domenica, 25 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

altura    regate    marevivo    volvo ocean race    reale yacht club canottieri savoia    ucina    perini    press    soldini    saetec    nautica    crn    radar    mascalzone latino    giovanni soldini    pesca   

OPTIMIST

Solo una prova a Lecco per l’Interlaghina di vela il Meeting Internazionale della classe Optimist

solo una prova lecco per 8217 interlaghina di vela il meeting internazionale della classe optimist
redazione

Con un Breva leggera, vento da Sud, ha preso il via nel Golfo di Lecco la IV edizione della regata velica Interlaghina (Trofeo Artimedia), il Meeting Internazionale per la classe Optimist (timonieri dai 9 ai 15 anni) organizzato dalla Società Canottieri Lecco nell’ambito di LARIOeVENTI. Purtroppo il poco vento non ha permesso di poter disputare le tre prove in programma nella giornata inaugurale. Ci si è dovuti così “accontentare” di una sola prova valida. Il successo è andato negli Juniores Michele Ini, tredicenne del Circolo vela di Bellano (Lc), e nei Cadetti alla promettente Matilda Lo Pinto, 10 anni, della Lega Navale italiana di Mandello Lario.

Al via nel Golfo di Lecco 65 timonieri suddivisi in 33 Juniores e 32 Cadetti.  Questa la classifica di giornata dei primi dieci.

Classifica Juniores: 1.Michele Ini (Circolo Vela Bellano - Italia); 2. Maksim Shaposhikov (Accademia Vela San Pietroburgo – Russia); 3. Francesco De Felice (Lega Navale Italiana Milano – Ita); 4. Ruben Lo Pinto (Lega Navale Italiana Mandello  Lario – Ita); 5. Theo Ligteringe (Asd Velica Alto Sebino – Ita); 6. Emma Castelli (Cv Bellano – Ita – Prima femmina); 7. Marco Lombardo (Lni Mandello – Ita); 8. Mario Luca Belloli (Asd Velica Alto Sebino – Ita); 9. Andrea Sirtori (Cv Bellano – Ita); 10. Iva Golovanev (Accademia San Pietroburgo – Russsia).

Classifica Cadetti: 1. Matilda Lo Pinto (Lni Mandello – Ita – Prima femmina); 2. Filippo Piacentini (Cv Bellano – Ita); 3. Anna Neganova (Accademia San Pietroburgo – Russia ); 4. Kirill Shunenkov (Accademia San Pietroburgo – Russia); 5. Filippo Luca Salvago (Cv Bellano – Ita); 6.Ludovica Pallavicini (Cv Bellano – Ita); 7. Margherita Bonifaccio (Cv Bellano – Ita); 8.Matteo Plodari (Lni Milano – Ita); 9. Alessander Minibaev (Accademia San Pietroburgo - Russia); 10. Matteo Baisini (Asd Velica Alto Sebino - Italia).

Domani, domenica, si torna in acqua per la seconda giornata di regate a partire dalle 8,30. Dopo le regate mattutine, rinfresco di chiusura per tutti regatanti e premiazioni, dalle ore 14, con un concerto dei giovani musicisti della Banda Manzoni Junior di Lecco.

Alla squadra vincitrice, ovvero quella con il miglior punteggio fra le due categorie Cadetti e Junior,  andrà il Trofeo Artimedia realizzato, su bozzetto di Marta Beretta (tecnica del mosaico). Inoltre verranno premiati i primi tre concorrenti di ogni categoria con le opere realizzate sempre dal laboratorio Artimedia di Lecco, in legno e terracotta. Il progetto con Artimedia, che fa parte di una rete di servizi socio-educativi e socio-sanitari rivolta a persone adulte con disabilità, e con una sua sede proprio fianco a fianco con la Canottieri Lecco, rientra in un progetto di sinergie instauratosi ormai da qualche anno. Al regatante più giovane il Panathlon club Lecco, da sempre vicino all’Interlaghina, assegnerà invece un trofeo.

Non si è regatato invece per quanto concerne la prova Zonale di classe Laser e 420 proposta in abbinata con la regia del Circolo Vela Tivano. Il poco vento a riportato a terra i regatanti già schierati sul campo di gara.

Da segnalare inoltre che sino al 2 novembre, nella sede della Canottieri Lecco e del Circolo Vela Tivano di Valmadrera (Lc) in località Parè, è prevista una mostra d’arte dal titolo “L’acqua” con opere grafiche, pittoriche e scultoree ispirate allo sport, realizzate da un gruppo di artisti ed insegnanti che operano sul territorio della provincia di Lecco.


22/10/2016 21:19:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Volvo Ocean Race: donne al comando

La skipper britannica Dee Caffari e il suo giovane team (tra cui c'è Francesca Clapcich) si stanno preparando a guidare la flotta nella zona della seconda barriera corallina più grande del pianeta

La lunga stagione velica dei "Protagonist" sul Lago di Garda

Un calendario agonistico ricco e variegato dunque, con molte conferme e importanti novità. Alle tradizionali regate suddivise tra i circuiti Sailing Series, Long Distance e Campionato Nazionale, si aggiunge il Trofeo Protagonist nella sua prima edizione

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Invernale Riva di Traiano: un week end che vale doppio

Si regaterà sabato e domenica per il recupero delle prove perse questo inverno. Iniziano a crescere le iscrizioni alla Roma per 1/2/Tutti

Soldini e Maserati a 1.000 miglia dall'arrivo

Ultime 1000 miglia per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Consegnato il “Premio Perini Navi” nei Premi di Laurea del Comitato Leonardo

Ad aggiudicarsi il premio è stato il progetto denominato “Soluzioni tecnologiche innovative per un diporto ecosostenibile integrate nel design di un sailing luxury yacht” a cura di Giuseppe Sorrenti

Record per il Nauticsud: in crescita del 13% i visitatori

Trend positivo di vendite per la 45.ma edizione. Award 2018 a Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design ed ai giornalisti Antonino Pane (Il Mattin) e Sandro Donato Grosso (Sky)

Volvo Ocean Race: alla ricerca del vento

La flotta della Volvo Ocean Race sta affrontando altre ore di navigazione difficile, essendo entrata in pieno in una ampissima zona di aria leggera

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci