mercoledí, 20 settembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    press    ufo 22    azzurra    circoli velici    barcolana    52 super series    federagenti    chioggiavela    swan    nautica    solidarietà    salone nautico    ufo22    laser    disabili   

OPTIMIST

2° selezione nazionale Optimist a Ravenna: da sabato Gold fleet con ulteriori 6 regate

176 selezione nazionale optimist ravenna da sabato gold fleet con ulteriori regate
redazione

La 2^ ed ultima selezione nazionale Optimist è iniziata a Marina di Ravenna con due belle giornate di sole e vento regolare sui 10 nodi, che hanno permesso finora di disputare 6 regate, valide come qualifiche e poter così dividere la flotta -nei due giorni rimanenti-  in Gold e Silver fleet. La suddivisione della flotta all'ultima selezione è una novità di quest’anno con l’obbiettivo di adeguarsi ai format IODA (Classe Optimist Mondiale) di Campionati Europei e Mondiali, per cui queste selezioni valgono.
L’organizzazione del Circolo velico Ravennate, protagonista in tanti anni di attività di importantissime regate sia di flotta che match race, è stata fin qui perfetta sia in acqua, che a terra, coadiuvata da Comitato di Regata (presieduto da Roberto Lachi) e Giuria (presieduta da Giuseppe Lallai) , che hanno monitorato continuamente il campo di regata affinchè si svolgessero le prove nel modo più regolare e corretto possibile.
Condizioni quindi ideali nei primi due giorni e una classifica che ai vertici non è cambiata almeno per quanto riguarda i primi due con Marco Gradoni (Tognazzi Village), indisturbato a mietere vittorie parziali, con distacco: 5 primi su 6, scartando un settimo, dimostrano che il passo è esagerato, con una consapevolezza tattica che è da fuoriclasse. Nel gruppo degli inseguitori bene, così come il primo giorno, anche il napoletano Pierpaolo Orofino (Reale YCC Savoia) che dista 8 punti da Gradoni e ha accumulato un primo, due secondi, un terzo e un quinto, scartando un 47. Pierpaolo è allenato "da un certo" Mattia Pressich, campione del mondo Optimist nel '98 e '99. Balzato in terza posizione Massimiliano Antoniazzi, primo atleta in rappresentanza del nord Italia e in particolare dello Yacht Club Adriaco di Trieste: per lui un bel recupero dopo le regate altalenanti del primo giorno, con due secondi e un primo odierni seguiti al 18-3-10 di venerdì. Scivolato al quarto posto da terzo che era Andrea Milano, portacolori del Club velico Crotone (3-3-2-8-17-4). Quinto posto a due punti da Milano di Marco Gemma (SC Marsala), in ripresa nella seconda giornata (3-5-1 dopo un 10-19-3). Importanti anche le successive posizioni dato che alla fine, sommate le prove della 1^ Selezione di Bari, permetteranno di accedere alla squadra per Campionati Mondiali o Europei: infatti i primi 5 della classifica generale (prove singole di Bari e Ravenna) accederanno al Mondiale (Thailandia) e i successivi 4 della generale, insieme a 3 femmine, accederanno invece al Campionato Europeo in programma in Bulgaria.
E proprio in campo femminile, dove eravamo abituati a vedere le ragazze giocarsela con i maschi, si sta notando un calo di competitività, avendo le prime ragazze solo dopo il trentesimo posto con Claudia Quaranta (CVBari) che nonostante un quinto e un nono parziale ha poi conquistato posizioni più arretrate (34^); dietro di lei Alice Ruberto (CV Crotone) trentatreesima e ad un solo punto la compagna di squadra Beatrice Sposato.
Il commento del tecnico Optimist Italia Marcello Meringolo:”Siamo arrivati a completare 6 prove, tutte difficili, da interpretare con attenzione, valutando sempre vento e corrente. Domani inizia la Gold fleet  e certamente la storia di questa selezione deve essere ancora scritta. Restano da disputare ben 6 prove: ci sarà da vedere ancora molto. Tra le ragazze avanti dopo queste sei prove Claudia Quaranta, che non aveva brillato alla prima selezione e quindi dovrà regatare bene da qui alla fine".
In serata verranno stilate le classifiche definitive dopo 6 prove (dopo le proteste) e sarà possibile avere la flotta divisa tra gold e silver fleet, con i migliori che da domani regateranno insieme.


03/06/2017 13:59:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Stazza J70, querelle infinita: lettera aperta di Carlo Alberini

"A pervadermi è ancora un sentimento di profondo rammarico, che è aumentato a dismisura questa mattina, quando ho visto la flotta lasciare gli ormeggi per andare incontro al primo giorno di regate"

Davide Sampiero vince il titolo Nazionale Meteor Match Race 2017

A Castiglione del Lago sono scesi in acqua. per contendersi il titolo, ben sei tra i primi dieci classificati dell’ultimo Campionato Nazionale Meteor compreso Lorenzo Carloia neo campione Italiano assoluto e campione match race uscente

Mondiale J70: scintille tra Vincenzo Onorato e lo YCCS

Vincenzo Onorato abbandona il Mondiale J70 in polemica con lo Yacht Club Costa Smeralda

SAAR Depositi Portuali compie 85 anni

Il più grande polo logistico di olii alimentari nel Mediterraneo festeggia la sua storia e guarda al futuro con nuovi progetti

L' 11° Childrenwidcup dell’Abe

La regata dei sorrisi con i piccoli dell'ospedale dei reparti di onco-ematologia pediatrica del Civili di Brescia

YCCS: lettera aperta in risposta alle dichiarazioni di Mascalzone Latino

Il mio compito da quando il Commodoro Gianfranco Alberini mi ha chiamato a organizzare le regate dello Yacht Club Costa Smeralda 17 anni fa è sempre stato lo stesso, garantire a tutti i partecipanti lo stesso trattamento imparziale

Allo Yacht Club Porto Rotondo la Fideuram Cup

Dal 15 al 17 settembre, la sfida tra i manager dell’istituto bancario

Ferretti Group Cantiere dell'Anno 2017 ai World Yachts Trophies

Insieme al riconoscimento come miglior Cantiere, ecco i trionfi per le premiere appena lanciate sul mercato: Ferretti Yachts 780, Riva 56’ Rivale, CRN 74 m Cloud 9 e Custom Line Navetta 33

L’ Altura è la nuova sfida dell’Invernale di Riva di Traiano

Per gli equipaggi in doppio saranno possibili una o più regate d’altura verso Giglio/Giannutri che faranno parte integrante del Campionato Invernale 2017/2018

Ferretti Yachts 920: un big a Cannes

Frutto della collaborazione fra Comitato Strategico di Prodotto e Dipartimento Engineering Ferretti Group insieme a Studio Zuccon International Project, il nuovo gigante Ferretti Yachts - LOA 28,49 metri - ha una lunghezza scafo di 23,98 metri

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci