martedí, 21 novembre 2017

MAXI YACHT ROLEX CUP

Shirlaf sul podio dei Mini Maxi alla Rolex Cup

shirlaf sul podio dei mini maxi alla rolex cup
redazione

Lo Swan 65 Shirlaf, timonato da Giuseppe Puttini, coadiuvato alla tattica da Pierluigi Fornelli, fino a ieri sera leader della sua classe (Mini Maxi Racer Cruiser 2) cede il primato solo nell'ultima giornata di regate della Maxi Yacht Rolex Cup, disputata da lunedì 4 a sabato 9 settembre a Porto Cervo, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda.
Nella quinta regata costiera del programma generale (giovedì 7 è stata riservata una giornata di riposo) il Red Devil Sailing Team non trova le condizioni meteo favorevoli e scivola su un quinto posto che, dopo gli ottimi due primi e due secondi posti non gli consentono di conservare la leadership. Proprio chi lo seguiva in classifica, il Vallicelli 80 H2O di Riccardo De Michele, è riuscito a strappargli la vittoria grazie a un primo posto di giornata.
L'ultima prova della Maxi Yacht Rolex Cup si è disputata su un percorso di 18 miglia che ha visto i concorrenti passare la secca dei Monaci, navigare a nord di Caprera e della Maddalena, lasciare poi sulla sinistra l'isola di Santo Stefano e tagliare il traguardo a Capo d'Orso. La regata si sarebbe dovuta concludere davanti a Porto Cervo dopo 25 miglia di navigazione, ma il Comitato di Regata ha ridotto il percorso per via di un prolungato calo di vento.
Arrivederci al 2018, magari con un raggruppamento di "barche classiche"
Shirlaf chiude quindi la Maxi Yacht Rolex Cup con 6 punti, contro i 5 di H20. Terza classificata Lunz Am Meer, Swan 651 di Marietta Grafin Strasoldo, con 11 punti. "Sono felice per il secondo posto, ma ho un po' di amaro in bocca nel vedere che due primi e due secondi posti di giornata, ovvero quattro ottimi piazzamenti nell'arco di cinque prove, non sono stati sufficienti a garantirci la vittoria", ha dichiarato Giuseppe Puttini al termine della Maxi Yacht Rolex Cup. "Il prossimo anno saremo ancora qui, con la speranza che gli organizzatori creino un raggruppamento di barche classiche. Noi, ma anche altri, ce la siamo dovuta vedere con barche un po' troppo diverse dalla nostra, come misure e tipologia. Sarebbe bello per tutti vedere raggruppamenti più omogenei".
Le dichiarazioni del navigatore Giuseppe Montella
"L'equipaggio ha regatato molto bene tutta la settimana, ma oggi tutti noi non siamo stati perfetti", ha dichiarato il navigatore di Shirlaf Giuseppe Montella. "Dopo tutto, appena il Comitato di Regata ha annunciato il percorso della regata costiera, abbiamo capito che per noi sarebbe stato difficile trovare il passo per difendere il primo posto. Il meteo ha rispettato le nostre previsioni, con un vento da nord-ovest in calo che ha poi lasciato il posto al vento da sud-est. Una transizione totalmente in contro tempo con il nostro passo che ci ha costretto a navigare spesso di bolina con poca aria e fronteggiare pure un momento di bonaccia nell'attesa del cambio di direzione del vento".
Giuseppe Montella ha voluto complimentarsi con il tattico Pierluigi Fornelli, che di solito nel Red Devil Sailing Team ricopre il ruolo di randista. "Solo alla vigilia del campionato gli è stato dato il compito di dedicarsi alla tattica di regata e si è fatto trovare assolutamente pronto e preparato. Ha svolto un ottimo lavoro".
Per la Maxi Yacht Rolex Cup era stato convocato alla tattica Branko Brcin che, però, proprio all'ultimo momento si è tirato indietro cogliendo di sorpresa il team, comunque abile a trovare immediatamente una valida soluzione alternativa.
L'equipaggio di Shirlaf alla Maxi Yacht Rolex Cup 2017
Giuseppe Puttini (timoniere), Pierluigi Fornelli (tattico), Giuseppe Montella (navigatore), Pietro Moschini, Vincenzo Race, Zio Vinz, Davide Innocenti, Stefano Selo, Danilo Margiotta, Mario Noto, Giovanni Scala (comandante), Giovanni Buono, Marzio Dotti, Nicolò, Francesco Izzo, Fabio Montefusco


09/09/2017 19:06:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Montura presenta la linea Keep Sailing

Linea di abbigliamento destinato alla nautica e all'agonismo velico ricca di soluzioni innovative e realizzata con tecnologie applicate per la prima volta nel mondo della vela

Invernale Riva di Traiano: i Big subito in evidenza

Sole, mare calmo e poco vento. Ma la regata si fa e brilla lo Swan 45 Aphrodite

Nauta firma il Tender 48’ dei cantieri Maxi Dolphin di Erbusco

Nasce come progetto di imbarcazione veloce da appoggio e connessione per un superyacht di maggiori dimensioni; è dotata di un bottazzo continuo e morbido di protezione che agevola l’appoggio alla barca “madre”

Riva Boutique: eccellenza e artigianalità per un Natale in grande stile

Lo store online ufficiale di Riva si arricchisce di nuovi accessori realizzati con lo stile e la qualità del cantiere mito della nautica mondiale, perfette idee regalo per le festività

L’Ocean Film Festival World Tour fa tappa a Roma

Kayak, surf, vela, esplorazione subacquea: una selezione di medio e cortometraggi per tutti gli appassionati di mare e avventura - Il 20 novembre al cinema Moderno ore 20:15

All'Arsenale della Marina Regia si presenta il progetto “Sirene nel blu tra mare e cielo”

Il progetto nasce dall’idea congiunta tra la Soprintendenza del Mare e “l’Associazione amici della Soprintendenza del Mare”, di volere attivare una campagna di sensibilizzazione rivolta al rispetto del mare

Terza giornata all'Invernale del Circeo

La classifica generale IRC dopo 5 prove e uno scarto vede in testa TAHRIBA l’Elan E5 dello skipper Francesco Di Diodato portacolori del Nautilus Yacht Club con al timone Pino Stillitano

Francesco Cappuzzo campione nazionale Wave Windsurf per la seconda volta

Il campione in carica ha prima battuto nella finale del single elimination il milanese Jacopo Testa, campione nazionale Freestyle 2017, giunto terzo, e nell'avvincente finale del double elimination ha sconfitto di misura Andrea Rosati

Besenzoni vince il Dame Design Award 2017

Besenzoni ha ottenuto il riconoscimento finale della sua straordinaria capacità di innovazione: la poltrona pilota P400 Matrix ha ricevuto il più prestigioso premio dato nell’industria marina

Il nipponico Sikon si porta al comando del Melges 40 Grand Prix di Palma de Mallorca

La giornata odierna, iniziata con vento sui 15 / 17 nodi di intensità (poi andato a calare nel corso della seconda e terza prova) ed oscillante tra i 300 e 330 gradi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci