domenica, 25 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    reale yacht club canottieri savoia    ucina    perini    press    volvo ocean race    soldini    saetec    altura    nautica    crn    radar    mascalzone latino    giovanni soldini    pesca    marevivo   

VOLVO OCEAN RACE

Team Brunel vince al fotofinish la Mirpuri Foundation In-port race di Lisbona

team brunel vince al fotofinish la mirpuri foundation in port race di lisbona
redazione

Ci si aspettava una regata molto combattuta e così è stato. La Mirpuri Foundation In-port race di Lisbona, svoltasi oggi nelle acque del fiume Tago a pochissimi metri dal race village e dal centro cittadino della capitale lusitana, non è stata avara di emozioni e colpi di scena, compreso un arrivo al fotofinish molto emozionante, sotto una pioggia monsonica e con oltre 25 nodi di vento.

La vittoria è andata a team Brunel del veterano olandese Bouwe Bekking e sul quale corrono anche gli italiani Alberto Bolzan e Maciel Cicchetti, che ha tagliato la linea del traguardo con soli otto decimi di secondo di vantaggio sugli spagnoli di MAPRE, protagonisti di una grande rimonta. "Credo abbiamo fatto una buona regata, abbiamo migliorato moltissimo come team." Ha detto il veterano Bekking, alla sua ottava partecipazione alla Volvo Ocean Race. "Cioè vincere è sempre bello, ma credo che oggi abbiamo navigato proprio bene. C'è statao un salto di vento enorme alla fine, il che rende le cose sempre un po' complicate ma penso che abbiamo preso tutte le decisioni giuste. Abbiamo navigato in maniera conservativa, cercando di fare le cose in modo semplice, e ci è andata molto bene oggi."

“E' stata una regata molto intensa, sapevamo che oggi sarebbe stata dura, con le condizioni presenti sul campo." Ha spiegato Xabi Fernández,  skipper di MAPFRE, che grazie al secondo posto di oggi guida la speciale classifica delle In-Port Series dopo due regate.  “Siamo partiti bene, ma alla boa di bolina eravamo molto lenti e ci siamo trovati in coda alla flotta. Però siamo riusciti a rimontare, passo dopo passo, e all'ultimo giro eravamo nel posto giusto al momento del salto di vento. Abbiamo finito secondi e siamo felici del piazzamento." 

Lo start è anche stato molto tirato, con due equipaggi, Turn the Tide on Plastic e team Akzo Nobel che hanno optato per una partenza con mure a sinistra (senza cioè diritto di precedenza). Una scelta che ha dato buoni frutti, con i due team in seconda e terza posizione alla prima boa. Primi a passare la linea, e tutte le boe di percorso, però sono stati gli olandesi di team Brunel, con lo skipper veterano Bouwe Bekking e i velisti italiani Alberto Bolzan e Maciel Cicchetti. Brunel ha fatto scelte tattiche impeccabili, tenendosi sul lato destro del campo, e ha dovuto fare una manovra in meno nel primo lato, il che ha garantito a Bekking di prendere la leadership e di tenerla per il resto della regata, malgrado un deciso salto di vento nelle fasi finali abbia permesso a MAPFRE e Dongfeng di accorciare le distanze e abbia invece relegato Turn the Tide on Plastic con l'italiana Francesca Clapcich alla randa, nelle retrovie.

“Il team ha lavorato bene, siamo riusciti a risalire, abbiamo fatto buone manovre anche se da fuori non sembrava. So che abbiamo fatto un buon lavoro." Ha detto lo skipper di Dongfeng Race Team, Charles Caudrelier. “Il terzo posto è ottimo, un buon lavoro."

Decisamente meno soddisfatta la skipper Dee Caffari, soprattutto della seconda parte della regata. "Quattro giri, un percorso molto corto, molto intenso. Il primo giro siamo andati benissimo, il secondo eravamo ancora davanti e ce la battevamo, il terzo giro è stato un disastro e nel quarto non c'era più nulla da fare. Abbiamo tagliato la linea, ma ci siamo condannati a scendere dal primo all'ultimo posto." Ha spiegato la britannica.

“E' stata una regata interessante con un po' di tutto, sole, pioggia, grandi salti di vento, belle raffiche e piccoli buchi di vento. Tutti gli ingredienti giusti per una bella regata." Ha dichiarato all'arrivo lo skipper di AkzoNobel Simeon Tienpont. 

La classifica provvisoria delle In-port race Series vede ora in testa gli spagnoli di MAPFRE, che si erano aggiudicati la priuma prova di Alicante, con due punti di vantaggio su team Brunel e Dongfeng Race Team. Le regate costiere hanno classifica a sè e potranno essere utilizzate per decidere eventuali parità nella graduatoria delle tappe oceaniche.


03/11/2017 19:31:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

La lunga stagione velica dei "Protagonist" sul Lago di Garda

Un calendario agonistico ricco e variegato dunque, con molte conferme e importanti novità. Alle tradizionali regate suddivise tra i circuiti Sailing Series, Long Distance e Campionato Nazionale, si aggiunge il Trofeo Protagonist nella sua prima edizione

Volvo Ocean Race: donne al comando

La skipper britannica Dee Caffari e il suo giovane team (tra cui c'è Francesca Clapcich) si stanno preparando a guidare la flotta nella zona della seconda barriera corallina più grande del pianeta

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Soldini e Maserati a 1.000 miglia dall'arrivo

Ultime 1000 miglia per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Record per il Nauticsud: in crescita del 13% i visitatori

Trend positivo di vendite per la 45.ma edizione. Award 2018 a Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design ed ai giornalisti Antonino Pane (Il Mattin) e Sandro Donato Grosso (Sky)

Invernale Riva di Traiano: un week end che vale doppio

Si regaterà sabato e domenica per il recupero delle prove perse questo inverno. Iniziano a crescere le iscrizioni alla Roma per 1/2/Tutti

Volvo Ocean Race: alla ricerca del vento

La flotta della Volvo Ocean Race sta affrontando altre ore di navigazione difficile, essendo entrata in pieno in una ampissima zona di aria leggera

Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70 nel Golfo di Biscaglia

L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci