lunedí, 23 settembre 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

salone nautico di genova    giancarlo pedote    tp52    the ocean race    rs:x    circoli velici    dolphin    melges 24    regate    optimist    yacht club costa smeralda   

MAXI YACHT ROLEX CUP

Shirlaf sul podio dei Mini Maxi alla Rolex Cup

shirlaf sul podio dei mini maxi alla rolex cup
redazione

Lo Swan 65 Shirlaf, timonato da Giuseppe Puttini, coadiuvato alla tattica da Pierluigi Fornelli, fino a ieri sera leader della sua classe (Mini Maxi Racer Cruiser 2) cede il primato solo nell'ultima giornata di regate della Maxi Yacht Rolex Cup, disputata da lunedì 4 a sabato 9 settembre a Porto Cervo, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda.
Nella quinta regata costiera del programma generale (giovedì 7 è stata riservata una giornata di riposo) il Red Devil Sailing Team non trova le condizioni meteo favorevoli e scivola su un quinto posto che, dopo gli ottimi due primi e due secondi posti non gli consentono di conservare la leadership. Proprio chi lo seguiva in classifica, il Vallicelli 80 H2O di Riccardo De Michele, è riuscito a strappargli la vittoria grazie a un primo posto di giornata.
L'ultima prova della Maxi Yacht Rolex Cup si è disputata su un percorso di 18 miglia che ha visto i concorrenti passare la secca dei Monaci, navigare a nord di Caprera e della Maddalena, lasciare poi sulla sinistra l'isola di Santo Stefano e tagliare il traguardo a Capo d'Orso. La regata si sarebbe dovuta concludere davanti a Porto Cervo dopo 25 miglia di navigazione, ma il Comitato di Regata ha ridotto il percorso per via di un prolungato calo di vento.
Arrivederci al 2018, magari con un raggruppamento di "barche classiche"
Shirlaf chiude quindi la Maxi Yacht Rolex Cup con 6 punti, contro i 5 di H20. Terza classificata Lunz Am Meer, Swan 651 di Marietta Grafin Strasoldo, con 11 punti. "Sono felice per il secondo posto, ma ho un po' di amaro in bocca nel vedere che due primi e due secondi posti di giornata, ovvero quattro ottimi piazzamenti nell'arco di cinque prove, non sono stati sufficienti a garantirci la vittoria", ha dichiarato Giuseppe Puttini al termine della Maxi Yacht Rolex Cup. "Il prossimo anno saremo ancora qui, con la speranza che gli organizzatori creino un raggruppamento di barche classiche. Noi, ma anche altri, ce la siamo dovuta vedere con barche un po' troppo diverse dalla nostra, come misure e tipologia. Sarebbe bello per tutti vedere raggruppamenti più omogenei".
Le dichiarazioni del navigatore Giuseppe Montella
"L'equipaggio ha regatato molto bene tutta la settimana, ma oggi tutti noi non siamo stati perfetti", ha dichiarato il navigatore di Shirlaf Giuseppe Montella. "Dopo tutto, appena il Comitato di Regata ha annunciato il percorso della regata costiera, abbiamo capito che per noi sarebbe stato difficile trovare il passo per difendere il primo posto. Il meteo ha rispettato le nostre previsioni, con un vento da nord-ovest in calo che ha poi lasciato il posto al vento da sud-est. Una transizione totalmente in contro tempo con il nostro passo che ci ha costretto a navigare spesso di bolina con poca aria e fronteggiare pure un momento di bonaccia nell'attesa del cambio di direzione del vento".
Giuseppe Montella ha voluto complimentarsi con il tattico Pierluigi Fornelli, che di solito nel Red Devil Sailing Team ricopre il ruolo di randista. "Solo alla vigilia del campionato gli è stato dato il compito di dedicarsi alla tattica di regata e si è fatto trovare assolutamente pronto e preparato. Ha svolto un ottimo lavoro".
Per la Maxi Yacht Rolex Cup era stato convocato alla tattica Branko Brcin che, però, proprio all'ultimo momento si è tirato indietro cogliendo di sorpresa il team, comunque abile a trovare immediatamente una valida soluzione alternativa.
L'equipaggio di Shirlaf alla Maxi Yacht Rolex Cup 2017
Giuseppe Puttini (timoniere), Pierluigi Fornelli (tattico), Giuseppe Montella (navigatore), Pietro Moschini, Vincenzo Race, Zio Vinz, Davide Innocenti, Stefano Selo, Danilo Margiotta, Mario Noto, Giovanni Scala (comandante), Giovanni Buono, Marzio Dotti, Nicolò, Francesco Izzo, Fabio Montefusco


09/09/2017 19:06:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Il Cantiere Postiglione riporta in mare lo storico yacht in legno “Grazia II”

È stato varato venerdì scorso, 6 settembre 2019, Grazia II, yacht a motore interamente in legno costruito nello storico cantiere Chris Craft negli anni Sessanta

Parte il Dèfi Azimut, con in acqua Prysmian di Pedote

Giancarlo Pedote ritorno sul suo imoca con ANtony MArchand dopo l'esperienza sui Figaro 3

CAMBUSA - BIWA: Sassicaia Tenuta San Guido miglior vino italiano 2019

Al secondo posto il Barolo Monvigliero DOCG di Burlotto seguito da Terminum Gewurztraminen vendemmia tardva. L’ELENCO DEI MIGLIORI 50 VINI ITALIANI SELEZIONATI DA UNA GIURIA INTERNAZIONALE (by First&Food)

Pedote e Marchand verso la Transat Jacques Vabre

I due sembrano essere una coppia che non scoppia e si sono concentrati soprattutto ad affinare la fiducia reciproca e la visione comune in regata

Salone Genova: visite a bordo della fregata "Alpino"

In occasione della cerimonia inaugurale e per tutta la durata del Salone, la fregata "Alpino" della Marina militare, sarà ormeggiata nel porto di Genova presso il Molo Doria di Levante

Christopher Frank vince il Campionato Italiano Formula Windsurfing 2019

A Formia l'atleta lombardo Christopher Frank del circolo La Darsena wakeboard, numero velico ITA-211, conquista il titolo nazionale di Formula davanti a Dario Mocchi ITA-8080 della LNI di Varese e Andrea Volpini ITA-251 del East Bay YC Anzio

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci