sabato, 25 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

press    derive    seatec    turismo    formazione    fraglia vela riva    barcolana    regate    suzuki    cala de medici    vela oceanica    guardia costiera    circoli nautici    altura    nautica   

MASCALZONE LATINO

Scarlino, Melges 20: gran finale di stagione per Mascalzone Latino jr

scarlino melges 20 gran finale di stagione per mascalzone latino
redazione

Per Achille Onorato e il suo equipaggio del Mascalzone Latino jr. la stagione 2016 riserba questa settimana l’appuntamento più importante e significativo: il campionato del mondo numero quattro nella storia della classe Melges 20 che andrà in scena al Marina di Scarlino (GR) dal 23 al 28 agosto.
Quattro giorni di regata con la prima prova in programma alle 12.00 di giovedì 25 agosto, per un massimo di 10 regate nella serie, sono l’ultima sfida dell’estate per i mosquitos europei, che si preparano a disputare un evento affollato da 57 equipaggi provenienti da 15 differenti Nazioni. Un ex aequo con il precedente record di 57 partecipanti nell’edizione 2014 svolta a Riva del Garda, dal quale però questo episodio maremmano si distingue per un numero di bandiere nazionali incrementato di quattro unità. 
Achille, primogenito di Vincenzo Onorato, che come il papà corre per i colori dello Yacht Club di Monaco, disputerà questo campionato insieme al tattico Cameron Appleton, al tailer Stefano Ciampalini e al coach e sail designer Marco Savelli: una formazione consolidata che punta in alto nonostante la presenza dei più agguerriti avversari di sempre, incluse le formazioni provenienti da oltreoceano. Non manca John Kilroy (consigliato alla tattica da Mike Buckley), il veterano più titolato della classe, che con il suo Samba Pa Ti è stato campione del mondo nel 2014 a Riva del Garda, proprio davanti ad Achille Onorato in splendida forma, all’epoca affiancato dal tattico Malcolm Page, e ha replicato nel 2015 nelle acque di casa a San Francisco. 
Immancabile la presenza nella flotta mondiale anche di suo figlio Liam (tattico Steve Hunt), che su WildMan, proprio nell’evento clou dello scorso anno, era balzato agli onori delle cronache per aver raggiunto il podio insieme al genitore e, non da meno, per averlo fatto alla giovanissima età di soli dodici anni.
Il giovane Liam, inoltre, sembra essersi già perfettamente adattato anche al campo di regata toscano, avendo solo ieri conquistato l’Open Russian Championship, un evento preliminare al mondiale di Scarlino con 30 equipaggi iscritti. Dietro di lui, fra i Melges 20 presenti alla tre giorni appena conclusa, hanno completato il podio Pirogovo Sailing di Alexandr Ezhkov (Daniil Odintsov) e STIG di Alessandro Rombelli, affiancato da Paul Goodison. 
Ai suddetti, fra gli avversari più temibili per la gara madre dell’anno per i Melges 20 nel Golfo di Follonica si vanno ad aggiungere in primis i migliori tre al termine delle Sailing Series 2016, rispettivamente a bordo di Out of Reach (Guido Miani-Gabriele Benussi), Pinta (Michael Illbruck-John Kostecki) e Section 16 (Richard Davies-Chris Rast). 
Da segnalare il debutto di un nuovo sistema di tracking 3D per seguire le regate in tempo reale messo a punto da Barracuda Communication. 


22/08/2016 20:54:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Mini 6.50: all'Arcipelago 650 si cerca il vento

Corrono insieme anche due dei protagonisti della prossima Roma per 1/2/Tutti, Ambrogio Beccaria e Luca Sabiu. DOpo i 10 nodi di ieri, oggi solo 4 nodi da Ovest per una flotta compatta

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

CICO 2017: Mattia Camboni è Campione Italiano con un giorno d'anticipo

Un titolo che invece è ancora in ballo nella flotta femminile, dato il distacco tra la leader Marta Maggetti (Fiamme Gialle) e l’Olimpionica di Rio Flavia Tartaglini (Fiamme Gialle)

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Coppa Adriatico, la novità targata Il Portodimare

La regata si disputerà a Chioggia dal 12 al 14 maggio ed ai vincitori di classe garantirà l'iscrizione gratuita al Campionato Italiano Assoluto di vela d'altura di Monfalcone

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

La conclusione del CICO 2017 di Ostia

I titoli Italiani sono andati a Mattia Camboni (RS:X M), Francesco Marrai (Laser Standard), Joyce Floridia (Radial), Marta Maggetti (RS:X F), Ratti-Porro (Nacra 17), Tita-Zucchetti (49er)

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

L'Arcipelago 650 in salsa francese

All’1 e 44 minuti della mattina del 19 marzo i primi a tagliare il traguardo sono gli skipper di FRA 868 Alternative Sailing, i bravissimi Remì Aubrun e Nicolas Ferrelel

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci