venerdí, 16 novembre 2018

LEGA ITALIANA VELA

A Trieste 16 regate e bora protagonista

trieste 16 regate bora protagonista
redazione

Un Golfo di Trieste “double face” - con il mare spazzato dalla Bora a 25 nodi, con raffiche fino ai 30, nella prima parte della giornata, e un vento da 110 gradi di circa 12 nodi nel pomeriggio - ha accolto oggi la Lega Italiana Vela. A Portopiccolo (Sistiana) è iniziata al meglio la seconda tappa di selezione della stagione 2017, che vede protagonista nel ruolo di official sponsor Banca Aletti. Organizzata dalla Società Velica di Barcola e Grignano, in collaborazione con lo Yacht Club Portopiccolo, la tappa seleziona gli equipaggi in vista della finale nazionale di Crotone, in programma a ottobre, e si disputa sui monotipi J70 della flotta della Legavela Servizi.
La Bora è stata protagonista della prima parte della giornata, con le prime otto splendide prove disputate con vento sopra i 20 nodi; il miglioramento delle condizioni meteo, dopo il passaggio della perturbazione, ha fatto sì che il vento girasse a destra e, dopo aver atteso che si stabilizzasse, il campo è stato riposizionato e si è tornati a regatare in condizioni completamente diverse, con circa 12-14 nodi di vento. Il risultato è stato una giornata “double face”, estremamente tecnica, per equipaggi da vento forte nella prima parte, e per quelli più tattici e meno fisici nella seconda.
La mattina con forte Bora ha messo in evidenza l’equipaggio del Circolo Vela Bari, con Simone Ferrarese al timone, a suo agio con le raffiche triestine e un team estremamente rodato nei laschi e in continua planata. Il vento più leggero ha invece eliminato le variabili “fisiche”, mettendo maggiormente in rilievo la capacità tattica e la lettura del Golfo.
16 in totale le prove disputate, sulle 32 totali previste per il format della Lega Italiana Vela: la classifica vede in testa il Circolo della Vela Bari che, oltre al timoniere Simone Ferrarese, ha schierato anche Nikolaos Mascoli, Gregorio Lioce e Valerio Galati.
Seconda piazza provvisoria per Circolo Nautico e della Vela Argentario, seguito da Diporto Nautico Sistiana.
“E’ stata una fantastica giornata di vela - ha dichiarato il vicepresidente esecutivo della Lega Italiana Vela, Alessandro Maria Rinaldi - la Bora ha garantito grande spettacolo, regate molto tecniche ed equipaggi subito messi alla prova dal nostro format, che impone resistenza e concentrazione. I Club sono rimasti in mare per quasi otto ore, regatando senza soluzione di continuità. La formula della Legavela è vincente: la classifica resta molto corta, i Club sono agguerriti e determinati perché hanno la consapevolezza che tutto può cambiare e che ogni prova è determinante. Portopiccolo si è rivelata una location perfetta, sia a terra che in mare: oggi abbiamo regatato sotto costa al mattino, ben visibili dal borgo e dalle spiagge, sottolineando ancora una volta le grandi potenzialità di spettacolo di questo tipo di regate”.
“Per essere il primo giorno nel quale eravamo tutti assieme - ha dichiarato Simone Ferrarese, timoniere di Bari - è stata una bella giornata di vela e di mare. Abbiamo ancora qualcosa da sistemare a bordo, ma siamo riusciti a essere costanti in una giornata dalle condizioni molto variabili. Abbiamo cercato di non rischiare in un contesto di gara difficile perché con molte variabili, e questa strategia ha pagato”.
Domani si riparte dalla 17.a prova, con previsioni di vento di Bora al mattino in calo e rotazione nel pomeriggio.


14/07/2017 20:55:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Route du Rhum: vince Joyon all'ultimo respiro

Battuto per soli 7 minuti François Gabart, in testa fino alle Basse Terre e bruciato nell'ultima virata

Otranto: regata di San Martino con poco vento e tanto sole

Dopo circa un mese di fermo per via del meteo poco favorevole, domenica si è svolta la seconda regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ con la flotta arricchita di 3 new entry, una per ogni Categoria

Route du Rhum: Andrea Fantini di nuovo in mare

I maxitrimarani della classe Ultime stanno per tagliare il traguardo in Guadalupa con Macif di Francois Gabart in leggero vantaggio (40 miglia) su Francis Joyon con Idec Sport

Per Beneteau una base permanente a Barcellona

Beneteau inaugura una base permanente a Port Ginesta, vicino Barcellona con le prove in mare degli ultimi modelli a vela e a motore

Per il Marina Blu di Rimini una cartella esattoriale da 1,1 mln di euro

UCINA: la complessa vicenda normativa dei canoni demaniali dei porti turistici colpisce il Marina Blu di Rimini

Melges 40: le Grand Prix Finals 2018 si aprono nel segno di Stig

Stig, detentore del circuito 2017 e vincitore della Copa del Rey 2018 (ultimo evento disputato dalla flotta Melges 40 sulla strada per Lanzarote) rispetta al meglio il pronostico che lo voleva in grande stato di forma

Corso di Archeologia a Termini Imerese: Palermo nel periodo romano

Sabato 10 novembre 2018 alle ore 16,30 nuova lezione del Corso di Archeologia Romana promosso da BCsicilia

FVG Marinas: il Governo intervenga sui canoni demaniali

La Rete FVG Marinas con i suoi 20 marina aderenti, circa 7000 posti barca, è la Rete di porti turistici più estesa in Italia e sarà a Rimini a testimoniare la propria solidarietà al Marina Blu

Este 24: Ricca D’Este di Marco Flemma fa l’enplein

Si archivia una stagione ricca di grandi giornate di mare e di uno spirito di aggregazione che l’Este24 ha sempre portato come segno distintivo. Ricca D’Este fa l’enplein, dopo il Titolo Italiano si prende anche il Circuito Nazionale

Melges 40: Stig di Alessandro Rombelli è Campione del mondo

Stig di Alessandro Rombelli (con Francesco Bruni alla tattica) firma il bis confermandosi Campione del circuito Melges 40 Grand Prix dopo il trionfo nella stagione scorsa

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci