lunedí, 28 maggio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

gc32    la cinquecento    azzurra    luna rossa    151 miglia    calvi network    melges20    vele d'epoca    volvo ocean race    m32    yacht club costa smeralda   

TRANSAT JACQUES VABRE

Transat Jacques Vabre: ottima partenza

transat jacques vabre ottima partenza
redazione

Il balletto dei 37 equipaggi partiti alle 13.35 in un grandioso scenario al largo di Cap de la Hève continua verso la punta di Barfleur. Con un mare molto mosso e un vento da 15 a 18 nodi da nord-ovest, l'inizio della 13ª edizione del Transat Jacques Vabre è tecnico e tattico. Le manovre e i cambi di vele punteggeranno la prima notte dei marinai che dovranno affrontare un vento forte, che poi si indebolirà e ammorbidirà, e soprattutto correnti forti alla punta del Cotentin.

Notte bianca in vista

"La prima notte in mare, non si dorme mai molto. L' inizio della gara è importante, dà il tono",  ha sottolineato Gwénolé Gahinet, co-skipper di SMA prima di partire questa mattina. In altre parole, in ognuna delle 4 classi i marinai spingeranno al 100% del loro potenziale. Ma se gli Ultimes dovrebbero già essere in vista di Ushant intorno a mezzanotte e la Multi50 aver passato il Canale della Manica in piena notte, gli  Imoca e i Class40 saranno i più penalizzati sul versante della corrente. Dovranno subire la corrente contraria all'estremità del Cotentin e dovranno affrontarla con con intelligenza, perché un errore può valere un grande scarto in termini di miglia.

Ecco i primi 3 per ogni classe al passaggio della boa

Ultime: Prince de Bretagne, Sodebo Ultim’, Maxi Edmond de Rothschild

Imoca: SMA, Bastide Otio, St Michel-Virbac

Multi50: FenêtréA – Mix Buffet, Réauté Chocolat, Arkema

Class40: Team Work, Région Normandie Junior Senior By Evernex

 


05/11/2017 18:19:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Seatailor: lo spi prêt-à-porter

Una giovane start up, la Seatailor, fondata da Andrea Postiglione e Cristina Renzi usa vele e mute da sub per la propria linea di abbigliamento

Punta Ala protagonista della vela d’altura italiana

Oltre 200 imbarcazioni per circa 3.000 velisti arriveranno a Punta Ala e parteciperanno alla grande festa che caratterizza l’atto finale della 151 Miglia un evento di grande rilievo nel panorama sportivo nazionale e internazionale

Race For The Cure, il 27 Maggio a Bari la veleggiata

La regata è in programma in contemporanea con la corsa che vedrà un fiume rosa invadere pacificamente il centro di Bari

La Grand Soleil Cup 2018

Organizzata dal Circolo Nautico e della Vela Argentario in collaborazione con il Marina Cala Galera, il Cantiere del Pardo e Pierservice, sono attese in banchina oltre 55 imbarcazioni

X-Yacht Med Cup a Chiavari in una due giorni di vela ed eventi collaterali

La formula ha previsto regate per le classi d’altura FIV IRC e ORC, ma anche prove da vivere con lo spirito di vere e proprie veleggiate, abbinando a terra eventi sociali

Da mercoledì si torna a volare sul Garda Trentino con il 1° Mondiale GC32

Anche Ruggero Tita tra i GC32 a Riva del Garda. L'atleta trentino probabilmente salirà a bordo di Realteam per una sessione speciale di velocità

Disney Italia sul Catamarano di Andra Stella per il progetto WOW Wheels On Waves

Un’impresa “incredibile”: l’accessibilità universale e il valore della resilienza emotiva che oggi fa tappa al porto di Rimini

I vincitori della Rolex Capri Sailing Week

Nella piazzetta di Capri assegnati i trofei della combinata e i 4 orologi submariner

L'Uvai mostra i numeri

56 eventi, 2.000 armatori e imbarcazioni, 35.000 velisti, 150 giudici, 1.200 mezzi d’appoggio, 7.000 accompagnatori, 100.000 persone coinvolte

Sabato 2 giugno in Fraglia: “Vela Day” per i più giovani

Una giornata all’insegna della vela con istruttori del circolo, che accompagneranno i “velisti per un giorno” in uscite propedeutiche nel golfo di Desenzano, a partire dalle 10 del mattino

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci