mercoledí, 23 aprile 2014


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

garda    este 24    rc44    windsurf    vela olimpica    press    circoli velici    regate    rolex china sea race    420    idec    pasquavela    meteo    transat ag2r    altura   

TRE GOLFI

Tre Golfi: vince il Tp52 di Aniene 1° classe

tre golfi vince il tp52 di aniene 176 classe
Redazione

Il Tp52 Aniene 1ª Classe inizia alla grande la sua stagione vincendo la 58ª edizione della Regata dei Tre Golfi, organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia. Il team capitanato per l'occasione da Matteo Aglietti e da Paolo di Marco del Circolo Canottieri Aniene 1892, ha dominato sin dall'inizio la 58ª edizione della regata dei 3 Golfi. Dal golfo di Napoli verso Punta Licosa (Salerno) poi su verso Gaeta (Ventotene) per tornare verso il Golfo di Napoli (Castel dell'Ovo) effettuando le 170 miglia previste. Il Tp52 Aniene 1ª Classe ha sfruttato le termiche locali e le transizioni delle varie punte per allungarsi sulla flotta, un lavoro certosino portato a termine da un gruppo affiatato di velisti come Simone Spanghero, Nevio Sabadin, Matteo Mason, coordinati dal Team Manager Giorgio Martin. Un susseguirsi di "cambio vele", di accorgimenti tattici, tant'è che già all'alba venivano persi i contatti visivi con la flotta che seguiva. Ventisei ore condotte con grande sensibilità che si traducono in una vittoria schiacciante in tempo reale, così come in tempo compensato con un vantaggio sul secondo di quasi due ore, Altair 3, e di poco più su Fra Diavolo, giunto terzo. La trasferta napoletana si traduce in un successo che ha consentito all'equipaggio capitanato da Matteo Aglietti di conquistare punti preziosi per il Campionato Italiano Off Shore.
Da segnalare che dopo ben sette anni la Tre Golfi si è disputata con la formula piena, ovvero con l'intero percorso delle 170 miglia, grazie a condizioni meteo marine ideali per affrontare il trasferimento della flotta lungo il percorso
"E' stata una regata molto tecnica dove ogni singola situazione è stata affrontata dal gruppo in maniera perfetta - ha dichiarato soddisfatto lo skipper Matteo Aglietti - i continui cambi di vele, secondo le necessità tecniche, sono state la chiave vincente grazie al l'equipaggio che non si è mai risparmiato nelle 26 ore di regata. Questa prima tappa rientra nel progetto di sviluppo nella classe altura del Circolo Canottieri Aniene, dove un gruppo di soci, coordinato da Alessandro Maria Rinaldi si alternerà a bordo del Tp52 per competere al Titolo Italiano Off Shore. Saranno tre le regate alla quali la barca griffata Alviero Martini 1ª Classe parteciperà: la Tre Golfi, la 151 miglia e la Giraglia Rolex Cup."
"Le condizioni iniziali di poco vento erano veramente complicate - sono le parole di Nevio Sabadin, afterguard del Tp52 Aniene 1ª Classe - poi siamo riusciti ad allungarci bene sui grandi come Aleph e Altair 3 sfruttando le termiche locali e regatando bene nelle zone di transizione sulle punte della costa e delle isole, regolando e cambiando vele ad ogni minima variazione del vento. Con questa condotta di regata si riesce sempre ad avere ottimi risultati, sono molto felice di questo risultato".
L'equipaggio del Tp52 Aniene 1ª Classe è formato da un gruppo di velisti triestini capitanati da Giorgio Martin, Team Manager del gruppo, Matteo Mason, Matteo Stroppolo, Guglielmo Giotto, Simone Spangaro, Nevio Sabadin, Alessandro Linussi, Andrea Pergola, Giovanni Bannetta, Fabio de Simoni e Fulvio Manuelli.


14/05/2012 12.39.00 © riproduzione riservata







I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Rolex China Sea Race: vince Ragamuffin

Il 90 piedi di Syd Fischer ha dominato questa edizione fin dalla partenza da Hong Kong e ha terminato la gara in 57 ore 31 minuti e 18 secondi

Pasquavela: Vanitè, Muzyka 2, Vulcano, Low Noise e La Superba i vincitori

L'ultimo giorno di regate, caratterizzato da venti sui 12 nodi di intensità che sono andati poi a diminuire nel corso della giornata, ha consentito di disputare 2 prove sia per le classi d'Altura che per i J24 - ph. J.R. Taylor

Rolex China, vince Neil Pryde:"In vita mia non ho mai navigato, ho sempre gareggiato"

Sabato mattina, Hi Fi è stata la terza barca a completare il percorso di 565 miglia da Hong Kong a Subic Bay, nelle Filippine, dopo una intensa competizione con il TP 52 lo statunitense Lucky - ph. K. Arrigo/Rolex

GP Italia, Mini 6.50: nei serie si impone Marina Militare

Andrea Pendibene e Giovanna Valsecchi su ITA520MM chiudono, primi della Classe Serie, il Grand Prix d’Italie. Un altro risultato eccezionale per lo skipper della Marina Militare e la sua co-skipper, in lotta per il titolo italiano.

RC44: Bombarda Racing a Cascais con la novità Kostecki

Bombarda Racing si presenterà all'appuntamento di Cascais forte di un equipaggio in parte rinnovato. A bordo di ITA-42 saliranno il tattico John Kostecki e il prodiere Paolo Bassani

Nasce Cerevisia, il Primo Festival delle birre artigianali del Trentino

Il 6,17 e 18 maggio 2014 incontri, degustazioni, tavole rotonde e laboratori per conoscere al meglio la birra e il suo mondo al Palanaunia di Fondo

Concluso lo Stintino Funboard Event

Verso le 13 Eolo ha inziato a soffiare con la sufficiente intensità (tra i 12 e i 16 nodi) da Libeccio e si è dato così il via alle danze delle batterie dei regatanti - ph. Roberto Pintus

L'Italia domina al 32° meeting del Garda Optimist

Davide Duchi - atleta della Fraglia Vela Riva - vince il 32° Meeting del Garda Optimist. Tra i cadetti conquista il gradino più alto del podio Francesco Novelli

FLASH - GP Italia: Zambelli/Bona nei Proto Pendibene/Valsecchi nei Serie

Al Gran Prix d'Italia Mini 6.50 hanno tagliato il traguardo per primi in tempo reale Michele Zambelli e Alberto Bona (788 proto)

Hyeres: un acuto della Tartaglini nella prima giornata di regate

Oltre a Flavia Tartaglini (una vittoria su tre regate), sono andati discretamente anche Filippo Baldassarri e Giulia Conti e Francesca Clapcich