venerdí, 20 luglio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

azzurra    windsurf    classi olimpiche    solidarietà    vele d'epoca    ucina    vela olimpica    platu25    moth    h22    barcolana    nautica    press    melges 20    vela internazionale    altura   

NAUTICA

Seconda edizione della Italian Yacht Design Conference

seconda edizione della italian yacht design conference
redazione

L’Aula Castiglioni del Politecnico di Milano è uno dei templi della architettura nazionale, intitolata a uno studio che ha scritto la storia del design, quello dei fratelli Livio Piergiacomo e Achille, il più giovane e il più conosciuto. Sarà in questa sede la seconda edizione della Italian Yacht Design Conference, un evento che ha riscosso successo non solo presso gli studenti della materia ma anche presso gli industriali i designer affermati e i giornalisti. Una giornata di lavoro per discutere del design dedicato alle imbarcazioni da diporto che in questi anni sta cercando una nuova identità e cerca ossigeno e ispirazione guardando a quanto avviene per l’architettura classica. Gli spazi si evolvono soprattutto nel settore delle grandi barche, dove  dimensioni  e funzioni stanno cambiando con  le modalità della vita a bordo. Sullo sfondo resta un quesito importante: la barca è ancora uno strumento per vivere il mare? Quale identità avrà quando questo processo di trasformazione sarà completo? Il coordinamento scientifico sarà del professor Andrea Ratti, uno dei docenti che in Italia si occupano con maggiore intensità della formazione di designer nautici e del giornalista Antonio Vettese.
“Il tema delle contaminazioni intersettoriali ha sempre costituito per la pratica del design un terreno di ricerca e sperimentazione estremamente fertile – dichiara il prof Andrea Ratti  - nel design degli interni il confronto tra la connotazione estetica, funzionale e simbolica di spazi abitativi di terra e spazi in movimento, ossia tra le condizioni imposte dallo “stare” o dal navigare, ha storicamente offerto stimoli per tradurre segni e linguaggi. Indagare tra casa e barca quale possa essere il confine tra sperimentazione e coerenza è questione molto stimolante e contemporanea e in questa riflessione il confronto tra generazioni di professionisti e imprenditori da un lato e giovani talenti in formazione ritengo sia fondamentale ed è forse questo il vero motore che anima la Conference”.
La giornata di lavoro è resa possibile dalla collaborazione di Boero YachtCoatings e si anuncia  intensa con  un panel di docenti, designer e industriali di particolare valenza.  Le sessioni previste sono due, mattino e pomeriggio. La prima vive con il titolo "Contaminazioni, il confine casa-barca" e sarà l'occasione per discutere di come le grandi firme  siano sempre più richieste per generare idee. Un movimento di opinione che talvolta porta forti novità ma che ha un contrario che si traduce una rinuncia a una grammatica funzionale tradizionale ed estetica senza un vero risultato in contenuti. Interverranno al mattino l'architetto Sergio Buttiglieri che lavora per Sanlorenzo, l'architetto Piero Lissoni che da anni interviene nello yachting, Lamberto Tacoli CEO di Perini Navi, Federico Lantero del Gruppo Azimut Benetti, Federico Peruccio di Monte Carlo Yachts un marchio che è partito da zero e ha dovuto creare una firma riconoscibile e Paola Siniramed Trifirò armatrice di Ribelle una imbarcazione dirompente per gli interni realizzati con la firma di Remì Tessier, e infine l'imprenditrice Barbara Amerio di Amer Yachts.
Il tema dei lavori del pomeriggio sarà  "Nuove identità per il prodotto nautico" aprirà i lavori Carlo Nuvolari di Nuvolari&Lenard, ci saranno poi la designer Ivana Porfiri che si è dedicata agli interni di molti grandi yachts,  ​il progettista ​Umberto Felci autore di apprezzate imbarcazioni di serie e a contatto con il grande pubblico, Majiana Radovic e Marco Bonelli di M2Atelier, Andrea Vallicelli docente e progettista, Giovanni Ceccarelli presidente di As.Pro.Na.Di. Aldo Parisotto di ParisottoFormenton​  armatore e progettista di barche, e infine Vittorio Garroni Carbonara, docente storico dell’Università di Genova e avanguardia della formazione specifica per il diporto. 
Gli organizzatori ringraziano per il patrocinio e la collaborazione UCINA Confindustra Nautica, Nautica Italiana, Assocompositi, As.Pro.Na.Di, Atena.


24/11/2017 18:19:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Duende (CNRT) vince la Coppa Italia, Tevere Remo la 1^ Coppa Italia per Club

Duende – Aeronautica Militare, Vismara 46 di Raffaele Giannetti, C. N. Riva di Traiano, vince la Coppa Italia 2018. Al Reale Circolo Canottieri Tevere Remo la prima Coppa Italia per Club - Trofeo Enway

Garda: al mondiale Yngling si parla solo olandese

Mondiali classe Yngling a Riva del Garda: tra i tre olandesi la spunta NED 255 con Moorman Kaj al timone

Coppa Italia: una sola prova e la vince Duende (CNRT)

Riva di Traiano. Coppa Italia - Trofeo Enway 2018 - Tanto l’entusiasmo … ma il vento tradisce la prima della Coppa

CNRT: soddisfatti per la Coppa Italia, ma è già tempo di Roma-Giraglia

Soddisfazione per la Coppa Italia a Duende ed applausi a Reale Circolo Canottieri Tevere Remo per la Coppa Italia Trofeo Enway per Club. Ora la pausa estiva e poi si ricomincia con la Roma Giraglia

Guardia Costiera: sequestrati 11.000 metri di reti illegali

Il sequestro operato da Nave Bruno Gregoretti (CP920) della Guardia Costiera

Cagliari: si è conclusa dopo tre giornate di regate la Coppa Italia della classe Techno 293

A premiare i vincitori delle varie categorie sono stati gli ex campioni mondiali Techno 293, Marta Maggetti, Carlo Ciabatti e Michele Cittadini

Mondiali giovanili Laser 4.7: oro per Chiara Floriani e bronzo per Giorgia Cingolani

Chiara Benini Floriani (FV Riva) è Campionessa del Mondo 2018 per la classe Laser 4.7

Rolex TP52 World Championship: Azzurra seconda

Con un secondo e un settimo posto Azzurra nelle due regate odierne, Azzurra si posiziona seconda alle spalle Quantum nel Rolex TP52 World Championship in corso a Cascais, in Portogallo

Windsurf, Cagliari: cala domani il sipario domani sulla Coppa Italia'

Domani, 15 luglio, ultimo atto della manifestazione, con in programma nel primissimo pomeriggio delle ultime tre prove della Coppa Italia, con partenza della prima prova alle 13.

Prime regate all'Europeo Ufo 22

Al termine della prima giornata, in cima alla classifica troviamo Frisbee, ITA 049, di Michele Magagna, seguito al secondo posto da Wendl, AUT 114, di Günther Wendl e al terzo posto da GMT-Econova di Giorgio Zorzi, ex presidente della classe

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci