sabato, 20 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

match race    vele d'epoca    kite    vela    melges 32    cnsm    circoli velici    campionati invernali    veleziana    star    vela paralimpica    ambiente    melges 24    porti    invernali    soldini   

TP52

TP52: una vittoria per Azzurra

tp52 una vittoria per azzurra
Roberto Imbastaro

Azzurra vince con autorità la prima prova con vento a oltre 20 nodi ma si deve accontentare del quinto posto nella successiva. La barca dello YCCS consolida la sua seconda posizione ma la distanza dal leader Quantum resta invariata. Oggi la conclusione del campionato mondiale.

Giornata di vento sostenuto a Cascais, in Portogallo, per il penultimo giorno di regate del Campionato Mondiale TP52 valido anche come terza tappa della 52 Super Series. Con vento medio da nordovest superiore ai 20 nodi e raffiche a 25, i TP52 hanno dato spettacolo con incroci al limite nei lati di bolina e adrenaliniche planate al lasco.

Azzurra ha fatto una prima regata perfetta, dominando fin dalla partenza, lanciatissima e in solitario sul pin, mentre il resto della flotta lottava in barca comitato. Con questa mossa Azzurra ha subito virato mure a sinistra in controllo sulla flotta, andando a navigare sul lato destro via via che diventava più vantaggiosa quella parte. Arrivata al comando al primo lato di bolina, il team ha navigato senza alcuna sbavatura andando a incrementare il vantaggio nel resto della prova, vinta con ottimo margine sul secondo, Sled. Terza Luna Rossa, mentre Quantum, giunto quinto, ha momentaneamente visto assottigliarsi il proprio vantaggio in testa alla classifica a soli tre punti.

Nella seconda prova il vento pareva decisamente aumentato sulla destra, lato favorito sinora, per cui Azzurra ha scelto di partire in comitato, seppur non lanciata, virando immediatamente mure a sinistra. Tuttavia la maggior pressione non ha dato il vantaggio sperato, mentre Luna Rossa e Quantum si sono portate in testa alla flotta arrivando dal lato sinistro. Gli americani hanno preso il comando alla prima boa di bolina, ma al gate di poppa ha girato primo Platoon, velocissimo alle portanti, che chiuderà però dietro a Quantum. Terzo posto in race 7 e in classifica generale per Sled, adesso quattro punti dietro ad Azzurra.

Lo skipper Guillermo Parada ha commentato la quarta giornata con queste parole: “Alla fine non è cambiato nulla in termini di punteggio tra noi e Quantum, quello che ci dispiace è l’aver perso un paio di belle opportunità nella seconda regata, dopo la bella vittoria nella prima. Nella prima poppa abbiamo perso l’occasione per essere davanti a Sled al gate per un errore di comunicazione in pozzetto, nella seconda abbiamo avuto un problema meccanico con la scotta del gennaker che si era incattivita, facendoci perdere tre o quattro lunghezze che per fortuna siamo riusciti a recuperare chiudendo quinti, ma c’è stato un momento in cui eravamo scivolati indietro. Domani ci aspettiamo condizioni di vento simili e contiamo di avere maggiori opportunità per fare bene, vedremo come va la prima prova per capire se ci rimarrà la chance di acchiappare il titolo”.

Giovanni Cassinari, randista: “La prima prova è stata perfetta, siamo partiti bene e da li abbiamo via via allungato, la seconda invece è stata più difficile abbiamo dovuto recuperare, non era facile. In ogni caso è stato bello, con questo vento sostenuto abbiamo fatto delle grandi planate, mi piace molto regatare qui!”

Le regate si concluderanno sabato con il segnale di avviso anticipato alle ore 12 locali, le 13 in Italia. Saranno visibili in webstreming sui siti 
www.52superseries.com e www.azzurra.it , con il Virtual Eye mentre verranno postati aggiornamenti sulla pagina Facebook e Twitter di Azzurra.

Classifica provvisoria dopo sette prove:
1. Quantum Racing (USA) (Doug DeVos) (2,1,3,4,1,5,1) 17 p.
2. Azzurra (ARG/ITA) (Alberto and Pablo Roemmers) (1,2,2,7,6,1,5) 24 p.
3. Sled (USA) (Takashi Okura) (8,3,7,2,3,2,3) 28 p.
4. Luna Rossa (ITA) (Patrizio Bertelli) (10DNF, 6,1,3,5,3,4) 32 p
5. Alegre (USA/GBR) (Andrés Soriano) (4,4,5,1,4,7,7) 32 p.
6. Provezza (TUR) (Ergin Imre) (5,9,4,5,7,4,6) 40 p.
7. Platoon (GER) (Harm Müller-Spreer) (3,5,6,6,9,8,2) (2 penalty) 41 p.
8. Phoenix (RSA) (Hasso/Tina Plattner) (6,7,8,8,2,6,8) 45 p.
9. Onda (BRA) (Eduardo de Souza Ramos) (7,8,9,9,8,10,10) 61 p.

 


21/07/2018 00:25:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

Elements Race: Cagliari ospiterà la 3a edizione

Dopo le prime edizioni organizzate nell'Arcipelago della Maddalena, la manifestazione che unisce Vela e Off Road si sposta nel Sud della Sardegna, a Cagliari, con nuove rotte e a bordo dei GIRO 34

Muore Ian Kiernan, l'uomo della "Mission Impossible" di pulire il Mondo

E’ morto a 78 anni portato via da un cancro un grande uomo, Ian Kiernan, velista ed ecologista, che si era dato il compito di “pulire il mondo”

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Parte domenica l'Autunnale Peloritano

Prende il via domenica 21 il Campionato Autunnale Peloritano al Marina di Capo d'Orlando che riapre le sue braccia, ovvero le su banchine, ai velisti dopo il successo del Vela Cup del mese scorso

Una "Mare e Monti" per Giovanni Soldini

Giovanni Soldini e l'alpinista Hervé Barmasse faranno insieme una serie di traversate e di scalate con lo scopo di confrontare due mondi così diversi.

Caorle: la stagione della vela chiude con La Cinquanta

Il 27 e 28 ottobre ultimo appuntamento con l’altura a Caorle

Garda: il Trofeo dell'Odio a Diavolasso

“Diavolasso” della scuderia velica “Ac&e-Sicurplanet” con lo skipper veronese Andrea Farina (Cn Brenzone) ha vinto la 66° edizione e del Trofeo dell’Odio, classica autunnale del Circolo Vela Gargnano.

Viareggio, arriva in porto la flotta delle vele d’epoca

Oltre 60 barche a vela d’epoca e circa 500 membri di equipaggio stanno convergendo a Viareggio dove dal 18 al 21 ottobre si svolgerà la XIV edizione del Raduno Vele Storiche Viareggio

Melges 32 a Cagliari per giocarsi il Mondiale

Diciotto i team al via in rappresentanza di 8 Nazioni (Russia, Germania, Giappone, Norvegia, Principato di Monaco, Svizzera, Polonia, Italia) per un Campionato del Mondo assolutamemte aperto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci