sabato, 23 febbraio 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

campionati invernali    press    barcolana    rorc caribbean 600    fincantieri    regate    vela oceanica    vele d'epoca    cnsm    dragoni    j24    mascalzone latino    caribbean 600    giovanni soldini    vela    velista dell'anno    soldini   

TP52

TP52: una vittoria per Azzurra

tp52 una vittoria per azzurra
Roberto Imbastaro

Azzurra vince con autorità la prima prova con vento a oltre 20 nodi ma si deve accontentare del quinto posto nella successiva. La barca dello YCCS consolida la sua seconda posizione ma la distanza dal leader Quantum resta invariata. Oggi la conclusione del campionato mondiale.

Giornata di vento sostenuto a Cascais, in Portogallo, per il penultimo giorno di regate del Campionato Mondiale TP52 valido anche come terza tappa della 52 Super Series. Con vento medio da nordovest superiore ai 20 nodi e raffiche a 25, i TP52 hanno dato spettacolo con incroci al limite nei lati di bolina e adrenaliniche planate al lasco.

Azzurra ha fatto una prima regata perfetta, dominando fin dalla partenza, lanciatissima e in solitario sul pin, mentre il resto della flotta lottava in barca comitato. Con questa mossa Azzurra ha subito virato mure a sinistra in controllo sulla flotta, andando a navigare sul lato destro via via che diventava più vantaggiosa quella parte. Arrivata al comando al primo lato di bolina, il team ha navigato senza alcuna sbavatura andando a incrementare il vantaggio nel resto della prova, vinta con ottimo margine sul secondo, Sled. Terza Luna Rossa, mentre Quantum, giunto quinto, ha momentaneamente visto assottigliarsi il proprio vantaggio in testa alla classifica a soli tre punti.

Nella seconda prova il vento pareva decisamente aumentato sulla destra, lato favorito sinora, per cui Azzurra ha scelto di partire in comitato, seppur non lanciata, virando immediatamente mure a sinistra. Tuttavia la maggior pressione non ha dato il vantaggio sperato, mentre Luna Rossa e Quantum si sono portate in testa alla flotta arrivando dal lato sinistro. Gli americani hanno preso il comando alla prima boa di bolina, ma al gate di poppa ha girato primo Platoon, velocissimo alle portanti, che chiuderà però dietro a Quantum. Terzo posto in race 7 e in classifica generale per Sled, adesso quattro punti dietro ad Azzurra.

Lo skipper Guillermo Parada ha commentato la quarta giornata con queste parole: “Alla fine non è cambiato nulla in termini di punteggio tra noi e Quantum, quello che ci dispiace è l’aver perso un paio di belle opportunità nella seconda regata, dopo la bella vittoria nella prima. Nella prima poppa abbiamo perso l’occasione per essere davanti a Sled al gate per un errore di comunicazione in pozzetto, nella seconda abbiamo avuto un problema meccanico con la scotta del gennaker che si era incattivita, facendoci perdere tre o quattro lunghezze che per fortuna siamo riusciti a recuperare chiudendo quinti, ma c’è stato un momento in cui eravamo scivolati indietro. Domani ci aspettiamo condizioni di vento simili e contiamo di avere maggiori opportunità per fare bene, vedremo come va la prima prova per capire se ci rimarrà la chance di acchiappare il titolo”.

Giovanni Cassinari, randista: “La prima prova è stata perfetta, siamo partiti bene e da li abbiamo via via allungato, la seconda invece è stata più difficile abbiamo dovuto recuperare, non era facile. In ogni caso è stato bello, con questo vento sostenuto abbiamo fatto delle grandi planate, mi piace molto regatare qui!”

Le regate si concluderanno sabato con il segnale di avviso anticipato alle ore 12 locali, le 13 in Italia. Saranno visibili in webstreming sui siti 
www.52superseries.com e www.azzurra.it , con il Virtual Eye mentre verranno postati aggiornamenti sulla pagina Facebook e Twitter di Azzurra.

Classifica provvisoria dopo sette prove:
1. Quantum Racing (USA) (Doug DeVos) (2,1,3,4,1,5,1) 17 p.
2. Azzurra (ARG/ITA) (Alberto and Pablo Roemmers) (1,2,2,7,6,1,5) 24 p.
3. Sled (USA) (Takashi Okura) (8,3,7,2,3,2,3) 28 p.
4. Luna Rossa (ITA) (Patrizio Bertelli) (10DNF, 6,1,3,5,3,4) 32 p
5. Alegre (USA/GBR) (Andrés Soriano) (4,4,5,1,4,7,7) 32 p.
6. Provezza (TUR) (Ergin Imre) (5,9,4,5,7,4,6) 40 p.
7. Platoon (GER) (Harm Müller-Spreer) (3,5,6,6,9,8,2) (2 penalty) 41 p.
8. Phoenix (RSA) (Hasso/Tina Plattner) (6,7,8,8,2,6,8) 45 p.
9. Onda (BRA) (Eduardo de Souza Ramos) (7,8,9,9,8,10,10) 61 p.

 


21/07/2018 00:25:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caribbean 600: sportività tra Soldini e il Team Argo

Giovanni Soldini e l’equipaggio di Maserati Multi 70 hanno accolto la richiesta del Team di Argo di posticipare la partenza della RORC Caribbean 600

Giovanni Soldini pronto per la RORC Caribbean 600

Domani il via dell’11ma edizione della RORC Caribbean 600. Previste condizioni favorevoli per la regata

La RORC Caribbean 600 di Giancarlo Simeoli

Giancarlo Simeoli ha affrontato la Caribbean 600 a bordo di Triple Lind Cookson 50 di Joseph Mele

Sydney: dopo 5 prove Australia in testa nella "ControCoppa America"

Belle riprese video ma formula ancora non convincente

Invernale Riva di Traiano: 2 nodi non bastano

Giornata estiva con un vento che non è mai andato oltre i 3 nodi, troppo pochi per disputare una regata degna di tal nome

Caribbean 600: per Soldini anche il nuovo record della regata

Il Team italiano stabilisce il nuovo record della regata: 1 giorno, 6 ore e 49 minuti Il diretto rivale Argo taglia il traguardo 7 minuti dopo

Presentata La Lunga Bolina 2019

Svolta "plastic free" per la regata con il supporto di Marevivo

Ocean Cat arriva a Guadeloupe in 14 giorni, 3 ore e 40 minuti

Tullio e Giammarco: "Un'esperienza davvero impegnativa, sia psicologicamente che fisicamente. I protocolli di sicurezza ci hanno permesso comunque di navigare sapendo di essere costantemente seguiti da terra"

Vincenzo Onorato guida Mascalzone alla Mezza Maratona di Napoli

Vincenzo Onorato e la Scuola Vela Mascalzone Latino protagonisti alla Family Run & Friends di Napoli

Fantini e Cappelletti a Cagliari per Vite da Mare, incontro organizzato da 12 circoli e associazioni

Cagliari al centro della vela oceanica nazionale. Si parte con “Vite da Mare” ospiti i velisti Andrea Fantini e Francesco Cappelletti. Incontro organizzato da 12 circoli e associazioni.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci