venerdí, 24 novembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

volvo ocean race    nautica    guardia costiera    vela    veleziana    mini transat    trasporti    transat jacques vabre    foiling    platu25    j24    windsurf    cala de medici    campionati invernali   

TRANSAT JACQUES VABRE

Transat Jacques Vabre: ottima partenza

transat jacques vabre ottima partenza
redazione

Il balletto dei 37 equipaggi partiti alle 13.35 in un grandioso scenario al largo di Cap de la Hève continua verso la punta di Barfleur. Con un mare molto mosso e un vento da 15 a 18 nodi da nord-ovest, l'inizio della 13ª edizione del Transat Jacques Vabre è tecnico e tattico. Le manovre e i cambi di vele punteggeranno la prima notte dei marinai che dovranno affrontare un vento forte, che poi si indebolirà e ammorbidirà, e soprattutto correnti forti alla punta del Cotentin.

Notte bianca in vista

"La prima notte in mare, non si dorme mai molto. L' inizio della gara è importante, dà il tono",  ha sottolineato Gwénolé Gahinet, co-skipper di SMA prima di partire questa mattina. In altre parole, in ognuna delle 4 classi i marinai spingeranno al 100% del loro potenziale. Ma se gli Ultimes dovrebbero già essere in vista di Ushant intorno a mezzanotte e la Multi50 aver passato il Canale della Manica in piena notte, gli  Imoca e i Class40 saranno i più penalizzati sul versante della corrente. Dovranno subire la corrente contraria all'estremità del Cotentin e dovranno affrontarla con con intelligenza, perché un errore può valere un grande scarto in termini di miglia.

Ecco i primi 3 per ogni classe al passaggio della boa

Ultime: Prince de Bretagne, Sodebo Ultim’, Maxi Edmond de Rothschild

Imoca: SMA, Bastide Otio, St Michel-Virbac

Multi50: FenêtréA – Mix Buffet, Réauté Chocolat, Arkema

Class40: Team Work, Région Normandie Junior Senior By Evernex

 


05/11/2017 18:19:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Riva di Traiano: i Big subito in evidenza

Sole, mare calmo e poco vento. Ma la regata si fa e brilla lo Swan 45 Aphrodite

Terza giornata all'Invernale del Circeo

La classifica generale IRC dopo 5 prove e uno scarto vede in testa TAHRIBA l’Elan E5 dello skipper Francesco Di Diodato portacolori del Nautilus Yacht Club con al timone Pino Stillitano

Progetto "PrimaVela": la Vela sul lago Maggiore

Vela GO è l’ente promotore ed organizzatore di “PrimaVela” che ha dato l’opportunità a una cinquantina di ragazzi dell'Istituto Marcelline di Arona di avvicinare una disciplina sportiva

Volvo Ocean Race: un fine settimana di fuoco

Gli appassionati che seguono la cartografia elettronica, le posizioni e le classifiche della Volvo Ocean Race saranno incollati ai loro schermi per vedere come evolverà la situazione e come sarà il prossimo report

Troostwijk, all'asta uno yacht e la storica "La Spina"

Questo tipo di lotti non sono una novità per Troostwijk che negli ultimi mesi ha indetto aste per diverse imbarcazioni e automobili di lusso.

La leggenda Loïk Peyron insieme ad altri grandi olimpionici sulla Star a Riva del Garda

Obiettivo: preparazione alla finale della Star Sailor League in programma dal 5 al 9 dicembre a Nassau, Bahamas

Nicolò Renna vince i Campionati Sudamericani Techno Plus

all’altra italiana Giorgia Speciale oro tra le femmine. Nel 2018 dovranno guadagnarsi la convocazione olimpica personale con i risultati conseguiti dopo 3 eventi internazionali

Testa a testa tra STIG e SIKON al Melges 40 Grand Prix di Palma de Mallorca

SIKON, del giapponese Yukihiro Ishida (con il maiorchino Manu Weiller alla tattica) è indiscutibilmente la “boat of the day” con un secondo e un primo posto come parziali

Sport di Mare e Inclusione: incontro pubblico a Lignano Sabbiadoro

Tiliaventum asd e Lo Spirito Di Stella Onlus si occupano da molti da molti anni di inclusione attraverso le discipline sportive di mare e l'occasione nasce dalla recente esperienza WOW - WheelsOnWaves

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci