venerdí, 15 novembre 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

barcolana    press    campionati invernali    convegni    mini transat    attualità    hobie cat16    circoli velici    cambusa    transat jacques vabre    giancarlo pedote    arc    alinghi    gc32   

STAR

Star Sailors League: un bel podio per Diego Negri

star sailors league un bel podio per diego negri
Redazione

Per il dianese Diego Negri si è conclusa con un bel podio la sesta edizione della Star Sailors League. Sei edizioni a cui ha sempre preso parte, non di rado con la maglia da leader della classifica generale come quest’anno, raggiungendo le ultimissime fasi delle eliminazioni e sfiorando già due volte le prime tre posizioni. Questo importante risultato conferma la sua leadership da record nella ranking degli skipper della Star Sailors League. 

Una medaglia come quella raggiunta sabato 8 dicembre “pesa” molto nel curriculum di Negri, in quanto al momento rappresenta l’evento più ambito nella classe Star. Nel palmares del dianese questo importante traguardo si va ad aggiungere perciò a una prestigiosa collezione di successi e importanti piazzamenti in infiniti eventi “silver” e “gold” della classe della “stella". Notevole però la soddisfazione che si porta a casa il velista ligure per questa, forse una delle più “pesanti” considerando i tanti campioni rispetto ai quali si è trovato davanti nella classifica finale. Dietro solo a Jorge Zarif, campione del mondo Star in carica e imbattibile nell’ultima giornata, e a Robert Scheidt, una leggenda di questo sport, Negri è infatti, per citarne alcuni, arrivato davanti all’oro e all’argento della finale Londra 2012, Freddy Loof e Iain Percy (entrambi anche sul podio olimpico della Star insieme a Scheidt già a Pechino 2008) e a tanti altri rivali di sempre.

A ben vedere, infatti, i primi dieci sono tutti colossi della vela degli ultimi anni: Zarif, Scheidt, Negri, Melleby, Mendelblatt, Kusznierwicz, Rohart, Cayard, Lars Grael e Loof.

Su 25 partecipanti, Negri è anche l’unico dei quattro italiani nella top ten. 

A fianco di Diego Negri, per la prima volta in una regata di questo livello, c’era Frithjof Kleen, trentacinquenne tedesco già campione del mondo Star 2014 e vincitore della SSL Finale 2017 in coppia con Paul Goodison. 

Le fasi salienti della settimana affidate al racconto di Diego Negri in prima persona: «È stata una settimana ricca di emozioni, le regate di qualificazione con la flotta di 25 campioni sono sempre molto combattute ma anche quest'anno sono riuscito ad essere molto costante navigando sempre nelle prime dieci posizioni grazie ad ottime partenze e scelte tattiche, ciò mi ha permesso di accedere ai quarti di finale in terza posizione e soprattutto con la consapevolezza delle nostre potenzialità. 

Negli ultimi tre giorni la baia di Montague ha offerto condizioni ottimali per navigare con vento tra i 15 ed i venti nodi di intensità dal quadrante NE e mare formato, e tutti gli equipaggi hanno potuto esprimersi al massimo nelle andature portanti con il pompaggio libero. 

Sono particolarmente contento della mia prova di semi-finale dove ci siamo trovati nel gruppo alla prima boa ma, al termine di un lato di poppa quasi perfetto, abbiamo conquistato la seconda posizione, tenuta fino all’ultimo. Eravamo partiti molto bene anche nella finale e davanti al vincitore Zarif al primo incrocio: a metà della prima bolina ci contendevamo la testa con Scheidt permettendo a Zarif di navigare più libero e una volta davanti non è stato più possibile raggiungerlo. Evidentemente era la sua giornata, visto che aveva centrato le vittorie anche nei Quarti e nelle Semifinali. 

Sono ovviamente felice per questo podio che ho sfiorato già in diverse occasioni e che finalmente ho raggiunto grazie anche alla solidità del mio prodiere Frithjof Kleen, che ha sempre dato il massimo per raggiungere questo nostro obiettivo
».

 


10/12/2018 17:13:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Jacques Vabre: per Pedote un altro tassello verso il Vendée Globe

Il foil di dritta rotto e il timone sullo stesso lato danneggiato da un urto con un oggetto sommerso hanno rallentato la corsa di Prysmian

Vennvind al Mets di Amsterdam e a Boot Düsseldorf

Vennvind, abbigliamento tecnico e fashion per velisti si presenta al mercato internazionale. La collezione uomo-donna sarà presente al Mets di Amsterdam e a Boot Düsseldorf

Transat Jacques Vabre: nei Multi 50 vince Groupe GCA - Mille et un Sourires

Venerdì 8 novembre, alle 5h 49mn 41s (ora italiana), Gilles Lamiré e Antoine Carpentier hanno tagliato il traguardo della 14a edizione della Transat Jacques Vabre Normandie Le Havre al primo posto nella categoria Multi50

Transat Jacques Vabre: in IMOCA la vince Apivia

Charlie Dalin e Yann Eliès sul loro Imoca 60 piedi, Apivia (Groupe Macif), hanno vinto nella loro classe la 14a edizione della Transat Jacques Vabre Normandie Le Havre

Fabrizio Lisco: dal CV Bari alla Coppa America con Rossa

Un sogno, quello di far parte del team italiano, che Fabrizio ha coltivato con entusiasmo sin da quando era piccolo e che ora sta vivendo ad occhi aperti con la consapevolezza che nulla dopo questo sarà più come prima

Chioggia: al via nel weekend il 43° Campionato Invernale

Prende il via domani a Chioggia la quarantatreesima edizione del Campionato Invernale di vela d'altura organizzato da Il Portodimare con la collaborazione di Darsena Le Saline

XII Invernale Porto Santo Stefano: bene Iemanja di Piero De Pirro

Si è disputata ieri, 10 novembre, la seconda giornata di regate del XII Campionato Invernale di Porto Santo Stefano evento al quale partecipano 22 imbarcazioni

Per Francis Joyon è record sulla Mauritius Route

Da Port Louis, in Bretagna, a Port Louis, a Mautitius, in 19 giorni, 18 ore, 14 minuti e 45 s3condi

Patrick Phelipon all'ARC 2019

In attesa di poter rimettere in mare la sua imbarcazione “Elbereth” con cui intende intraprendere il giro del mondo in solitario sulla rotta di Moitessier, Patrick Phelipon – il più italiano dei navigatori francesi – prenderà parte alla regata ARC 2019

Chioggia: Furia Buia leader provvisorio del 43° Campionato Invernale

A Capo Horn, Arkanoè, Demon X, Furia Buia e My Way le vittorie di classe

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci