domenica, 5 luglio 2015


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

centomiglia    porti turistici    italiavela    press    sb20    regate    attualità    cowes week    470    rimini corfù rimini    altura    melges 24    fincantieri    garda    meteo    vela olimpica    dinghy   

REGATE

Sardinia Cup a Stelle e Strisce

sardinia cup stelle strisce
redazione

Vela, Sardinia Cup - Va agli Stati Uniti, per la terza volta nella storia, l'ambito Trofeo "Challenge" che viene assegnato con cadenza biennale dallo Yacht Club Costa Smeralda al team nazionale vincitore dell'Audi Sardinia Cup. Il Soto 40 Iberdrola Team e il TP52 Quantum Racing oggi hanno dato seguito alle loro ottime prestazioni di questi giorni con la quarta vittoria individuale su sette regate che sono state disputate. Secondo posto per l'Italia del Soto 40 Alegre e di Audi Azzurra Sailing Team, il TP52 che porta i colori dello YCCS; in terza posizione chiude invece la Gran Bretagna, rappresentata da Ngoni (Soto 40) e Gladiator (TP52).

Vento da est intorno ai 6/7 nodi per la regata a bastone di oggi, che ha visto Quantum Racing di Doug DeVos, timonato da Ed Baird, girare per primo il gate di poppa, dopo aver passato Paprec, e incrementare poi il suo vantaggio fino al traguardo. Hanno chiuso dietro di lui nell'ordine Paprec Recyclage e Gladiator. La classifica finale della classe TP52, per i quali la manifestazione è valida anche come tappa del circuito 52 Super Series, riconosce dunque il primo posto a Quantum, in seconda posizione il team italiano Azzurra, lo scafo di Alberto Roemmers timonato da Guillermo Parada e al terzo posto Gladiator con alla tattica Chris Larson, velista di Coppa America.

Stesse condizioni di vento e un percorso leggermente più breve per la classe Soto 40, guidata oggi da Iberdrola che ha tagliato il traguardo davanti ad Alegre e Ngoni. Alegre, lo scafo di Andres Soriano con alla tattica il neozelandese Chris Main, grazie alla buona prova di oggi si assicura il secondo posto della classifica finale dei Soto 40, in corsa anche per il Campionato Europeo della classe. Terzo classificato Bigamist di Pedro Mendonça, timonato da Afonso Domingos.

Durante la cerimonia di premiazione è stato consegnato anche un riconoscimento ai primi classificati di ogni classe con l'armatore al timone. Per la classe Soto 40 ha ritirato il premio Andres Soriano, armatore e timoniere di Alegre; vince nella classe TP52 il britannico Tony Langley, armatore e timoniere di Gladiator.

Ed Reynolds, coach di Quantum Racing è entusiasta della regata appena conclusa: "Ci sono stati alti e bassi, ma soprattutto questo è il posto più bello del mondo quindi è stato fantastico essere qui. Regatare in queste acque è una sfida continua, devi essere pronto a ogni tipo di condizione. Oggi è andata molto bene per noi, eravamo dietro di un punto e mezzo, dovevamo vincere a tutti costi e la squadra ha fatto tutto quello che doveva. È un'incredibile soddisfazione."

Antonio Piris Turner, tattico di Iberdrola Team è ugualmente soddisfatto: "La settimana è stata fantastica, c'è mancato un po' di vento, ma è stato ancora più bello vincere in condizioni estreme proprio perché era così leggero. Regatare a Porto Cervo è sempre un'esperienza speciale, c'è una splendida atmosfera e la Sardinia Cup è una regata che ha tanta storia perciò è un onore conquistarla."

Riccardo Bonadeo, Commodoro dello YCCS ringrazia per l'ottima riuscita dell'evento: "Queste due classi altamente competitive - i TP52, regolari frequentatori delle nostre acque, e I Soto 40 qui a regatare per la prima volta - hanno reso l'Audi Sardinia Cup un evento spettacolare. Un grazie va al Comitato di Regata per aver gestito bene queste sette regate in condizioni difficili e naturalmente un ringraziamento speciale ad Audi, il nostro title sponsor  e partner automobilistico ufficiale dello YCCS."

Si chiude qui quest'edizione dell'Audi Sardinia Cup, la manifestazione biennale organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda fin dal 1978, ma il calendario delle regate 2012 continua ad essere ricco di appuntamenti. In programma da venerdì 22 giugno a domenica 24 la Coppa Europa Smeralda 888, a seguire da giovedì 28 giugno a domenica 01 luglio l'Audi Melges 32 European Championship.

 


17/06/2012 22:15:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Venezia: concluso il III Trofeo Principato di Monaco – Special Edition “Vele d’Epoca in Laguna”

La manifestazione velica, alla quale hanno preso parte ben 17 barche ospitate nel Marina di Sant’Elena e suddivise in tre classi, si è svolta in condizioni meteo ottime

ItaliaVela 110 è su AppStore e Google Play

E’ ON LINE ITALIAVELA N. 110/111 - Disponibile su iPad e iPhone e su tutti i dispositivi Android a € 0,89 L’App gratuita, può essere scaricata anche da iTunes o da Google Play

La Roma Giraglia si conclude con un Manuel Brinati Superstar

Manuel Brinati, 13 anni, in coppia con il padre Valerio, ha vinto la Roma Giraglia overall in doppio. In equipaggio, successi di Libertine (ORC) e Sir Biss (IRC)

Rimini-Corfù-Rimini, un gradito ritorno

Ritorna la Rimini-Corfù-Rimini dopo 14 anni e sarà festa insieme alla Notte Rosa

ORCi: Enfant Terrible-Minoan Lines si conferma leader

L' ORCi World Championship 2015 riprenderà domani con la disputa della prova offshore, che impegnerà i team anche nel corso della nottata tra mercoledì e giovedì

Caorle: 50-80-200-500, la vela al metro

A Caorle il CNSM ha moltiplicato le regate: il mare è sempre quello, ma quante miglia percorrerne lo scegliete voi

Flying Dutchman: i fratelli Nicola e Francesco Vespasiani sono campioni tricolore

“Si è trattato di un Campionato difficile e con un livello molto alto.” hanno commentato i fratelli Vespasiani (per Nicola questo è il settimo titolo tricolore FD mentre per Francesco è il nono)

ORCi World Championship 2015: Enfant Terrible inizia bene

Tanto caldo, vento medio-leggero, due prove completate e il campione uscente, Enfant Terrible-Minoan Lines (3-2), che inizia l'ORCi World Championship 2015 da leader

Simone Ferrarese ritorna alla Stena Match Cup in Svezia

Gli organizzatori del Stena Match Cup Sweden gli hanno riservato una wild card e il giovane skipper italiano tornerà quindi a duellare nelle acque svedesi di Marstrand

Volvo Ocean Race: Matt Knighton è il miglior onboard reporter

Matt Knighton di Abu Dhabi Ocean Racing ha vinto l'Inmarsat Onboard Reporter (OBR) Award della Volvo Ocean Race 2014/15, che premia il miglior lavoro di giornalismo svolto da bordo delle barche del giro del mondo a vela

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci