sabato, 3 dicembre 2016

X40

I tanti protagonisti del mezzo secolo del Gorla

tanti protagonisti del mezzo secolo del gorla
redazione

"AC&E-Sicurplanet", il maxicat della serie X40 condotto da Luca Modena, Andrea Farina e Matteo Marega (Cn Brenzone)  vince davanti a tutti il 50° Trofeo Riccardo Gorla, "Clan des Team" con i due skipper di Desenzano Luca Valerio e Oscar Tonoli (Dielleffe), l'assoluto dei monocarena del Trofeo Meo Omboni, "Eclisse" di Pietro e Luca Bovolato. Il Melges 32 "Pippa" vince nell'Orc tradizionale, il Protagonist di Luca Brighenti nell'Orc dei piccoli. Tra gli Assoluti ci sono i tanti successi di classe, tra questi "Assterisco" primo nell'Asso 99, "Isabò" nei Dolphin, "El Moro" tra i Protagonist, "Flò" negli Ufetti 22, regata che vale come un Europeo Long Distance, così come la regata della Centomiglia, su tutto il bacino benacense (sabato con partenza alle ore 8.30 da Gargnano), sarà il loro Mondiale.  
Grande protagonista della flotta con la stazza Internazionale Orc è stato al Gorla l'One off "Eclisse-Lb10", carena pensata, disegnato, costruita dalla famiglia Bovolato. Una delle grandi  novità del Gorla 2016 è anche questa, oltre allo stesso percorso e partenza per tutte le flotte. Complicatissimo sistema ma decisamente utile affinchè ognuno scenda in acqua con le stesse possibilità di vittoria degli avversari. Pietro Bovolato con il figlio Luca ha così vinto con la "Sua" barca, un 10 metri costruito e varato lo scorso anno. C'è da dire che le varie classifiche assolute e di volta saranno riproposte nel giro del lago di sabato prossimo (si parte alle 8 e mezza).  Studiando le classifiche Orc si scopre che i Bovolato hanno battuto, nella Over, il Melges 32 norvegese "Pippa" di Lasse Petterson con l’olimpico Dede De Luca (Y.C. Torri), che però  e quello del bresciano Luca Nassini "Old & Young" per i colori del Circolo Vela Gargnano. I due Melges si sono aggiudicati anche le prime due posizioni del podio della classifica ORC-A, sopra il  parametro 8 CDL della stazza ORC (di fatto i grandi) davanti all’altro Melges 32 "Lexotan" di Giovanni e Zeno Montresor della Fraglia Peschiera. Sotto gli 8 CDL (sempre parametro Orc con le barche più piccole) si è imposto il Protagonist "Nexis II" del veronese Luca Brighenti (Cn Brenzone) e il First Class 8 "Airone Blu" portato da Federico Camponagara. Eclisse-Lb 10 si impone nella nella categoria Hi-tech, dedicata alle imbarcazioni Orc con trapezi, mentre l'Orc tradizionale è norvegese grazie al Melges 32 "Pippa".


06/09/2016 20:29:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vendée Globe: le spettacolari immagini di Banque Populaire e Hugo Boss alle Kerguelen

Per la prima volta grazie alla Marina Militare francese le fantastiche immagini del Vendée Globe alle Kerguelen uno dei passaggi più a sud e più difficili di questa corsa estrema

Marco Maroni nuovo Presidente della Canottieri Garda

E festeggia i suoi 125 anni con tanti traguardi sportivi

RORC Transatlantic Race: Maserati Multi70 a metà percorso

1611 miglia all'arrivo a Grenada per il Team italiano

Novità 2017 Rio Yachts: Grantursimo 58 S e Spider 40

Più di 55 anni di esperienza producono due modelli sorprendenti per soluzioni, estetica e marinità

Msc Crociere e Fincantieri celebrano il Float-Out di Msc Seaside

Compreso il comparto crociere, la ricaduta economica totale del Gruppo Msc in Italia è di circa 5 miliardi di euro l’anno

RORC Transatlantic Race: Maserati Multi70 pronto a volare nell'Aliseo

Il trimarano italiano mantiene le prue verso il Nord Atlantico per agganciare venti più stabili

MSC Seaside, la nave più grande mai costruita in Italia

Primi passi in mare per la "Nave che segue il sole". Ispirata a un elegante complesso residenziale sulla spiaggia. Sarà pronta nel dicembre 2017

Invernale Riva di Traiano: "Tevere Remo Mon Ile" in cerca di conferme

L'equipaggio del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo ha iniziato benissimo il Campionato Invernale e si presenta in acqua domenica 4 dicembre deciso a difendere la leadership in Irc

Maserati Multi70 punta a nord nella RORC Transatlantic Race

Scelte tattiche diverse e venti leggeri di bolina per Maserati Multi70 e Phaedo3 nel secondo giorno della RORC Transatlantic Race

Prima regata in oceano per Maserati Multi70

Partita la RORC Transatlantic Race con venti deboli da Sud Ovest

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci