martedí, 31 maggio 2016


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

dolphin    protagonist    1000 vele per garibaldi    j24    soldini    regate    cinquecento    cnsm    j70    gargnano    tp52    gc32    yacht club costa smeralda    orc   

REGATE

Sardinia Cup a Stelle e Strisce

sardinia cup stelle strisce
redazione

Vela, Sardinia Cup - Va agli Stati Uniti, per la terza volta nella storia, l'ambito Trofeo "Challenge" che viene assegnato con cadenza biennale dallo Yacht Club Costa Smeralda al team nazionale vincitore dell'Audi Sardinia Cup. Il Soto 40 Iberdrola Team e il TP52 Quantum Racing oggi hanno dato seguito alle loro ottime prestazioni di questi giorni con la quarta vittoria individuale su sette regate che sono state disputate. Secondo posto per l'Italia del Soto 40 Alegre e di Audi Azzurra Sailing Team, il TP52 che porta i colori dello YCCS; in terza posizione chiude invece la Gran Bretagna, rappresentata da Ngoni (Soto 40) e Gladiator (TP52).

Vento da est intorno ai 6/7 nodi per la regata a bastone di oggi, che ha visto Quantum Racing di Doug DeVos, timonato da Ed Baird, girare per primo il gate di poppa, dopo aver passato Paprec, e incrementare poi il suo vantaggio fino al traguardo. Hanno chiuso dietro di lui nell'ordine Paprec Recyclage e Gladiator. La classifica finale della classe TP52, per i quali la manifestazione è valida anche come tappa del circuito 52 Super Series, riconosce dunque il primo posto a Quantum, in seconda posizione il team italiano Azzurra, lo scafo di Alberto Roemmers timonato da Guillermo Parada e al terzo posto Gladiator con alla tattica Chris Larson, velista di Coppa America.

Stesse condizioni di vento e un percorso leggermente più breve per la classe Soto 40, guidata oggi da Iberdrola che ha tagliato il traguardo davanti ad Alegre e Ngoni. Alegre, lo scafo di Andres Soriano con alla tattica il neozelandese Chris Main, grazie alla buona prova di oggi si assicura il secondo posto della classifica finale dei Soto 40, in corsa anche per il Campionato Europeo della classe. Terzo classificato Bigamist di Pedro Mendonça, timonato da Afonso Domingos.

Durante la cerimonia di premiazione è stato consegnato anche un riconoscimento ai primi classificati di ogni classe con l'armatore al timone. Per la classe Soto 40 ha ritirato il premio Andres Soriano, armatore e timoniere di Alegre; vince nella classe TP52 il britannico Tony Langley, armatore e timoniere di Gladiator.

Ed Reynolds, coach di Quantum Racing è entusiasta della regata appena conclusa: "Ci sono stati alti e bassi, ma soprattutto questo è il posto più bello del mondo quindi è stato fantastico essere qui. Regatare in queste acque è una sfida continua, devi essere pronto a ogni tipo di condizione. Oggi è andata molto bene per noi, eravamo dietro di un punto e mezzo, dovevamo vincere a tutti costi e la squadra ha fatto tutto quello che doveva. È un'incredibile soddisfazione."

Antonio Piris Turner, tattico di Iberdrola Team è ugualmente soddisfatto: "La settimana è stata fantastica, c'è mancato un po' di vento, ma è stato ancora più bello vincere in condizioni estreme proprio perché era così leggero. Regatare a Porto Cervo è sempre un'esperienza speciale, c'è una splendida atmosfera e la Sardinia Cup è una regata che ha tanta storia perciò è un onore conquistarla."

Riccardo Bonadeo, Commodoro dello YCCS ringrazia per l'ottima riuscita dell'evento: "Queste due classi altamente competitive - i TP52, regolari frequentatori delle nostre acque, e I Soto 40 qui a regatare per la prima volta - hanno reso l'Audi Sardinia Cup un evento spettacolare. Un grazie va al Comitato di Regata per aver gestito bene queste sette regate in condizioni difficili e naturalmente un ringraziamento speciale ad Audi, il nostro title sponsor  e partner automobilistico ufficiale dello YCCS."

Si chiude qui quest'edizione dell'Audi Sardinia Cup, la manifestazione biennale organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda fin dal 1978, ma il calendario delle regate 2012 continua ad essere ricco di appuntamenti. In programma da venerdì 22 giugno a domenica 24 la Coppa Europa Smeralda 888, a seguire da giovedì 28 giugno a domenica 01 luglio l'Audi Melges 32 European Championship.

 


17/06/2012 22:15:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La Cinquecento: partenza sprint di Illumia 12 e Be Wild

Dopo qualche miglio Be Wild ha ceduto il comando a Give Me Five mentre Illumia 12 si difende ad un solo miglio da Kuka Light

Andrea Mura verso Riva per la "1000 Vele per Garibaldi"

Partenza sabato per la regata Rivadi Traiano /Caprera, che si concluderà con due triengoli di 15 miglia tra le isole della Maddalena - (nella foto Andrea Mura in navigazione oggi su Ubiquity-Vento di Sardegna)

La Cinquecento: inizia da Caorle la Ostar di Michele Zambelli

Navigherà in Adriatico per tutta la stagione per prendere confidenza con la sua nuova barca, il 950 Illumia 12

Tutti a Caorle: parte "La Cinquecento"

Il via verrà dato domenica 29 maggio alle ore 14.00 dal tratto di mare antistante la passeggiata a mare di Caorle e sarà possibile seguire la regata anche da casa, attraverso il tracking satellitare -ph. A. Carloni

Partita da Riva di Traiano la "1000 Vele per Garibaldi"

Andrea Mura su Ubiquity-Vento di Sardegna in testa dopo le prime miglia. La partenza va ad Aglaia, con l'ex azzurra del 420 Giulia Tisselli alla tattica

Vittorio Malingri: il ritorno del guerriero

Vittorio e Nico Malingri, con il Citroen Unconventional Team, presentano una nuova stagione di record a bordo del catamarano Feel Good

"1000 Vele per Garibaldi": la lunga va a Andrea Mura

Traversata tempestosa con raffiche fino a 38 nodi. Domani la prima costiera tra le isole

Vincent Riou si confida a due giorni dalla Transat New York/ Les Sables d'Olonne

PRS è pronta ad affrontare la Transat New York/Vendée Les Sables d'Olonne, ultima regata prima dell'attesissimo Vendée Globe

Rolex Capri International Regatta, day 2

Guidano la classifica Seaweve in ORC e Fra Diavolo in IRC. Nella foto Dudi Coletti (CNRT) al timone di Mrs Marietta Cube

Atabay su Orient Express VI vince la Turkcell Platinum Bosphorus Cup

Sono stati solo due i giorni in cui è stato possibile disputare le regate della Turkcell Bosphorus Platinum Cup 2016, ma ugualmente memorabili per l'incredibile scenario e il coinvolgimento di milioni di persone

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci