giovedí, 2 febbraio 2023

THE OCEAN RACE

The Ocean Race: a Malizia e WindWhisper il massimo dei punti nella in port di Alicante

the ocean race malizia windwhisper il massimo dei punti nella in port di alicante
redazione

Team Malizia (GER) ha vinto la In-Port Race di Alicante dopo una intensa battaglia che ha visto quattro dei cinque IMOCA prendere il comando nel corso di una gara molto imprevedibile e nervosa.

Il più veloce a partire con un vento di circa 9 nodi è stato Biotherm (FRA) dello skipper Paul Meilhat. La scelta di un J2, la vela di prua, più piccolo è stata invece azzeccata dall'11th Hour Racing Team (USA), oggi timonato da Simon Fisher e con l’italiana Francesca Clapcich. Alla prima boa di bolina, la barca americana aveva accumulato un piccolo vantaggio.

Alla fine del secondo lato, l'equipaggio stelle e strisce di Fisher ha scelto di proseguire mure a dritta per 200 metri prima di strambare. Nel frattempo le due barche dietro, Team Holcim - PRB (SUI) e Guyot Environnement - Team, hanno eseguito subito una strambata alla seconda boa e si sono portate in testa superando le tre barche che le precedevano.

Kevin Escoffier (FRA) e il suo equipaggio di Holcim - PRB hanno preso la prima piazza con un buon margine di vantaggio, ma poi, nel tratto di bolina, tutto è cambiato di nuovo. Un salto di vento a sinistra e un calo del vento hanno rallentato Escoffier, mentre la flotta dietro si è agganciata al nuovo vento prima del leader. E, per la seconda volta, la classifica si è ribaltata.

Dal quarto posto, Team Malizia ha preso il comando per qualche minuto, per poi essere ripassato da 11th Hour Racing Team, che è risalito dall'ultimo al primo posto.

Nel lato successivo, la barca tedesca ha superato gli americani e si è portata in testa, posizione che Herrmann e l'equipaggio di Malizia hanno mantenuto fino al traguardo.

"È fantastico aver conquistato la vittoria oggi, perché abbiamo dovuto lavorare sodo per arrivare alla linea di partenza di questa regata, visto che la settimana scorsa abbiamo dovuto sostituire i foil", ha dichiarato Will Harris di Malizia. "È stata una regata davvero difficile. Il vento oscillava tra i 15 e i 2 nodi. Credo che abbiamo dimostrato di essere molto versatili. Siamo in grado di Portare bene la barca e abbiamo lavorato molto per metterla a punto e per lavorare bene come team.”

"La sfida si è fatta piuttosto intensa dopo il primo giro, quando siamo riusciti a trovare un po' di vento in più e a superare le barche che ci precedevano. Abbiamo capito che dovevamo navigare molto più alti e siamo riusciti a rimanere nel vento mentre gli altri si sono un po' fermati. Quindi complimenti a Nico (Lunven) e Boris (Herrmann) per aver intuito il vento e aver azzeccato la tattica giusta".

Lo skipper Charlie Enright, che oggi non era a bordo per prudenza a causa di un test COVID positivo, non ha potuto far altro che vedere il suo 11th Hour Racing Team tagliare il traguardo in seconda posizione, con Simon 'SiFi' Fisher nel ruolo di skipper per la regata.

"La cosa più bella che possiamo prendere dalla giornata di oggi è che siamo stati in testa alla regata e che a volte siamo stati anche nelle retrovie. Ma le emozioni, il temperamento, l'atteggiamento, la convinzione a bordo non sono mai mancati", ha detto SiFi.

"Ovviamente avrei preferito partire con Charlie a bordo. È una parte davvero importante di questo team e ha lavorato così tanto per realizzare questo progetto. Stamattina desideravo con tutto il cuore che fosse con noi, ma purtroppo non è andata così. Sono comunque molto contento di aver fatto un buon lavoro per lui e di avergli lasciato un altro posto sul podio a cui puntare quando tornerà”.

Biotherm è giunto terzo, mentre il quarto posto è andato a GUYOT Environnement - Team Europe (FRA/GER).

"È stata una regata molto buona per noi, perché la barca fino a cinque giorni fa non era ancora in acqua", ha dichiarato Damien Seguin di Biotherm. "È stato bello essere al via ed è stato magico poter regatare. Abbiamo fatto un'ottima partenza e il terzo posto è un ottimo risultato per noi”.

L'equipaggio di Escoffier su Team Holcim - PRB (SUI) è stato penalizzato dalla volubilità del vento e si riterrà sfortunato per aver perso la leadership in quel modo ma avrà la possibilità di rifarsi nei prossimi sei mesi di regata, con una flotta così competitiva e omogenea, anche se oggi gli dei del vento hanno deciso di sorridere a Team Malizia.

Classifica e punteggio

1. Team Malizia, 5 punti
2. 11th Hour Racing Team, 4 punti
3. Biotherm, 3 punti
4. Guyot environnement - Team Europe, 2 punti
5. Holcim-PRB - DNF, 0 punti

 

VO65 - In-Port Race di Alicante

WindWhisper vince la VO65 In Port Race

Con appena un soffio di vento, WindWhisper Racing Team ha tagliato il traguardo della VO65 In-Port Race di Alicante con un ampio margine. Il vantaggio dello skipper Pablo Arrarte (ESP) e del suo equipaggio, composto prevalentemente da polacchi e spagnoli, è stato tale che le altre cinque barche non sono riuscite a terminare la regata entro il tempo limite di 15 minuti, che è iniziato a decorrere nel momento in cui WindWhisper ha tagliato la linea di arrivo.

Alla partenza, con un vento che al largo di Alicante raggiungeva a malapena i 4 nodi, quattro delle sei barche sono partite vicine ma con configurazioni di vele leggermente diverse. È stata però la posizione più sottovento di WindWhisper a portare la barca polacca in pole position, girando la prima boa del percorso rettangolare con un vantaggio esiguo ma decisivo.

Mentre l'equipaggio di Arrarte si allungava progressivamente fino a raggiungere un vantaggio consistente sul gruppo degli inseguitori, si è scatenata la battaglia per i piazzamenti di rincalzo. Ma mentre WindWhisper è stato in grado di mantenere l'abbrivio, la debole brezza è evaporata nel nulla, lasciando gli altri cinque team fermi, impossibilitati a tagliare il traguardo.

Arrarte ha elogiato il suo equipaggio e ha attribuito il successo a un buon calcolo in partenza. "Siamo molto felici di aver vinto la In-Port Race", ha dichiarato lo skipper spagnolo, che ha partecipato quattro volte alla regata. "È stato molto difficile, il vento non ci ha aiutato molto, ma 'Ñeti' (il membro dell'equipaggio Antonio Cuervas-Mons) ha fatto un'ottima scelta alla partenza e ci ha posizionato bene, il che ha reso un po' più facile [vincere]".

Quindi 6 punti per il vincitore e nessun punto per gli altri. Un modo brutale di iniziare l'evento per cinque dei team, ma con la possibilità di riscatto quando, tra una settimana, inizierà la Leg 1 di The Ocean Race VO65 Sprint Cup, con partenza da Alicante e arrivo a Capo Verde per una distanza di 1900 miglia.

Classifica e punteggio

1. WindWhisper Racing Team, 6 punti
2. Team JAJO, DNF, 0 punti
2. Mirpuri Foundation Racing Team, DNF, 0 punti
2. Viva Mexico, DNF, 0 punti
2. Ambersail 2, DNF, 0 punti
2. Austrian Ocean Racing - Team Genova, DNF, 0 punti

 


08/01/2023 23:46:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

LNI Palermo, Our Dream: nell'aria un profumo di mare e di legalità

Il Jeanneau, un Sun Odissey 53 che diventa l’ammiraglia della flotta palermitana, è una barca che viene restituita alla collettività grazie all’affidamento alla LNI dopo la confisca alla criminalità organizzata operata dalla Guardia di Finanza di Palermo

C'è Wanax EXP Team in testa all'Invernale di Anzio/Nettuno

Ancora un bel fine settimana per Altura, J24 e Platu 25 al Campionato invernale di Anzio e Nettuno

Genova, Porto Antico: apre domani Antiqua2023

35 antiquari e 3 mostre collaterali dedicate al mare in onore di The Ocean Race - The Grand Finale

America's Cup: caschi bergamaschi per il Team Ineos

KASK, l’azienda bergamasca produttrice di caschi di alta qualità, ha firmato una partnership a lungo termine per la fornitura di caschi al challenger di America’s Cup INEOS Britannia

Concessioni demaniali: incontro Confindustria Nautica con Ministro Fitto

Confindustria Nautica ha incontrato il Ministro per gli Affari europei Raffaele Fitto nell’ambito delle consultazioni volute dal Premier Giorgia Meloni con le rappresentanze delle imprese che lavorano sul demanio

The Ocean Race: tutti insieme appassionatamente

Tutti gli IMOCA stanno cercando il varco migliore per passare i doldrum

Invernale Traiano: Tevere Remo (IRC) e Guardamago (ORC) si dividono la posta

In Regata la classifica generale sta prendendo forme diverse, con Tevere Remo Mon Ile che governa in IRC e Guardamago II leader in ORC

Taglio del nastro per Our Dream, un sogno che diventa realtà

Si è tenuta oggi a Palermo presso la Lega Navale Palermo, la presentazione di Our Dream, il Jeanneau Sun Odissey 53 piedi a vela confiscata alla criminalità organizzata che la utilizzava per traffici di stupefacenti e affidata alla LN Italiana

La "Roma per 2" compie trent'anni

La classica transtirrenica con le sue 535 miglia fino a Lipari è da sempre una prova impegnativa che mette a dura prova anche i velisti più esperti. Soldini in collegamento video:"Regata bellissima. Sarebbe bello partecipare con la flotta dei Mod 70

Partita la seconda manche del Campionato Invernale di Marina di Loano

Vento da Nord con 20 nodi alla partenza, progressivamente calato fino a 10 nodi all’arrivo, tanto sole e mare calmo per i 44 equipaggi iscritti al Campionato Invernale più frequentato della 1a Zona FIV

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci