giovedí, 18 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

campionati invernali    veleziana    star    vela paralimpica    kite    ambiente    melges 24    porti    vele d'epoca    melges 32    circoli velici    invernali    soldini    regate    vela olimpica    barcolana    melges 20   

REGATE

Sul Garda è tempo di Trans Lac En Du

sul garda 232 tempo di trans lac en
redazione

In attesa della "Trans Lac" di sabato prossimo, sul lago di Garda molti equipaggi  hanno approfittato dell'ultimo assolato e ventoso week end per testare il percorso della regata, la prima (se si escludono i Campionati Invernali a cavallo tra le due annate) del 2018; la prima dei 128 anni della Società Canottieri Garda del presidente dottor Marco Maroni, il Club organizzatore con la collaborazione del Circolo Vela Gargnano. 
L' appuntamento, come sempre, è il primo sabato di luna piena dell’anno. Questa volta sarà il prossimo 27 gennaio. Sarà la 28° edizione della gara in notturna riservata ai  più temerari, rigorosamente in coppia. Salperà, come sempre, al calar delle tenebre (verso le 17) sul lungolago salodiano con partenza degli equipaggi da terra. Il percorso si sviluppa nella parte media del lago, lo “stop and go” al Marina di Bogliaco e il ritorno su Salò. L’arrivo sarà al molo del canottaggio nel porto turistico. Mille racconti animano l'attesa della regata, nata in un bar della riviera quasi 30 anni fa. Le prime edizioni che arrivavano fino al golfo del Prato di Tignale. Equipaggi avvolti dalla nebbia, altri al traguardo alle prime luci dell'alba, sempre qualcuno ad attenderli nel salone dei trofei della Canottieri salodiana. 
L'equipaggio "defender", detentore del trofeo è quello composto dai gargnanesi "Mat" Giovanelli e Alberto Milini. Il loro scafo era il Protagonist del Team sportivo Mata (Gruppo gardesano impegnato anche nel ciclismo). Impiegarono oltre 7 ore e mezzo per coprire il percorso in due tappe, sulla rotta Salò-Gargnano-Salò. 
Tre minuti dopo arrivò l’Asso 99 “Zio KeAsso” dei salodiani Max Tosi e il giovane Diego Larcher, poi i cabinati (più lenti) che correvano sulla tratta a nord limitata a Maderno. Terzo era “Carmecita” di Sabina Calandra e Riccardo Coroneo, quarto il “Tè Salt”, il mini oceanico firmato da Umberto Felci, a bordo Fabio Mor e Giorgio Manca. Quinto si piazzò“MichelAss”, l'Asso 99 di Marco Ferrari e Daniele Bettinsoli dell'ex North West ora Vcc; sesto il “Città dei Mille”, Protagonist dello Yacht Club Bergamo con a bordo Eusebio e Grazioli, settimo “Yerba del diablo” con Folchini e Giacomini, mentre il trofeo che ricorda Cristian Tarolli (equipaggio più giovane) andò a Fabio Larcher e Nicola Torchio, due giovanissimi che corrono per il team 29Er della Canottieri Garda. 
Nel 2017 si registrò un grande successo mediatico per l’Evento con la diretta Web della partenza e gli speciali sulle Tv regionali di Garda e Lombardia.


22/01/2018 12:21:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

FLASH - Oro per Giorgia Speciale alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Giorgia Speciale ha dominato nella classe dei Techno 293 Plus femminile ed ha conquistato l'Oro alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Barcolana, se non sono 2000 non ci si diverte

Superata la soglia dei 2000 iscritti. Spirit of Portopiccolo riconsegna la Coppa, ma è pronto a riprendersela.

Barcolana 50: prima regata per il Team MSC

Con MSC Team parte da Trieste l’esperienza velica della compagnia di navigazione con la barca classe Psaros33. In partnership con Marevivo, l’organizzazione dedicata alla conservazione marina, MSC promuoverà la passione e il rispetto per il mare

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Muore Ian Kiernan, l'uomo della "Mission Impossible" di pulire il Mondo

E’ morto a 78 anni portato via da un cancro un grande uomo, Ian Kiernan, velista ed ecologista, che si era dato il compito di “pulire il mondo”

Olimpiadi Giovanili: Speciale e Renna oggi in acqua per una medaglia

Appuntamento in acqua con primo segnale di avviso alle ore 12:00 locali (17:00 italiane) con le finali delle tavole a vela previste alle 12:05 (17:05 italiane) quella maschile e alle 12:45 (17:45 italiane) quella femminile

Una "Mare e Monti" per Giovanni Soldini

Giovanni Soldini e l'alpinista Hervé Barmasse faranno insieme una serie di traversate e di scalate con lo scopo di confrontare due mondi così diversi.

Olimpiadi Giovanili: buone notizie dalla vela azzurra

Sofia Tomasoni sale al 2° posto nei Kiteboard femminili, Nicolò Renna sempre 2° nei T293 maschili e Giorgia Speciale consolida il 1° posto nei T293 femminili

Olimpiadi Giovanili: Argento per Nicolò Renna

L'atleta del Circolo Surf Torbole ha conquistato l'argento nella classe techno 293 plus maschile

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci