domenica, 31 maggio 2020

TRANSAT JACQUES VABRE

Transat Jacques Vabre: nei Multi 50 vince Groupe GCA - Mille et un Sourires

transat jacques vabre nei multi 50 vince groupe gca mille et un sourires
redazione

Venerdì 8 novembre, alle 5h 49mn 41s (ora italiana), Gilles Lamiré e Antoine Carpentier hanno tagliato il traguardo della 14a edizione della Transat Jacques Vabre Normandie Le Havre al primo posto nella categoria Multi50. Il duo ha impiegato 11 giorni 16 h 34mn e 41s per percorrere le 4.350 miglia teoriche da Le Havre ad una velocità media di 15,50 nodi, ma in realtà ha coperto 4.926 miglia a 17,56 nodi.

 

Alla partenza di Le Havre, Gilles Lamiré aveva annunciato di essere convinto di  vincere, ma Groupe GCA - Mille et un Sourires non era il favorito dai bookmaker di questa 14° Route du Café. Ma riacquistando quest'anno l'ex Crêpes Waouh 3, uno scafo VPLP 2009 con un eccezionale palmares, lo skipper di Saint-Malo sapeva di avere un'arma all'altezza delle sue ambizioni. Dopo sei anni sul circuito Multi50, Gille che aveva già vinto una Transat in solitario  nel 2016, ha imbarcato un co-skipper tanto discreto quanto efficiente. Già vincitore a Salvador de Bahia in Class40 due anni fa insieme a Maxime Sorel, Antoine Carpentier è a suo agio su tutti i tipi di barche e percorsi, sia tra le boe che in mare aperto.

 

Gilles e Antoine hanno lasciato Le Havre con cautela, ed hanno lasciato che i loro concorrenti andassero in fuga senza abbattersi. Il loro ritardo massimo ha raggiunto le 67 miglia il 30 ottobre prima di entrare nella cresta di alta pressione a sud di Gibilterra. Approfittando di una rotta un po’ troppo ad est fatta da Solidaires En Peloton - ARSEP, che in precedenza aveva raggiunto prestazioni impeccabili, hanno navigato su una rotta molto più diretta ed economica in termini di miglia, senza mai fermarsi. Gomito a gomito con Primonial e poi conducendo dal 1° novembre a sud delle Canarie, non hanno mai più abbandonato la leadership, allargando il divario. Passando tra le isole di Sao Vicente e Santo Antao a Capo Verde, hanno approfittato della buona accelerazione del canale senza subire i venti di queste isole vulcaniche. Per quanto riguarda i Doldrums, attraversati in meno di 24 ore, è stata una formalità. Con sempre più fiducia nella loro barca lungo questa rotta del caffè, Gilles Lamiré e Antoine Carpentier sono stati in grado di accelerare quando necessario e poi mantenere un ritmo elevato con velocità medie molto buone con l'aliseo.

 

Dove gli altri hanno rallentato, loro hanno navigato, guardando sempre verso l'obiettivo, senza voltarsi.

 

Guidati da routier Christian Dumard, Gilles Lamiré e Antoine Carpentier hanno firmato una gara perfetta, all'altezza del loro trimarano, il più riuscito nella storia della classe Multi50. Gruope GCA - Mille et un sourires ha conquistato a Salvador de Bahia la sua sesta vittoria in una gara transatlantica, tra cui quattro Route du Café.

 


08/11/2019 10:41:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Velista dell’Anno FIV 2019: premiazione online giovedì 28 maggio 2020 dalle 18.15

Superata la prima fase dura della pandemia, l’organizzazione dell’evento ha deciso di rompere gli indugi e ufficializzare i vincitori del Velista dell’Anno FIV 2019

Canarie: ulteriori sperimentazioni OMT per turismo sicuro

Mentre in Italia regna l'incertezza sulle procedure soprattutto in Sardegna, le Canarie già collaborano con l'OMT come laboratorio globale per il turismo sicuro e convalideranno i propri protocolli di sicurezza sanitaria estesi a tutti i servizi turistici

Marco Gradoni è il Velista dell'Anno FIV 2019

Roberto Lacorte si aggiudica il premio Armatore Timoniere dell'Anno – Trofeo Mercedes Benz Vans. Il TP52 Xio vince il premio Barca dell'Anno - Trofeo Confindustria Nautica. Assegnato a Luna Rossa il premio speciale per l’Innovazione Tecnologica

Sui charter si abbatte il "tafazzismo" del Governo italiano

Un provvedimento dell'Agenzia Entrate danneggia gravemente il noleggio nautico, modificando il calcolo dell'aliquota IVA sulla navigazione in acque extra UE, mentre la Francia rimanda l’applicazione delle misure a causa dell’emergenza Covid-19

Entrano in ASSONAT le Marine di Capitana, Perd'e Sali e Portoscuso

Importante ingresso in Assonat-Confcommercio – Associazione Nazionale Approdi e Porti Turistici di Saromar Gestioni, un network che comprende i Marina del Sud Sardegna di Capitana, Perd’e Sali e Portoscuso

Francia, la vela riparte: in acqua i due Figaro della Macif

Uscita per i due Figaro della MACIF, quelli di Erwan Le Draoulec (Skipper Macif 2020) e Pierre Quiroga (Skipper Macif 2019) che hanno preso il largo sotto un sole splendente nella baia di Port-la-Forêt

Da oggi hanno riaperto al pubblico le Gallerie dell'Accademia di Venezia

Da oggi, martedì 26 maggio, le Gallerie dell'Accademia di Venezia, tra i primi musei italiani a riprendere l’attività dopo oltre due mesi di chiusura, hanno riaperto le porte al pubblico

Vendée Globe: varato l'Imoca di Giancarlo Pedote

L’IMOCA Prysmian Group ha varato ieri, alle 7:30 di mattina, al porto la Base di Lorient. L’imbarcazione, rientrata in Francia via cargo dopo la Transat Jacques Vabre, era subito entrata in cantiere, dove è rimasta molto tempo per la crisi COVID-19

Ferretti Group consolida la propria presenza negli USA

Ferretti Group annuncia l’investimento di 15 milioni di dollari per l’acquisto di un cantiere a Fort Lauderdale, Florida, per aumentare la presenza strategica di Ferretti Group America

YC Italiano: partono i corsi di vela dedicati ai bambini

Lo Yacht Club Italiano lancia i suoi corsi di vela e li allunga fino a settembre. Tutti a bordo di optimist, windsurf e derive collettive per trasformare i ragazzi in veri lupi di mare!

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci