sabato, 20 gennaio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

ferreti group    crn    volvo ocean race    azimut yachts    porti    vela    regate    fincantieri    yacht d'epoca    giovanni soldini    j24    porti turistici    ambiente   

MELGES 40

Testa a testa tra STIG e SIKON al Melges 40 Grand Prix di Palma de Mallorca

testa testa tra stig sikon al melges 40 grand prix di palma de mallorca
redazione

l Melges 40 Grand Prix di Palma de Mallorca non risparmia lo spettacolo e anche quest’oggi, nel corso delle due prove disputate, si è assistito a regate serratissime con le imbarcazioni racchiuse in una manciata di secondi ad ogni passaggio.
SIKON, del giapponese Yukihiro Ishida (con il maiorchino Manu Weiller alla tattica) è indiscutibilmente la “boat of the day” con un secondo e un primo posto come parziali che, per pochi centimentri nella prova numero 6, non hanno permesso agli uomini di SIKON di festeggiare una doppietta vincente. E’ stato infatti l’italiano e leader della classifica generale STIG a vincere il duello ravvicinato nella prima prova di giornata (e sesta del programma generale), dimostrando ancora una volta la propria forza dopo essere riuscito a colmare totalmente, nell’ultimo lato di poppa, il gap nei confronti di SIKON che già pregustava il successo.
La seconda prova vede nuovamente la flotta estremamente compatta con SIKON al comando sin dal primo passaggio alla boa di bolina, inseguito dallo svedese INGA di Richard Goransson e da STIG. Il team italiano, praticamente perfetto fino a questo punto, incappa in un errore di manovra in issata di gennaker, condizionando in questo modo l’intera prova (che risulta essere lo scarto per STIG).
Alla vigilia della giornata finale del Melges 40 Grand Prix di Palma de Mallorca, il terzo e ultimo evento stagionale per la flotta Melges 40, la lotta per il successo è un discorso a due tra STIG e SIKON appaiati a pari punti (11) con il team italiano che al momento prevale per i migliori parziali ottenuti (tre successi contro i due del team nipponico). Anche INGA sembra poter ancora dire la sua per il successo finale, ma per fare ciò dovrà non solo esibire una prestazione perfetta ma sperare, al contempo, in un doppio scivolone della coppia di testa.
Manuel Weiller, tattico di SIKON ha commentato così la prestazione del proprio equipaggio: - "E' stata una giornata molto positiva per noi, non solo per il risultato, ma perché stiamo imparando velocemente tutti i segreti di questa splendida imbarcazione e questo ci permette di essere competitivi, pur essendo il team con la minore esperienza a bordo del Melges 40. Abbiamo regatato molto bene sotto ogni profilo anche se c’è un po’ di rammarico per aver mancato la doppietta vincenete per pochi centimetri nella prova numero 6 conclusa alle spalle di STIG. Domani proveremo a giocarci al meglio tutte le nostre carte per provare a vincere”
Il Melges 40 Grand Prix conta sul supporti di Helly Hansen, Garmin Marine, North Sails.


17/11/2017 19:41:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Jules Verne: la sfida di Spindrift parte a mezzogiorno

Dovrebbe partire oggi il tentativo di Spindrift di conquistare il record sul giro del mondo in equipaggio detenuto da Francis Joyon con 40 giorni 23 ore e 30 minuti

Al via la seconda manche all'Invernale del Circeo

In IRC 1 primo CAVALLO PAZZO l'X35 di Enrico Danielli, che recupera su tutta la flotta dopo una partenza non brillantissima

Maggetti e Ciabatti a Miami per la Coppa del Mondo di Vela

"Finalmente nuovamente in gara" dichiara la Maggetti "L'ultima regata è stata in Giappone, lo scorso Settembre in occasione del Campionato del Mondo Assoluto, regata in cui sono riuscita aconquistare un importante 16mo posto"

Jules Verne: Spindrift disalbera ancor prima di partire

Il maxi-tri di Yann Guichard disalbera mentre era in trasferimento verso la linea di partenza per il tentativo di battere il record sul giro del mondo a vela senza scalo, Trofeo Jules Verne

Rete FVG Marinas Network: salgono a 20 i Marina aderenti

La Rete parteciperà alle principali Fiere nautiche europee “Esportiamo la passione per la nautica”

La terza tappa dell'Inverno in regata

Protagonisti indiscussi Il Pingone di mare III, Sarchiapone Fuoriserie e Ange Trasparent II

VOR: man overboard on leg leader Sun Hung Kai/Scallywag

Following a dramatic man overboard recovery on Sunday, Sun Hung Kai/Scallywag retain their lead in the race to Hong Kong.

La Four Oarsmen stabilisce il nuovo record mondiale nella Talisker Whisky Atlantic Challenge

La squadra ha completato questa epica sfida in 29 giorni, 14 ore e 34 minuti, battendo l’attuale record mondiale di 2 giorni e il record delle edizioni precedenti della gara di ben 5 giorni

VOR: uomo a mare sul leader Scallywag

Momenti di tensione a bordo di Sun Hung Kai/Scallywag, Alex Gough cade in mare ma viene recuperato dai compagni e il team rimane in testa. Alle spalle della barca di Hong Kong si lotta per le posizioni di rincalzo in buone condizioni meteo

1° Trofeo Nazionale Giangiacomo Ciaccio Montalto

Regata velica commemorativa in occasione del XXXV anniversario dall’omicidio del magistrato Giangiacomo Ciaccio Montalto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci