sabato, 10 dicembre 2016


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

gaetano mura    altura    marina di varazze    52 super series    press    alinghi    vela oceanica    guardia costiera    suzuki    regate    campionati invernali    windsurf    yacht club sanremo    laser    nautica   

MELGES

Sconquasso, Tatanka e il melges “O&Y” spuntano nel peler della regata dell’Odio

sconquasso tatanka il melges 8220 amp 8221 spuntano nel peler della regata dell 8217 odio
redazione

Sole e vento, il classico "Peler" (da 20 a 25 nodi), che ha accompagnato la 64° edizione della regata dell’Odio, la classica di chiusura del Circolo Vela Gargnano, il Club conosciuto in tutto il mondo dello yachting per le sue agguerrite long distance di Centomiglia e Gorla, per i suoi tanti Campionati Internazionali, ultimi in ordine di tempo il Mondiale Team Race del 420, il tricolore Fd (nel 2016) promossi con Univela Campione, il Multi Mondiale degli Hobie Cat (nel 2015), l’Europeo Rs Feva (sempre 2015). La gara dell' Odio ha sviluppato il suo percorso tra Gargnano e Campione del Garda, un lungo “bastone” come in una gara olimpica, sempre con la stessa aria. La vittoria va nel gruppo degli Asso 99 a “Sconquasso-Ac&E” del veronese Andrea Farina del Cn Brenzone che approda all’arrivo a Marina di Bogliaco davanti a tutti. Secondo (ma primo nel suo gruppo) è il Melges 32 “O&Y” condotto da Luca Nassini per i colori del CV Gargnano. Sono questi due scafi i vincitori del Trofeo dell’Odio 2016. Secondi degli Asso 99 sono i fratelli  Ferrari, Francesca al timone, portacolori del Nwgs di Limone, terzo “Assatanato”, la barche che detiene il tricolore, condotta, come sempre, da Ivano Brighenti di Brenzone. Seguono “Aron-Confusione” di Elena Reboldi e Raffaele Bonatti, "Sir Lacelo" di Diego Petrucci.  Nel gruppo Misto-Orc l’affermazione è andata al Melges 32 dei Nassini (Luca, Damiano, Matteo). Nel gruppo del Dolphin successo che va al “Tatanka” di Giovanna Codecasa con Michele Borri al timone, secondo Alberto Osculati e terzo Oreste Bergamaschi, tutti del team velico di “Water Tribe” di Milano.


16/10/2016 16:02:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Tir: sicurezza stradale a rischio per autisti stranieri senza formazione

Sono circa il 20% della forza lavoro alla guida nelle imprese di autotrasporto italiane, ma il coinvolgimento di patenti estere nel totale degli incidenti che vedono protagonisti mezzi pesanti supera ampiamente il 40%

Gaetano Mura: danni per Italia sdraiata da 65 nodi di vento

Gaetano Mura:"Ho lottato invano per 40 minuti che mi sono sembrati un' eternità, sotto quello sforzo, spendendo sino all'ultima goccia di energia e di forza dentro le mie braccia e tutto il mio corpo".

Invernale Riva di Traiano: di Lunatika il primo centro nella "Per2"

Vincono Lunatika (Per2), Ulika (Regata), Twins (Crociera) e Giuly del Mar (Gran Crociera) in una giornata caratterizzata da un grande equilibrio in tutte le classi

Campionato Meteor del Golfo di Napoli: Yanez vince il Trofeo Circolo Canottieri Napoli

Una flotta di 30 imbarcazioni che ospita anche alcuni team provenienti da Bracciano e dal Trasimeno

Matteo italo Ratti nuovo Presidente sezione cantieristica Confindustria Livorno Massa Carrara

Inoltre è stato eletto Graziano Giannetti, Amministratore dell’Azienda Metalquattro di Cecina

Extreme Sailing Series: Alinghi in testa dopo la prima giornata

Condizioni di vento extreme a Sydney, ma Alinghi c’è e guida la classifica provvisoria. Spettacolari le foto delle regate odierne con le imbarcazioni in full foiling

L’austriaco Christian Binder vince la 12ª edizione dell’International Christmas J24 Match Race

Atleti da 8 nazioni del vecchio continente si sono dati battaglia in un week end di regate a match race a bordo dei J24, organizzato dalla Sezione di Trieste della Lega Navale

Gaetano Mura e Italia, con il vento forte arriva il record di percorrenza in 24 ore

Passato il meridiano di Greenwich, Capo di Buona Speranza è a un passo. In arrivo un fronte con vento a 40-45 nodi

Giro di boa per la Monteargentario Winter Series e l’Argentario Coastal Race

Ottimo riscontro di partecipanti e gradimento per l’innovativa formula proposta dai Circoli dell’Argentario

RORC Transatalntic Race: MaseratiMulti70 a 142 miglia da Grenada

Vittoria per Phaedo nella categoria multiscafi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci