sabato, 22 settembre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

tp52    salone nautico di genova    perini cup    attualità    manifestazioni    press    rs feva    mini 6.50    vela paralimpica    roma giraglia    vele d'epoca    regate   

FRAGLIA VELA

Scuola di vela estiva della Fraglia Vela Desenzano

scuola di vela estiva della fraglia vela desenzano
redazione

Il vento di rinnovamento della Fraglia Vela Desenzano soffia sulla scuola di vela, pronta a ripartire in versione estiva e improntata quest’anno su un progetto altamente qualificato.
«Vogliamo invitare i giovani a vivere il lago dal lago – dichiara la presidente dell’associazione sportiva dilettantistica Romana Fosson –. I nostri corsi di vela estivi sono un’occasione unica per far sperimentare ai giovani aspiranti velisti una scuola di vita intensa e appassionante. I programmi che proponiamo mirano a favorire l’apprendimento delle tecniche veliche, incoraggiando i valori fondamentali che servono nella vita di ogni giorno, in primis la fiducia in se stessi, lo spirito di squadra e la scoperta dei propri limiti».
Uno staff qualificato si occuperà di organizzare il percorso formativo attraverso il mondo della cultura marinaresca, dividendosi fra attività teoriche e pratiche senza mai dimenticare l’aspetto ludico e, in determinate occasioni, anche competitivo. I corsi presso la sede del circolo saranno differenziati a seconda dell’età e dell’esperienza di ciascun ragazzo, ma tutti mirati a fornire una conoscenza specifica della vela. Chi manifesterà doti particolari, sarà sostenuto dal circolo con delle promozioni sui corsi, per incoraggiare gli allievi più promettenti, che un domani potrebbero entrare nelle squadre agonistiche della FVD.
L’attività si svolgerà tutti i giorni da lunedì a venerdì, dal 12 giugno fino a inizio settembre, presso il circolo al porto Maratona di Desenzano e nelle acque del lago, dalle 9 alle 17. Le iscrizioni sono già aperte e tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.fragliavela.it.
«In passato l’attività estiva presso il nostro circolo era stata paragonata a quella di un grest. Oggi desideriamo rimettere la vela al centro e richiedere più impegno – rimarca il direttore delle scuole vela in Fraglia Davide Giubellini –. Proporremo una vera e propria progressione didattica, che dal piccolo Optimist porterà ad approfondimenti tecnici sempre più elevati e studiati apposta per gli allievi alla ricerca di un’attività più  dinamica e strutturata».
Sempre in concomitanza con i corsi istituzionali, si svolgeranno il lunedì e il giovedì mattina uscite dedicate ai ragazzi con disabilità, che poi pranzeranno e trascorreranno il tempo libero con gli altri allievi. Istruttori specializzati si occuperanno di far provare la gioia della vela anche ai giovani con difficoltà motorie che decideranno mettersi sulla rotta del vento. 
«Per questo progetto – continua Romana Fosson – ci avvarremo del sostegno di Marco Mastro Bottardi e della sezione ANMI (Associazione nazionale marinai d’Italia) di Desenzano, presieduta da Domenico Giardinetto. Grazie a queste collaborazioni, attive da anni, si potrà continuare a offrire a tutte le persone diversamente abili questa affascinante opportunità».
Gli aspiranti velisti della scuola di vela FVD inizieranno la mattinata con un po’ di​ ​ ginnastica, per poi entrare  in aula per una breve pausa di lezioni teoriche dove verranno spiegati ​andature, ​nodi e nomenclatura velica. Da qui si passerà all’azione​,​ con la messa in acqua delle barche e la lezione pratica tenuta da istruttori specializzati.​ Importante: tutti i ragazzi sperimenteranno i vari ruoli (timoniere e prodiere) per meglio comprendere la propria propensione e predisposizione. Ed è qui che entrano in campo l’esperienza e la sensibilità degli istruttori FVD, in grado di cogliere la sottile differenza tra un timoniere e un timoniere di classe, tra un prodiere e un bravo prodiere. ​​
Nella pausa di mezzogiorno i ragazzi potranno riposarsi e mangiare nell’area ristoro a loro dedicata, dove la socializzazione potrà continuare rafforzando i rapporti fra i nostri giovani skipper.​ A tale riguardo, i ragazzi saranno invitati a lasciare i loro smartphone spenti o a casa, proprio per favorire il dialogo. La giornata proseguirà con l’uscita pomeridiana e alle 16​, dopo il disarmo delle imbarcazioni, seguirà un breve debriefing sull’attività svolta.
«Organizzeremo anche dei corsi “avanzati” dedicati a coloro che già in passato si sono cimentati nell’apprendimento dello sport della vela e che desiderano sperimentare emozioni più forti e molto vicine a quella che potremmo definire una preparazione agonistica», continua la presidente. «Il nuovo vento che soffia sulla Fraglia è merito anche dei “giovani” consiglieri Michele Pavoni e Lorenzo Azzi, i quali hanno messo a punto, insieme al direttore Davide Giubellini, una “nuova” scuola di vela». 
Grazie all’impegno dimostrato negli anni passati, i tre nuovi responsabili vantano un palmares di tutto rispetto, con i loro tanti anni  in squadra nazionale 420 e 470 (barca olimpica), con qualche mondiale, europeo e nazionali sulle spalle, e, nel caso di Giubellini il 3° grado dal 1990 come istruttore «Questi atleti, che ancora oggi si cimentano in regate nazionali e internazionali, saranno senz’altro la leva che farà della nostra scuola una grande palestra di vela – conclude la presidente Fosson –. Abbiamo anche avuto un grande maestro, Domenico Foschini, ora consigliere federale della Federazione italiana vela, un riferimento per noi, che tuttora ci consiglia sui bordi giusti da prendere per trovare la rotta vincente!».


30/05/2017 19:30:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Roma/Giraglia, ecco le sfide in acqua

Sedici gli iscritti ad una settimana dal via, con tre solitari e l'atteso ritorno alle corse di Mario Girelli

Enoshima: un bel Bronzo per Di Salle/Dubbini

Niente vento ad Enoshima, campo di regata prescelto per Tokio 2020 e per il nostro equipaggio del 470F resta il bronzo

Italiano Hansa 303, vincono Cocconi/Ghio

Ennesima dimostrazione che il mare può essere accessibile a tutti in questo splendido campionato nazionale Hansa 303

Enoshima: l'Italia argento e bronzo nei Nacra 17

Nella prima delle due ultime giornate di Medal Race della Japan World Cup Series 2019 di Enoshima, arrivano due medaglie per la squadra italiana, un argento ed un bronzo nella classe Nacra 17

Nuotare a Capo Horn

Primo italiano a partecipare e competere nell’ICE Swimming, Chiarino ha all’attivo diversi altri primati come atleta italiano, tra cui la traversata a staffetta dello Stretto di Bering dalla Russia agli Stati Uniti nel 2013

Giorgio Zorzi con Ale Gaoso e Mara Trimeloni Campioni Italiani UFETTO 22

Il Campionato Italiano Ufetto 22 va a "Gmt-Econova" di Giorgio Zorzi, Club Diavoli Rossi Desenzano. A bordo con lui c'erano Alessandra Gaoso e Mara Trimeloni.

Compagnia della Vela: regata Lui e Lei 2018

Prenderà il via domani domenica 16 settembre alle ore 13.00 la 26a edizione della Lui e Lei. La regata di coppia, dal format originale che vede un uomo e una donna regatare in doppio in barca

Al via negli USA il Campionato Mondiale Paralimpico

Sono iniziate martedì 18 settembre le regate valevoli per il Campionato del Mondo Paralimpico in corso di svolgimento a Sheboygan nella contea di Sheboygan, Stato del Wisconsin, USA

L'Europeo Melges 20 va a Brontolo

Brontolo di Filippo Pacinotti conquista il circuito europeo Melges 20. Russian Bogatyrs di Igor Rytov firma la tappa di Cagliari

Este 24: Marco Flemma leader con il suo Ricca d'Este

Classifica molto compressa, vede Ricca D’Este dominare con un impressionante 3,1,1,1,3 davanti a La Poderosa 2.0 di Ugolini con due punti di ritardo e Esterina di Maurizio Galanti a dieci punti

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci