martedí, 25 giugno 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

protagonist    solidarietà    match race    vele d'epoca    j24    imoca 60    circoli velici    vela    j70    salone nautico venezia    superyacht    tp52    fiv    star    america's cup    luna rossa    52 super series   

SYDNEY HOBART

Sydney-Hobart: vittoria e record per Perpetual Loyal

sydney hobart vittoria record per perpetual loyal
redazione

Arrivando a Hobart alle 02: 31.20 di mercoledì 28 dicembre il 100 piedi Perpetual Loyal di Anthony Bell ha vinto in tempo reale la 72ma Sydney-Hobart e stabilito il nuovo record della regata con 1 giorno, 13 ore, 31 minuti, 20 secondi. Perpetual Loyal ha battuto il precedente record stabilito nel 2012 da Wild Oats XI di 4 ore, 51 minuti, 52 secondi. E' la dodicesima volta dalla prima edizione della regata nel 1945 che il record viene battuto. Perpetual Loyal aveva iniziato benissimo la regata, cedendo poi il passo a Wild Oats all’altezza del Nuovo Galles del Sud. Poi la rottura a bordo di Wild Oats XI, il sorpasso e la corsa verso la vittoria e il record.

"Sarebbe stato probabilmente un testa a testa con Wild Oats. Eravamo a nemmeno un miglio di distanza da loro quando è successo – spiega Anthony Bell -  ed è stato triste vedere la loro rottura. Vorremmo aver corso insieme a loro fino all’ultimo, ma queste sono le corse ".
A bordo della barca di Bell un equipaggio di 18 uomini che comprende velisti esperti come  Brad Kellett, che di Sydney-Hobart ne ha fatte 25, o Pablo Arrarte e Justin Clougher, che hanno vinto qui anche lo scorso anno a bordo di Comanche. Aggiungeteci Tom Slingsby, medaglia d'oro olimpica e velista dell’anno 2010, e capirete che l’equipaggio era davvero di prim’ordine.

"Siamo partiti non avendo nulla da perdere - ha spiegato Bell – e siamo venuti fuori dei blocchi come dei velocisti per correre questo inferno di gara. Non è mai stato nei nostri piani di battere il record, ma averlo fatto è una cosa impressionante”.
"Questa è una barca che va in certe condizioni e non va in altre”,  ha spiegato il navigatore Tom Addis, che era in equipaggio su Wild Oats XI, quando ha realizzato il record nel 2012. "Abbiamo dovuto limitare i danni nel primo pomeriggio di corsa perché avevamo settato la barca sulle condizioni che ci sarebbero state favorevoli nel secondo giorno. Abbiamo dovuto giocare una partita diversa da Wild Oats, in cui abbiamo stabilito gli obiettivi da raggiungere. Questa è stata la chiave del nostro successo, perché pur non essendo una barca che eccelle nelle andature di poppa, ci siamo trovati in buona posizione per il finale”

“Comunque abbiamo battuto di quasi cinque ore il record – aggiunge Tom Slingsby -  e ci vorrà molto tempo prima che qualcuno riesca a fare meglio”.


28/12/2016 00:14:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Grande successo per la prima edizione del Salone Nautico Venezia

Il pubblico risponde in massa all’appello del “popolo del mare”, oltre 27 mila ingressi. La manifestazione si dimostra subito un riferimento per il mondo della nautica da diporto, forte della sua doppia natura commerciale e culturale

Argentario Sailing Week: la 20ma edizione dal 19 al 23 giugno a Porto Santo Stefano

Trenta le imbarcazioni classiche e d’epoca provenienti da 12 paesi iscritte all’evento per quatto giorni di regate e di spettacolo nel golfo dell’Argentario

America's Cup: Luna Rossa presenta il suo Team

Hanno destato grande interesse gli aspetti tecnici dell’AC75, realizzati anche in collaborazione con Pirelli

Mondiale ORC: la vittoria di Massimo De Campo costruita con pazienza e passione

Dopo la vittoria del mondiale ORC a Sebenico, un’analisi dell’impresa dello Swan 42 Selene, commentata dall’armatore e timoniere Massimo De Campo (portacolori dello Yacht Club Lignano) e del team Manager Alberto Leghissa

Mondiale Star: a Porto Cervo una giornata intensa

Ad una regata dalla conclusione del Mondiale, al vertice della classifica provvisoria si trova Augie Diaz seguito da Eivind Melleby e Mateusz Kusznierewicz

Argentario Sailing Week, Day 3: protagonisti vento, fair play e arte marinara

Dopo tre regate guidano la classifica provvisoria Viola (Vintage Aurici–, Comet (Vintage Marconi), Ojalà (Classici), e Toi e Moi (Spirit of Tradition). Domani, domenica 23 giugno, ultimo giorno di regate con premiazione prevista alle 18.00

Mini Fastnet: nei Serie si impone la coppia Beccaria/Riva

Con una rimonta fenomenale, Ambrogio Beccaria, in coppia con Alberto Riva, ha vinto per la seconda volta consecutiva il “Mini Fastnet” in classe Serie confermando il suo innegabile talento e la sua intelligenza strategica.

52 Super Series: ancora Azzurra in testa a Puerto Sherry

La barca dello Yacht Club Costa Smeralda mantiene il comando nella classifica provvisoria ma sempre tallonata a un solo punto dal secondo, Bronenosec. In terza posizione Provezza oggi la migliore con due secondi posti

Turismo: Friuli, Festa della Pitina - Tramonti di Sopra 19-21 luglio

50 produttori, esperienze di gusto, esplorazioni della gastronomia locale, ambiente, territorio e momenti dedicati ai bimbi

Porto Cervo: Mateusz Kusznierewicz guida il mondiale Star

Dopo il secondo giorno la classifica viene ridisegnata dai risultati odierni che vedono il polacco Mateusz Kusznierewicz guidare la classifica provvisoria seguito da Augie Diaz e Tom Lofstedt

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci