mercoledí, 1 aprile 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

solitaire du figaro    porti    guardia costiera    attualità    pesca    trasporti    traghetti    j24    vendee globe    giancarlo pedote    cambusa    fincantieri    trasporto marittimo    aziende   

TRANSAT JACQUES VABRE

Transat Jacques Vabre: nei Multi 50 vince Groupe GCA - Mille et un Sourires

transat jacques vabre nei multi 50 vince groupe gca mille et un sourires
redazione

Venerdì 8 novembre, alle 5h 49mn 41s (ora italiana), Gilles Lamiré e Antoine Carpentier hanno tagliato il traguardo della 14a edizione della Transat Jacques Vabre Normandie Le Havre al primo posto nella categoria Multi50. Il duo ha impiegato 11 giorni 16 h 34mn e 41s per percorrere le 4.350 miglia teoriche da Le Havre ad una velocità media di 15,50 nodi, ma in realtà ha coperto 4.926 miglia a 17,56 nodi.

 

Alla partenza di Le Havre, Gilles Lamiré aveva annunciato di essere convinto di  vincere, ma Groupe GCA - Mille et un Sourires non era il favorito dai bookmaker di questa 14° Route du Café. Ma riacquistando quest'anno l'ex Crêpes Waouh 3, uno scafo VPLP 2009 con un eccezionale palmares, lo skipper di Saint-Malo sapeva di avere un'arma all'altezza delle sue ambizioni. Dopo sei anni sul circuito Multi50, Gille che aveva già vinto una Transat in solitario  nel 2016, ha imbarcato un co-skipper tanto discreto quanto efficiente. Già vincitore a Salvador de Bahia in Class40 due anni fa insieme a Maxime Sorel, Antoine Carpentier è a suo agio su tutti i tipi di barche e percorsi, sia tra le boe che in mare aperto.

 

Gilles e Antoine hanno lasciato Le Havre con cautela, ed hanno lasciato che i loro concorrenti andassero in fuga senza abbattersi. Il loro ritardo massimo ha raggiunto le 67 miglia il 30 ottobre prima di entrare nella cresta di alta pressione a sud di Gibilterra. Approfittando di una rotta un po’ troppo ad est fatta da Solidaires En Peloton - ARSEP, che in precedenza aveva raggiunto prestazioni impeccabili, hanno navigato su una rotta molto più diretta ed economica in termini di miglia, senza mai fermarsi. Gomito a gomito con Primonial e poi conducendo dal 1° novembre a sud delle Canarie, non hanno mai più abbandonato la leadership, allargando il divario. Passando tra le isole di Sao Vicente e Santo Antao a Capo Verde, hanno approfittato della buona accelerazione del canale senza subire i venti di queste isole vulcaniche. Per quanto riguarda i Doldrums, attraversati in meno di 24 ore, è stata una formalità. Con sempre più fiducia nella loro barca lungo questa rotta del caffè, Gilles Lamiré e Antoine Carpentier sono stati in grado di accelerare quando necessario e poi mantenere un ritmo elevato con velocità medie molto buone con l'aliseo.

 

Dove gli altri hanno rallentato, loro hanno navigato, guardando sempre verso l'obiettivo, senza voltarsi.

 

Guidati da routier Christian Dumard, Gilles Lamiré e Antoine Carpentier hanno firmato una gara perfetta, all'altezza del loro trimarano, il più riuscito nella storia della classe Multi50. Gruope GCA - Mille et un sourires ha conquistato a Salvador de Bahia la sua sesta vittoria in una gara transatlantica, tra cui quattro Route du Café.

 


08/11/2019 10:41:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Spadafora: ad aprile stop anche ad allenamenti atleti professionisti

"Estenderò la misura agli allenamenti, sui quali non eravamo intervenuti perché c'era ancora la possibilità che si tenessero le Olimpiadi". 400 milioni di euro allo sport di base e alle ASD

La e-mobility nei porti italiani

Per le Marine italiane Yess.Energy fornisce un plus che garantisce una fidelizzazione dei clienti, ma anche l'attenzione di un’utenza sempre più attenta ed esigente, soprattutto rispetto alla salvaguardia dell’ambiente

La Veleria San Giorgio produrrà mascherine per gli ospedali liguri

La Veleria San Giorgio, storica azienda ligure fondata nel 1926, ha infatti dato il via alla produzione di mascherine chirurgiche destinate al personale della ASL4 che conta tre ospedali , Sestri Levante, Rapallo e Lavagna

Cambusa - Susianella viterbese, un presidio antico che ha resistito alle omologazioni

Un nome leggiadro, le cui origini si perdono nella storia, per un salame dei poveri dai sentori di sottobosco, che si produce a Viterbo, rimasto a lungo nell’ombra, ora richiestissimo da chef e gourmet

Antartide: Enea cerca specialisti e ricercatori per l'inverno 2020/21

La durata dell'incarico è di un anno, da novembre 2020 a novembre 2021 ("Winter Over"), nell'ambito del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA) gestito da ENEA

Fincantieri: ulteriore sospensione delle attività produttive

Fincantieri sospende l’attività lavorativa degli stabilimenti e delle sedi sia nel settore Cruise che in quello Militare fino alla data indicata dal Decreto.

Assarmatori: dichiarare lo stato di calamità naturale anche per i trasporti marittimi

ASSARMATORI, che aderisce a Conftrasporto-Confcommercio, sottolinea come il segmento passeggeri del trasporto marittimo abbia azzerato i suoi ricavi ma continui a garantire i collegamenti per non interrompere gli approvvigionamenti di merci vitali

Conftrasporto: il sistema logistico portuale rischia il collasso

Luigi Merlo, presidente nazionale di Federlogistica-Conftrasporto ribadisce l’appello lanciato già alcune settimane fa sull’emergenza coronavirus e sulle proposte, ancora inascoltate, del settore marittimo dei trasporti e della logistica

Covid-19: Porto Venezia sospende i canoni per aiuto aziende

A Venezia l'Autorità di Sistema Portuale ha emanato una circolare rivolta alle concessionarie dei porti di Venezia e di Chioggia per sospendere il pagamento dei canoni demaniali fino al 30 settembre

La classe J24 dà il benvenuto alla flotta di Agropoli

La Classe J24 Italiana cerca di guardare al futuro con positività e rimodula il proprio calendario agonistico

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci