lunedí, 15 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

invernali    soldini    regate    circoli velici    vela olimpica    barcolana    melges 20    melges20    nautica    marevivo    j24   

REGATE

Tappa a Marina di Ragusa dell'Italian Cup

tappa marina di ragusa dell italian cup
redazione


Si conclude con una giornata spettacolare la tappa dell’Italia Cup di Marina di Ragusa, organizzata in maniera impeccabile dal Circolo Velico Kaukana ed ospitata nel Porto Turistico di Marina di Ragusa, che ha messo a disposizione in maniera totalmente gratuita i locali del porto ed ha allestito all’interno aree dedicate alle barche ed agli atleti.
Dopo due giorni difficili, in cui il comitato di regata è stato messo a dura prova, a causa del vento debole ed instabile, oggi, finalmente, sono arrivate le condizioni ideali per svolgere  le prove in programma. 
Sia sul campo di regata A, dove navigavano i Laser Standard e Radial, sia sul campo B, dedicato alla flotta dei più piccoli, sui 4.7, sono state concluse tre prove, con vento stabile da  090° che, durante il corso della prima prova, si è attestato sui 10 nodi per poi aumentare d’intensità durante la mattinata, fino ad arrivare a 16 nodi nella terza ed ultima prova.
Con cinque primi posti su sei prove disputate, vince, nella classe Standard una vecchia conoscenza di queste zone, Gianmarco Planchesteiner, della sezione vela Guardia di Finanza, che proprio al Circolo Velico Kaukana ha iniziato giovanissimo a muovere i passi nel mondo della vela, vincitore anche del titolo Under 21, al secondo posto Emil Toblini della Fraglia Vela Malcesine e sul terzo gradino Lorenzo Masetti dello Yacht Club Como.
Podio di campioni nella classe Radial: grande successo di Federica Cattarozzi, vincitrice a luglio del mondiale 4.7 e, proprio in questa occasione, passata alla flotta Radial, che sale sul gradino più alto del podio femminile, seguita da due veterane Cesarina Crisione del Circolo Velico Scirocco di Marina di Ragusa e Carlotta Siboni del Circolo Velico Tivano di Como. Tra i maschi si conferma nuovamente Guido Gallinaro della Fraglia Vela Riva, reduce di una stagione incredibile, vincitore ad Agosto in Polonia del titolo Europeo Youth.
Nei 4.7, tra le ragazze vince Giorgia Cingolani, del Circolo Vela Torbole, fresca vincitrice del titolo mondiale Under 16, e vice campionessa mondiale e tra i ragazzi Marco Stangoni dello Yacht Club Cannigione.
In questi giorni sui campi di regata come osservatore per la federazione ancheil tecnico  Alp Alpagut che è rimasto favorevolmente sorpreso di Marina di Ragusa “è la prima volta che mi trovo qui e sono convinto che questo posto ha tutte le carte in regola per poter ospitare tutti i tipi di regate. Abbiamo trovato ogni tipo di condizione: vento leggero i primi due giorni, non semplice per fare le regate, ed oggi condizioni più impegnative con 10 -15 nodi di vento e onda. Tutto è stato perfetto.”
Ignazio Pipitone, consigliere federale, nonché in campo come Umpire è molto soddisfatto di come si è svolto l’evento “è stata una manifestazione incredibile dove un gruppo davvero unito e compatto del Circolo Velico Kaukana è riuscito a creare un evento dal nulla in pochissimi giorni. E’ tutto riuscito in maniera impeccabile sia a mare che a terra dove non è mancata la consueta ospitalità siciliana. La Federazione Italiana Vela è fiera di questo e, non può che contare su circoli come questo, per l’organizzazione di futuri eventi”
Gianni Galli, segretario dell’Associazione Italia Classi Laser  è molto soddisfatto “l’evento è riuscito benissimo. Marina di Ragusa si dimostra una località eccezionale per regate di questo tipo. Un ringraziamento speciale va al Circolo Kaukana per l’efficienza e la passione con cui hanno organizzato in così poco tempo tutto l’evento e al Porto Turistico di marina di Ragusa che ci ha ospitato in maniera impeccabile”
Il circuito Italia Cup riprenderà a Febbraio, a breve date e luoghi saranno pubblicate sul sito dell’associazione.


04/11/2017 19:47:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

FLASH - Oro per Giorgia Speciale alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Giorgia Speciale ha dominato nella classe dei Techno 293 Plus femminile ed ha conquistato l'Oro alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Barcolana, se non sono 2000 non ci si diverte

Superata la soglia dei 2000 iscritti. Spirit of Portopiccolo riconsegna la Coppa, ma è pronto a riprendersela.

Barcolana 50: prima regata per il Team MSC

Con MSC Team parte da Trieste l’esperienza velica della compagnia di navigazione con la barca classe Psaros33. In partnership con Marevivo, l’organizzazione dedicata alla conservazione marina, MSC promuoverà la passione e il rispetto per il mare

Olimpiadi Giovanili: la Speciale sempre in testa, Nicolò Renna sale al 2° posto

Nel Techno 293 Plus Giorgia Speciale scarta il terzo posto quale peggior risultato. Nicolò Renna vince una prova e sale al 2° posto in classifica

Olimpiadi Giovanili: Giorgia Speciale parte col botto

L'anconetana Giorgia Speciale si prende la testa della classifica al termine di una giornata praticamente perfetta che la vede piazzare due primi posti

Olimpiadi Giovanili: Speciale e Renna oggi in acqua per una medaglia

Appuntamento in acqua con primo segnale di avviso alle ore 12:00 locali (17:00 italiane) con le finali delle tavole a vela previste alle 12:05 (17:05 italiane) quella maschile e alle 12:45 (17:45 italiane) quella femminile

Il Sandokan di Salgari non è quello della Tv

Vittorio Sarti ha presentato il «Dizionario salgariano» e per gli appassionati c'è anche la pagina FB "Navigando con Salgari"

Olimpiadi Giovanili: buone notizie dalla vela azzurra

Sofia Tomasoni sale al 2° posto nei Kiteboard femminili, Nicolò Renna sempre 2° nei T293 maschili e Giorgia Speciale consolida il 1° posto nei T293 femminili

New Sardiniasail alla Barcolana

Ci sarà anche la Sardegna alla Barcolana, la regata più grande del mondo con Lima Fotodinamico dell'associazione New Sardiniasail che attraverso la vela punta al reintegro sociale di minori e giovani adulti con problematiche penali

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci