lunedí, 19 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

orc    kitesurf e windsurf    nauticsud    regate    vela    volvo ocean race    x-yachts    marevivo    cambusa    social media    campionati invernali    ambiente    formazione    porti    libri    nautica    assarmatori    ferreti group   

AZZURRA

TP52: Azzurra si mantiene agganciata al vertice della classifica

tp52 azzurra si mantiene agganciata al vertice della classifica
redazione


Cinque barche in tre punti, questa è la situazione della classifica provvisoria del primo evento della 52 Super Series 2017 dopo il quarto giorno e a una sola prova dal termine. Una classifica che racconta perfettamente quanto i valori in campo siano livellati in alto, basta una sbavatura e si scivola di due posti in classifica. Si tratta di una situazione comune a tutti i team, con posizioni in continua alternanza, tutti hanno mostrato degli acuti ma sono anche scivolati nelle retrovie. Azzurra si è dimostrata sinora abbastanza regolare, pur non vincendo ancora alcuna prova non ha mai fatto peggio di un ottavo posto, evitando il peso dei punti a doppia cifra.
Le previsioni per oggi davano vento leggero e così è stato, con le regate che hanno subito tre ore di ritardo rispetto al programma in attesa che entrasse una brezza da sudest, ma assai irregolare, tra gli 8 e gli 11 nodi che ha consentito di svolgere due prove. I parziali di Azzurra, 5 e 6, seppur frutto di alcune sbavature di troppo in vari settori a bordo, sono stati sufficientemente regolari da permettere alla barca dello YCCS di restare agganciata al vertice e, soprattutto, non subire punteggi pesanti in chiave di campionato stagionale.
La prima prova ha visto la vittoria di Ran seguito da Quantum, un ritorno prevedibile considerate le prestazioni finora un po’ sottotono dei campioni in carica. Terzo posto per Platoon, che si porta così provvisoriamente al vertice della classifica. Azzurra, dopo aver girato il primo gate di poppa quarta finisce sesta al traguardo e si ritrova a pari punti con Ran e Provezza dietro al leader.
Nella seconda prova Azzurra ha insidiato il vincitore Quantum nel corso della prima bolina, girando la boa appaiati. Ma il vento irregolare e oscillante talvolta scompiglia le scelte tattiche di copertura, così Azzurra si è ritrovata a perdere via via posizioni chiudendo con un quinto posto un po’ immeritato, poiché è arrivata sul traguardo praticamente appaiata con Provezza e Bronenosec. Dietro a Quantum è arrivato Interlodge che occupa così la sesta posizione in classifica a pari punti con Bronenosec.

Domani è prevista l’ultima delle 10 prove in programma, con partenza alle 11 ora locale, le 5 del pomeriggio in Italia, con previsioni di brezza leggermente più intensa rispetto a oggi. Sarà possibile vedere la regata in diretta streaming sul sito della 52 Super Series.

Hanno detto:
Guillermo Parada, skipper: “E’ stata una giornata complicata per via del vento leggero e instabile, con frequenti buchi sul campo di regata. Noi abbiamo commesso alcuni errori che abbiamo pagato, dobbiamo analizzare questi errori per non ripeterli. Vogliamo tenere la testa libera e restare concentrati per l’ultima prova di domani,  siamo quattro barche in due punti, bisogna uscire in mare e andare a vincere”.

Vasco Vascotto, tattico: “Oggi ho fatto alcuni errori di troppo e non sono soddisfatto, ma volendo vedere l’aspetto positivo siamo a due punti dal primo assieme ad altre due barche. Questo significa che anche i nostri avversari commettono errori simili, le condizioni sono certamente molto difficili ma non voglio certo trovare scuse per i punti che ho sprecato inutilmente. Spero si tratti solo di un po’ di ruggine da inizio stagione, ma abbiamo esperienza sufficiente da saper gestire situazioni poco soddisfacenti come oggi.”

52 SUPER SERIES
2017 Quantum Key West Race Week standings after nine races.
1. Provezza (Ergin Imre, TUR) (8,9,2,2,4,5,2,5,3) 40 p.
2. Quantum Racing (Doug DeVos, USA), (3,7,4,1,8,7,9,2,1) 42 p.
3. Platoon (Harm Müller-Spreer, GER), (1,1,6,6, 10,2,5,3,8) 42 puntos.
4. Azzurra (Albert and Pablo Roemmers, ITA/ARG), (6,2,3,8,2,6,4,6,5) 42 p.
5. Rán Racing (Niklas Zennström, SWE), (4,6,9,4,3,4,6,1,6) 43 p.
6. Interlodge (Austin Fragomen, USA) (5,8,11,5,1,1,8,7,2) 48 p
7. Bronenosec (Vladimir Liubomirov, RUS), (7,4,5,3,7,3,11,4,4) 48 p.
8. Sled (Takashi Okura, USA), (2,5,8,11,6,11,3,9,9) 64 p.
9. Gladiator (Tony Langley, GBR) (10,10,1,9,5,9,7,11,7) 69 p.
10. Paprec Recyclage (Jean-Luc Petithuguenin, FRA) (9,11,10,7,11,8,1,8,11) 76 p.
11. Alegre (Andrés Soriano GBR/USA) (11,3,7,10,9,10,10,10,10) 80 p.


20/01/2017 09:46:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Bruno Bozzetto, la Rete ti ama!

Dal 1 Settembre 2017 al 13 Febbraio 2018 sono stati pubblicati circa 600 articoli online che citano il papà del Signor Rossi, e hanno raccolto oltre 150.000 azioni di engagement (Fonte dati: BauciWeb)

Giovanni Soldini e Maserati: ancora 2700 miglia per Londra

Dopo aver lottato due giorni per superare una depressione tropicale, questa notte poco prima dell’alba, il trimarano italiano è entrato nella fascia degli alisei da Nord Est, sinonimi di venti costanti

Stati Uniti e Russia si impongono nel fine settimana di regate Melges 20

Il campione del Mondo Pacific Yankee conquista la prima tappa Melges 20 World League a Miami

Bper Banca Crotone International Carnival Race 2018

Le ultime regate hanno rimesso ordine nella classifica: Gradoni con due vittorie ha consolidato il primato; Schulteis (secondo) ha confermato di essere il suo vero rivale; Nuccorini ha scalzato dal podio Yuill;

Invernale Riva di Traiano: una giornata che vale doppio

Disputate due prove che rimettono in linea il numero di regate disputate. Nei "per 2" testata l'innovativa formula "Finish&Go"

Nautica: Ice si prepara a lanciare il nuovissimo Icecat 61

Il carattere sportivo dell'ICECAT 61 è facilmente percepibile dall'ampio uso del carbonio, che viene infuso con resina epossidica della miglior qualità col sistema del sottovuoto per scafo, coperta e paratie

Undicesima Regata all'Invernale del Circeo

In IRC 1 primo Cavallo Pazzo l'X35 di Enrico Danielli, secondo Twins dei fratelli Gemini, terzo Tityre di Borsò. In IRC2 primo primo VIS IOVIS di Magliozzi, secondo Gunboat Rangiriri di Masucci, terzo Loucura di Gagliardi

Velista dell'Anno FIV, ecco tutti i finalisti

I nomi e le schede dei finalisti del Velista dell'Anno FIV. La premiazione a Roma, Villa Miani, il 12 marzo p.v., preceduta da una tavola rotonda dedicata all'America's Cup

Volvo Ocean Race: Turn the Tide on Plastic incontra barca alla deriva

Turn The Tide on Plastic ha avvistato Sea Nymph mercoledì 14 febbraio a circa 360 miglia ad est di Guam (VIDEO)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci