domenica, 25 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

altura    regate    marevivo    volvo ocean race    reale yacht club canottieri savoia    ucina    perini    press    soldini    saetec    nautica    crn    radar    mascalzone latino    giovanni soldini    pesca   

LEGA ITALIANA VELA

A Trieste 16 regate e bora protagonista

trieste 16 regate bora protagonista
redazione

Un Golfo di Trieste “double face” - con il mare spazzato dalla Bora a 25 nodi, con raffiche fino ai 30, nella prima parte della giornata, e un vento da 110 gradi di circa 12 nodi nel pomeriggio - ha accolto oggi la Lega Italiana Vela. A Portopiccolo (Sistiana) è iniziata al meglio la seconda tappa di selezione della stagione 2017, che vede protagonista nel ruolo di official sponsor Banca Aletti. Organizzata dalla Società Velica di Barcola e Grignano, in collaborazione con lo Yacht Club Portopiccolo, la tappa seleziona gli equipaggi in vista della finale nazionale di Crotone, in programma a ottobre, e si disputa sui monotipi J70 della flotta della Legavela Servizi.
La Bora è stata protagonista della prima parte della giornata, con le prime otto splendide prove disputate con vento sopra i 20 nodi; il miglioramento delle condizioni meteo, dopo il passaggio della perturbazione, ha fatto sì che il vento girasse a destra e, dopo aver atteso che si stabilizzasse, il campo è stato riposizionato e si è tornati a regatare in condizioni completamente diverse, con circa 12-14 nodi di vento. Il risultato è stato una giornata “double face”, estremamente tecnica, per equipaggi da vento forte nella prima parte, e per quelli più tattici e meno fisici nella seconda.
La mattina con forte Bora ha messo in evidenza l’equipaggio del Circolo Vela Bari, con Simone Ferrarese al timone, a suo agio con le raffiche triestine e un team estremamente rodato nei laschi e in continua planata. Il vento più leggero ha invece eliminato le variabili “fisiche”, mettendo maggiormente in rilievo la capacità tattica e la lettura del Golfo.
16 in totale le prove disputate, sulle 32 totali previste per il format della Lega Italiana Vela: la classifica vede in testa il Circolo della Vela Bari che, oltre al timoniere Simone Ferrarese, ha schierato anche Nikolaos Mascoli, Gregorio Lioce e Valerio Galati.
Seconda piazza provvisoria per Circolo Nautico e della Vela Argentario, seguito da Diporto Nautico Sistiana.
“E’ stata una fantastica giornata di vela - ha dichiarato il vicepresidente esecutivo della Lega Italiana Vela, Alessandro Maria Rinaldi - la Bora ha garantito grande spettacolo, regate molto tecniche ed equipaggi subito messi alla prova dal nostro format, che impone resistenza e concentrazione. I Club sono rimasti in mare per quasi otto ore, regatando senza soluzione di continuità. La formula della Legavela è vincente: la classifica resta molto corta, i Club sono agguerriti e determinati perché hanno la consapevolezza che tutto può cambiare e che ogni prova è determinante. Portopiccolo si è rivelata una location perfetta, sia a terra che in mare: oggi abbiamo regatato sotto costa al mattino, ben visibili dal borgo e dalle spiagge, sottolineando ancora una volta le grandi potenzialità di spettacolo di questo tipo di regate”.
“Per essere il primo giorno nel quale eravamo tutti assieme - ha dichiarato Simone Ferrarese, timoniere di Bari - è stata una bella giornata di vela e di mare. Abbiamo ancora qualcosa da sistemare a bordo, ma siamo riusciti a essere costanti in una giornata dalle condizioni molto variabili. Abbiamo cercato di non rischiare in un contesto di gara difficile perché con molte variabili, e questa strategia ha pagato”.
Domani si riparte dalla 17.a prova, con previsioni di vento di Bora al mattino in calo e rotazione nel pomeriggio.


14/07/2017 20:55:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Volvo Ocean Race: donne al comando

La skipper britannica Dee Caffari e il suo giovane team (tra cui c'è Francesca Clapcich) si stanno preparando a guidare la flotta nella zona della seconda barriera corallina più grande del pianeta

La lunga stagione velica dei "Protagonist" sul Lago di Garda

Un calendario agonistico ricco e variegato dunque, con molte conferme e importanti novità. Alle tradizionali regate suddivise tra i circuiti Sailing Series, Long Distance e Campionato Nazionale, si aggiunge il Trofeo Protagonist nella sua prima edizione

Invernale Riva di Traiano: un week end che vale doppio

Si regaterà sabato e domenica per il recupero delle prove perse questo inverno. Iniziano a crescere le iscrizioni alla Roma per 1/2/Tutti

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Soldini e Maserati a 1.000 miglia dall'arrivo

Ultime 1000 miglia per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Consegnato il “Premio Perini Navi” nei Premi di Laurea del Comitato Leonardo

Ad aggiudicarsi il premio è stato il progetto denominato “Soluzioni tecnologiche innovative per un diporto ecosostenibile integrate nel design di un sailing luxury yacht” a cura di Giuseppe Sorrenti

Record per il Nauticsud: in crescita del 13% i visitatori

Trend positivo di vendite per la 45.ma edizione. Award 2018 a Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design ed ai giornalisti Antonino Pane (Il Mattin) e Sandro Donato Grosso (Sky)

Volvo Ocean Race: alla ricerca del vento

La flotta della Volvo Ocean Race sta affrontando altre ore di navigazione difficile, essendo entrata in pieno in una ampissima zona di aria leggera

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci