martedí, 30 maggio 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

j/70    ostar    coppa america    fraglia vela riva    fincantieri    vela day    marina di varazze    regate    motonautica    yacht club italiano    porti    j24    centri velici    nautica    cnsm    cinquecento    meteor    america's cup    calvi network    windsurf   

BARCOLANA

Trieste: via lo striscione per Regeni proprio quando c'è la visibilità della Barcolana

trieste via lo striscione per regeni proprio quando 232 la visibilit 224 della barcolana
Roberto Imbastaro

Il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, ha fatto togliere lo striscione con la scritta "Verità per Giulio Regeni" dalla facciata del Municipio, anticipando così il consiglio comunale che si sarebbe espresso in tal senso dopo una mozione presentata il 5 ottobre dai capigruppo di Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega Nord e Lista Dipiazza. Nella mozione si sosteneva che lo striscione era esposto dal 20 febbraio u.s. e che quindi, visto il lungo lasso di tempo intercorso, avesse perso la sua efficacia perché “l’eccessivo prolungamento dell’affissione determina una sorta di assuefazione visiva da parte dei cittadini”…e pertanto si trasforma in “un mero ornamento a scapito del reale significato simbolico”. Peccato che in questi giorni a Trieste per la Barcolana non ci siano solo i triestini, che forse si saranno anche assuefatti, ma velisti provenienti da tutto il mondo. E portare a conoscenza di un vasto numero di persone, anche per la presenza dei media stranieri, quanto accaduto a Giulio Regeni, non è cosa da poco. Ma comunque va bene così, perché questa notizia della rimozione dello striscione è diventata oggi la più virale nel web relativamente alla Barcolana. Il “problema” Regeni si sta mischiando con la politica più bieca, mentre va riportato alla sua essenzialità, quella di un ragazzo ucciso per le sue idee, giuste o sbagliate che siano. Ed è inaccettabile che a Trieste questa triste storia sia motivo di polemiche politiche di bassissimo livello delle quali sono responsabili tutti, opposizioni comprese.


07/10/2016 17:12:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caorle: la Cinquecento ha il suo "Angelo Negro"

Matteo Miceli al via in doppio su Black Angel di Paolo Striuli. E minaccia di cantare....

Salina Sailing Week 25/28 Maggio

Sarà una edizione con una leggera contrazione numerica dovuta alla immediatamente successiva tappa di Trapani dei Beneteau 25

Monfalcone: un "College" per imparare la vela alla Scuola Vela Tito Nordio

La Scuola Vela Tito Nordio dello Yacht Club Hannibal, la prima Scuola Vela riconosciuta dalla Federazione Italiana Vela è organizzata con il sistema del “college inglese”

La Cinquecento: Lazy guida la flotta a Sansego

Lazy di Mueller/Hanakamp insieme a Rocket I di Gianluca Chini/Alberto Taddei, guidano la corsa e sembrano marcarsi piuttosto stretti, dando vita a un appassionante match-race

I Mini 6.50 ricordano Simone Bianchetti

200 miglia in Adriatico per un Trofeo dedicato allo skipper romagnolo

Dicono sia iniziata l'America's Cup

Partita l'America's Cup, ma non se ne è accorto quasi nessuno

Lauderdale Yacht Club è il vincitore del XXXI Trofeo Marco Rizzotti

Sul podio anche la Nazionale Italia, uscita sconfitta solamente dallo scontro diretto con Lauderdale, e LISOT New York

E' tornata in Italia "Fiamma Nera", la barca del Duce

Ritorna in Italia “Fiamma Nera”, l'imbarcazione appartenuta a Benito Mussolini, che ha attraccato ieri sera al Porto di Roma

Il Wider 150, rinominato M/Y ‘Bartali’, è di nuovo in acqua e pronto per la consegna

"Il team Wider ha lavorato intensamente, facendo anche turni extra negli ultimi due mesi per assicurare il completamento delle modifiche richieste e rispettare la data di consegna concordata con il nuovo proprietario"

Benetti vara il nuovo BF104 MY Lejos 3

M/Y “Lejos 3” è la quarta unità del fortunato modello Fast 125’ e sarà consegnato all’armatore nei prossimi mesi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci