martedí, 21 novembre 2017

STAR

Star Eastern Hemisphere Championship 2017: proseguono le regate

star eastern hemisphere championship 2017 proseguono le regate
redazione

Sta proseguendo con successo nel tratto di mare davanti alla cornice delle alpi Apuane lo Star Eastern Hemisphere Championship 2017, la prestigiosa manifestazione organizzata dal Club Nautico Versilia in collaborazione con la Società Velica Viareggina, alla quale stanno partecipando una settantina di titolati equipaggi dell’International Star Class in rappresentanza di quindici Nazioni. Fra loro molti nomi di spicco e una nutrita Flotta locale (15 equipaggi) determinata più che mai a dare filo da torcere agli avversari.
Viareggio, i suoi circoli velici e il suo campo di regata considerato anche dai grandi campioni difficile ma entusiasmante, sono stati scelti per ospitare questo evento eccezionalmente in un anno nel quale il Mondiale Star sarà organizzato in Danimarca: solitamente, infatti, l’EHC Star si svolge ad anni alterni -lo scorso anno era stato in Croazia- e solo quando il Mondiale non è in Europa. 
Dopo la regata d’apertura vinta dal fuoriclasse americano Augie Diaz con Arthur Lopes (Usa 8509) davanti ai pluricampioni Diego Negri e Sergio Lambertenghi (Ita 8515) e a Federico Strocchi con Massimo Canali (Ita 7780), nella seconda giornata è stato possibile portare a termine altre tre prove caratterizzate da sole estivo, vento molto variabile che non ha mai superato i 5/7 nodi e mare calmissimo. Anche questa volta, come il giorno precedente, è stato necessario ripetere più volte le partenze e, malgrado la bandiera nera, ci sono stati ugualmente  altri bfd. La prima prova è stata firmata dagli americani di Usa 8522 Vessella-Trinter seguiti dai brasiliani Pescolato-Boening Bra 8461 e dagli irlandesi O’Leary IRL 8418. Nella seconda, invece, la vittoria è andata agli svizzeri SUI 7829 Jean Pascal Chatagny e Serge Pulfer che hanno preceduto Giampiero Poggi e Manlio Corsi Ita 8497 (Flotta Forte dei Marmi) e gli americani di Usa 8464 Jennings-Kleen.
Al momento la terza prova è ancora in corso.
Le prove da disputare complessivamente per l’EHC Star 2017 sono sette e si concluderanno domenica 4 giugno con la cerimonia delle premiazioni prevista per le ore 18. Il Comitato di Regata è presieduto da Giuliano Tosi coadiuvato da Paolo Cavallini, Vincenzo Campoli e Benito Franco Manganelli mentre il Comitato delle proteste è presieduto da Roberto Armellin con Marco Cerri e Silvio dell’Innocenti. Peter Moeckl è, invece, lo stazzatore ufficiale.
Oltre alle regate combattute, stanno proseguendo con successo anche i numerosi eventi collaterali che stanno catalizzando l’interesse e l’attenzione non solo dei regatanti e dei loro accompagnatori ma anche dei residenti e dei turisti che in queste giornate stanno affollando la Città di Viareggio. L’EHC Star, infatti, non è solo un momento di grande Sport ma anche un volano per sensibilizzare, valorizzare e dare impulso allo sviluppo del territorio.
L’EHC Star, organizzato dal Club Nautico Versilia in collaborazione con la Società Velica Viareggina, sotto l’egida della FIV e del CONI, in collaborazione con la Star Class, il prezioso sostegno di Regione Toscana, Provincia di Lucca, Comune di Viareggio, Guardia Costiera- Capitaneria di Porto di Viareggio, Autorità Portuale, Viareggio Porto spa, Associazione Albergatori Viareggio, Consorzio Promozione Turistica della Versilia, Associazione Balneari Viareggio, LNI, CVTdel lago Puccini, Assonautica Italiana, Croce Rossa, Panathlon International, e il supporto di Banca Generali, Marposs, Land Rover e Nyl, rientra nelle manifestazioni proposte nell’ambito dei festeggiamenti per il 60° anniversario del Club Nautico Versilia. 


02/06/2017 19:01:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Montura presenta la linea Keep Sailing

Linea di abbigliamento destinato alla nautica e all'agonismo velico ricca di soluzioni innovative e realizzata con tecnologie applicate per la prima volta nel mondo della vela

Invernale Riva di Traiano: i Big subito in evidenza

Sole, mare calmo e poco vento. Ma la regata si fa e brilla lo Swan 45 Aphrodite

Nauta firma il Tender 48’ dei cantieri Maxi Dolphin di Erbusco

Nasce come progetto di imbarcazione veloce da appoggio e connessione per un superyacht di maggiori dimensioni; è dotata di un bottazzo continuo e morbido di protezione che agevola l’appoggio alla barca “madre”

Riva Boutique: eccellenza e artigianalità per un Natale in grande stile

Lo store online ufficiale di Riva si arricchisce di nuovi accessori realizzati con lo stile e la qualità del cantiere mito della nautica mondiale, perfette idee regalo per le festività

L’Ocean Film Festival World Tour fa tappa a Roma

Kayak, surf, vela, esplorazione subacquea: una selezione di medio e cortometraggi per tutti gli appassionati di mare e avventura - Il 20 novembre al cinema Moderno ore 20:15

All'Arsenale della Marina Regia si presenta il progetto “Sirene nel blu tra mare e cielo”

Il progetto nasce dall’idea congiunta tra la Soprintendenza del Mare e “l’Associazione amici della Soprintendenza del Mare”, di volere attivare una campagna di sensibilizzazione rivolta al rispetto del mare

Terza giornata all'Invernale del Circeo

La classifica generale IRC dopo 5 prove e uno scarto vede in testa TAHRIBA l’Elan E5 dello skipper Francesco Di Diodato portacolori del Nautilus Yacht Club con al timone Pino Stillitano

Francesco Cappuzzo campione nazionale Wave Windsurf per la seconda volta

Il campione in carica ha prima battuto nella finale del single elimination il milanese Jacopo Testa, campione nazionale Freestyle 2017, giunto terzo, e nell'avvincente finale del double elimination ha sconfitto di misura Andrea Rosati

Besenzoni vince il Dame Design Award 2017

Besenzoni ha ottenuto il riconoscimento finale della sua straordinaria capacità di innovazione: la poltrona pilota P400 Matrix ha ricevuto il più prestigioso premio dato nell’industria marina

Il nipponico Sikon si porta al comando del Melges 40 Grand Prix di Palma de Mallorca

La giornata odierna, iniziata con vento sui 15 / 17 nodi di intensità (poi andato a calare nel corso della seconda e terza prova) ed oscillante tra i 300 e 330 gradi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci