giovedí, 21 febbraio 2019

REGATE

Senigallia: concluso il Trofeo Memorial "Pietro Barbetti Junior"

Assegnati i titoli regionali di vela juniores oggi pomeriggio a Senigallia, con la chiusura della prima fortunata edizione del Campionato Regionale classi giovanili-Trofeo Memorial “Pietro Barbetti Junior”, organizzato dal CN Senigallia in collaborazione con il Comitato X Zona FIV. Dopo un'altra giornata di vela con vento leggero, sole, mare calmo e altre 3 prove disputate, le palme dei migliori in acqua sono andate a: Simone Scarpetta (CN Sambenedettese)-Laser 4.7 maschile; Maria Giulia Cicchinè (CV Portocivitanova)-Laser 4.7 femminile; Jacopo Mattioli (CN Senigallia)-Optimist Cadetti; Federica Ciminari (CV Portocivitanova)-Optimist Juniores; Rodolfo Silvestrini (LNI Poprto S. Giorgio)-Laser Radial maschile; Alice Cortesi (LNI Porto S. Giorgio)-Laser Radial femminile; Maria Teresa Martini (LNI Ancona)-O’pen Bic U15; Rebecca Orsetti (LNI S. Benedetto delo Tronto)-O’pen Bic U13; Alessandro Graciotti (SEF Stamura)-Techno 293 Juniores; Luca Barletta (Adriatico Wind Club Ravenna)-Techno 293 Cadetti.
A 8 di loro sono andate le borse di studio al merito sportivo, offerte della famiglia Barbetti, principale sostenitore dell’iniziativa e consistenti in contributi in denaro per i vincitori assoluti delle varie categorie in gara allo scopo di sostenere l’attività e la crescita dei giovani velisti del territorio. “Siamo molto felici per il successo di iscritti e per il gradimento che il nuovo format ha incontrato in tutti i partecipanti – la dichiarazione di Vincenzo Graciotti, presidente del Comitato X Zona FIV/Marche – Abbiamo introdotto una manifestazione innovativa che ci sforzeremo di ottimizzare negli anni successivi, dietro alla quale c’è un anno e mezzo di lavoro da parte dei tutti noi ma soprattutto da parte del CN Senigallia e della famiglia Barbetti”

“Questo premio porta il nome di mio figlio, Pietro Junior, grande amante del mare e appassionato di vela – il commento commosso di Fernando Barbetti a margine della premiazione – Grazie alla FIV Marche abbiamo potuto trasporre il trofeo dal mondo dell’altura locale, in cui è stato appunto assegnato negli ultimi 6 anni, all’ambiente più vivace e agonisticamente qualificato della vela giovanile. Grinta, passione e prospettive future di crescita sono le caratteristiche salienti della vela giovanile, un settore che può dare ancora tanto allo sport italiano. Il nostro Paese è circondato dal mare, è fin troppo semplice pensare che da qui possano automaticamente arrivare grandi talenti. In realtà non è proprio così perché serve dare ai giovani le opportunità e gli strumenti per intraprendere un percorso di crescita. La mia famiglia intende dare un contributo concreto affinchè il territorio marchigiano possa velocizzare i percorsi di crescita dei giovani sportivi nel mondo della vela”. Anche la città di Senigallia ha espresso gratitudine e ammirazione per il nuovo format: “Grazie alla famiglia Barbetti e a tutti i soci del club – ha concluso il vicesindaco Maurizio Memè – dopo il successo del Trofeo Coni lo scorso anno, la nostra città ha mantenuto un ruolo di grande rilievo per la crescita dello sport dei più piccoli. Un ringraziamento speciale ai tanti giovani che hanno risposto alla chiamata di Senigallia, accorrendo oggi qui in oltre 150, il che conferma le qualità logistiche e impiantistiche dei nostri club velici”.
Il gradimento dei concorrenti nel pensiero di Alessandro Graciotti, windsurfer della SEF Stamura, 2-volte campione italiano e fresco vincitore del titolo mondiale Techno 293 U15: “rispetto a tutte le altre competizioni questa ci ha ripagati dei tanti sacrifici fatti e di tutta la fatica accumulata con una borsa di studio, valida per l’acquisto della nostra attrezzatura sportiva, nel mio caso il windsurf”
Il Trofeo Challenge “Pietro Barbetti Junior”, da quest’anno riservato al club che partecipa alla regata con il maggior numero di equipaggi è andato alla Lega Navale Italiana Sezione di Ancona, che ha schierato sulla linea di partenza ben 26 atleti.
La miriade di giovani talenti in gara - nelle tre prove - dopo aver fatto faville appena 24 ore prima, non ha mollato un centimetro neanche in questa seconda e ultima giornata alla ricerca di nuovi successi, premi e crescita tecnico-atletica, dando vita a diversi colpi di classe ed estro compiuti in gara dai giovani campioni marchigiani, in special modo: tante virate in copertura e match race agguerriti fino all’ultimo respiro a conferma del livello tecnico dei concorrenti che vi hanno preso parte.


16/09/2018 20:44:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caribbean 600: si rovescia Argo, il rivale di Soldini. Equipaggio in salvo

Il MOD 70 americano Argo si è capovolto a Sud di Antigua, l’equipaggio è in salvo.

Fincantieri: ad Ancona al via i lavori in bacino per "Silver Moon"

Si tratta della seconda di tre navi ultra-lusso della serie “Muse” per Silversea Cruises

Andora: la classe Laser inaugura il progetto "Italia Cup Plastic Free"

Si tiene ad Andora, da venerdì 15 a domenica 17 febbraio, la prima tappa dell'Italia Cup Laser 2019. L'organizzazione della regata è affidata al Circolo Nautico Andora, su delega della Federazione Italiana Vela

Giovanni Soldini pronto per la RORC Caribbean 600

Domani il via dell’11ma edizione della RORC Caribbean 600. Previste condizioni favorevoli per la regata

Domenica settima prova per l'Invernale di Riva di Traiano

Nel mezzo di quella che oramai viene chiamata “L’estate di San Valentino”, si torna in acqua domenica 17 febbraio per la settima giornata del Campionato Invernale di Riva di Traiano – Trofeo Paolo Venanzangeli

Giovanni Soldini e Maserati alla RORC Caribbean 600

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini ad Antigua per la RORC Caribbean 600. L’equipaggio del trimarano italiano è pronto alla sfida con l’americano Argo. Partenza prevista per il 18 febbraio

Sydney: dopo 5 prove Australia in testa nella "ControCoppa America"

Belle riprese video ma formula ancora non convincente

Caribbean 600: sportività tra Soldini e il Team Argo

Giovanni Soldini e l’equipaggio di Maserati Multi 70 hanno accolto la richiesta del Team di Argo di posticipare la partenza della RORC Caribbean 600

Invernale Riva di Traiano: 2 nodi non bastano

Giornata estiva con un vento che non è mai andato oltre i 3 nodi, troppo pochi per disputare una regata degna di tal nome

Caribbean 600: per Soldini anche il nuovo record della regata

Il Team italiano stabilisce il nuovo record della regata: 1 giorno, 6 ore e 49 minuti Il diretto rivale Argo taglia il traguardo 7 minuti dopo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci