venerdí, 21 giugno 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

ecologia    salone nautico venezia    mini 6.50    reale yacht club canottieri savoia    vele d'epoca    star    52 super series    ucina    azzurra    press    tp52    laser    vela paralimpica   

GC32

Team da tutto il mondo in Sardegna per la GC32 Villasimius Cup

team da tutto il mondo in sardegna per la gc32 villasimius cup
Roberto Imbastaro

Sette equipaggi provenienti da sei nazioni e quattro continenti, da paesi lontani come l’Argentina, gli USA e persino la Nuova Zelanda, si ritroveranno da domani sulla costa meridionale della Sardegna per la GC32 Villasimius Cup, penultimo appuntamento del GC32 Racing Tour 2018. 

Con l’affascinante sfondo delle montagne sarde e il campo di regata nell’area marina protetta di Capo Carbonara, una delle destinazioni preferite dai turisti di tutto il mondo grazie alle sue acque azzurre, un ambiente marino esotico, e una natura incredibile a poca distanza dagli stagni che ospitano colonie di uccelli marini e di fenicotteri rosa, i team avranno l’opportunità di navigare in un’area relativamente poco conosciuta dal punto di vista velico.

Oltre ai due team di Coppa America, INEOS Team UK con il pluridecorato campione olimpico britannico Sir Ben Ainslie nel ruolo di skipper e NORAUTO powered by Team France, con il vincitore della Volvo Ocean Race e della Route du Rhum francese Franck Cammas –anche gli elvetici di Realteam hanno esperienza di America’s Cup grazie all’aggiunta di  Arnaud Psarofaghis. Lo svizzero è infatti “in prestito” da Alinghi e sostituisce al timone lo skipper titolare Jérôme Clerc, che diventerà padre per la seconda volta a breve. Psarofaghis attualmente occupa la prima piazza nelle Extreme Sailing Series come timoniere di Alinghi e sul catamarano D35.

“Jérôme mi ha chiesto di sostituirlo perchè è impegnato questa settimana.” Ha spiegato Psarofaghis. “Sono felice di unirmi al team qui in Sardegna.” Che ha regatato con Realteam quattro anni fa ma che è spesso stato avversario di Clerc. “Ci conosciamo tutti e ci vediamo ogni fine settimana, è come una grande famiglia.” Sarà interessante vedere quale contributo Psarofaghis darà alle prestazioni dell’attuale leader del GC32 Racing Tour.  

Fra gli equipaggi che hanno fatto più strada per regatare a Villasimius c’è quello guidato da Federico Ferioli: Codigo Rojo Racing dall’Argentina. Per i sudamericani si tratta della prima stagione completa nel GC32 Racing Tour e la prima volta a Villasimius. “E’ un bellissimo posto, ideale da visitare e per navigare, acqua piatta, 15 nodi di vento e acqua cristallina.” Ha detto Ferioli, che si augura che il suo gruppo possa continuare a imparare, come successo in tutta la prima parte della stagione del team al debutto nel GC32 Racing Tour. “Ci sono tre o quattro barche con le quali siamo sempre in lotta, facciamo ancora qualche piccolo errore qua e la che ci costa strada, ma ci arriveremo. A Palma di Maiorca abbiamo fatto grandi progressi e speriamo di continuare così anche qui.”

Questa settimana il team argentino corre con la stessa formazione della GC32 Lagos Cup, a giugno in Portogallo, con il velista della classe olimpica Nacra 17 del Guatemala Jason Hess a prendere il posto dell’esperto uruguaiano Diego Stefani. 

Dalla lontana Nuova Zelanda arriva  Frank Racing di Simon Hull, che ha debuttato quest’anno nel circuito. “E’ un luogo magico, non lo conoscevo.” Ha detto Hull a proposito di Villasimius. “C’è mare piatto, vento ottimo, una bella atmosfera e una temperatura ideale…” Il team kiwi, di cui fa parte anche il figlio di Hull Harry insieme ad alcuni dei giovani velisti neozelandesi di maggior talento, spera di poter migliorare la prestazione dopo le buone prove di Lagos e quelle un po’ più opache della Copa del Rey MAPFRE lo scorso mese. “Penso che tutti stiano migliorando. Non vediamo l’ora di regatare. Adesso abbiamo bisogno di continuare a migliorare, che è il nostro obiettivo per questo evento e correggere alcuni degli errori fatti in Spagna.”

Proprio Frank Racing ha fatto registrare la migliore velocità media quest’anno per l’ANONIMO Speed Challenge, con 25.26 nodi nel giorno di apertura della on the opening day of the GC32 Lagos Cup in June.

“Siamo onorati di ospitare per  il secondo anno consecutivo questo importante evento velico internazionale ed equipaggi  di prestigio mondiale.  Questa  conferma è un riconoscimento per il grande lavoro svolto dalla Marina di Villasimius, che si è dimostrata un quartier generale all’altezza di manifestazioni di questo calibro, e avvalora la vocazione naturale del nostro territorio alla vela e al turismo attivo, che l’amministrazione intende  sostenere e incentivare, offrendo uno standard dei servizi sempre più elevato.  Ci auguriamo che attraverso  la GC32 Villasimius Cup il nostro straordinario patrimonio naturalistico e la nostra capacità ricettiva possano essere conosciuti e apprezzati in tutu il mondo.” Ha dichiarato il sindaco di Villasimius Gianluca Dessì. 

Il programma delle regate inizierà domani, giovedì 13 settembre, per concludersi domenica 16.

 


12/09/2018 21:03:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Le colline del Prosecco patrimonio Unesco: si decide il 7 luglio

L’organo consultivo dell’Unesco che si occupa dei siti protetti ha ufficialmente “raccomandato” che le colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene siano iscritte nella Lista del Patrimonio Mondiale come Paesaggio culturale

Palermo: concluso il campionato italiano Hansa 303

Si è conclusa domenica la settima edizione di Una Vela Senza Esclusi, contenitore del Campionato Italiano Vela Paralimpica Hansa 303 organizzato dalla Lega Navale Italiana - Sezione Palermo Centro

Presentata la RIGASA, una nuova regata d'altura per Rimini

Il Circolo Velico Riminese torna all’altura con la nuova edizione della regata che attraversa l’Adriatico. Dal 6 all’8 Settembre 170 miglia no stop in equipaggio, in doppio e con un trofeo dedicato alle scuole vela

L'accoppiata Beccaria/Riva pronta per il Mini Fastnet

Via al “Mini Fastnet”: Beccaria e Riva su Geomag pronti per un’edizione popolata di star della vela d’altura come Thomas Coville, Sam Goodchild e Sébastien Audigane.

Il Bod d'Or va a Ladycat

E' l'ultima vittoria per la barca di Dona Bertarelli che nel 2020 verrà sostituita dal TF35

Argentario Sailing Week: la 20ma edizione dal 19 al 23 giugno a Porto Santo Stefano

Trenta le imbarcazioni classiche e d’epoca provenienti da 12 paesi iscritte all’evento per quatto giorni di regate e di spettacolo nel golfo dell’Argentario

Marina di Varazze: premio Best in Show all'Alfa Romeo Giulietta Spider I Serie 1956

Il Marina di Varazze Classic Car è un matrimonio perfettamente riuscito tra meravigliosi gioielli a quattro ruote e l’elegante mood ‘yachting style’ di Marina di Varazze

La Rolex Giraglia 2019 va a Caol Ila R di Alex Schaerer

Con l'arrivo di tutte le barche e il calcolo dei tempi compensati, vince l'edizione 67 della Rolex Giraglia, Il Maxi Caol Ila R di Alex Schaerer

Mondiale Star: partono in testa due Team italiani

La manifestazione ritorna a Porto Cervo dopo trent'anni ed è organizzata dallo YCCS in collaborazione con l'International Star Class Yacht Racing Association

Melges 20: a Scarlino continua il dominio russo

Sul campo di regata del Club Nautico Scarlino si sono disputate quest’oggi, nell’ambito del Quantum Day (con maestrale dai 13 ai 18 nodi), tre prove che sono state tutte vinte dal team russo di Igor Rytov

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci