mercoledí, 20 settembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    press    ufo 22    azzurra    circoli velici    barcolana    52 super series    federagenti    chioggiavela    swan    nautica    solidarietà    salone nautico    ufo22    laser    disabili   

OLIMPIADI

U-Sail svela al Pitti Immagine uomo le divise della nazionale di vela di Tokio 2020

sail svela al pitti immagine uomo le divise della nazionale di vela di tokio 2020
redazione

Dopo aver rinnovato la partnership con la Federazione Italiana Vela, U-SAIL, brand di proprietà della Olicor di S. Severino Marche, svela sulla prestigiosa passerella del Pitti Immagine Uomo la nuova divisa della nazionale di vela per il quadriennio di Tokio 2020.  "Non è un caso - commenta Oliviero Carducci, CEO di Olicor - che la presentazione della linea di abbigliamento che distinguerà i velisti italiani convocati ai raduni e alle più importanti regate del mondo nei prossimi quattro anni si faccia a Firenze, una delle città più identificative della cultura italiana. Per noi che produciamo nel pieno rispetto dei valori di artigianalità, qualità e sartorialità, partecipare al Pitti significa sperare di far parte delle eccellenze Made in Italy, di cui questa manifestazione è un emblema nel mondo".
Non sarà una presentazione con un format tradizionale, quella prevista il 14 giugno alle 12:30 presso lo stand n.16 del padiglione centrale alla Fortezza da Basso: a indossare le nuove divise grieffate U-SAIL saranno due testimonial d'eccezione, gli olimpici del windsurf Flavia Tartaglini (medaglia di bronzo al campionato europeo) e Mattia Camboni, già vincitore del prestigioso premio "Velista dell'Anno". 
Non solo sartorialità e Italian style: usciranno le prime linee di capi firmati dal brand settempedano, realizzati con il sistema batteriostatico "Abatox", un brevetto italiano che impedisce la proliferazione batterica, agendo direttamente sui tessuti, ma senza utilizzo di biocidi. "Si tratta di un processo molto diverso dagli attuali battericidi - sottolinea Carducci - che è stato sviluppato dalla Bio Eco Active di Bologna. Sino ad oggi la proliferazione batterica nell’abbigliamento tecnico-sportivo è stata principalmente contrastata tramite l'utilizzo di nanoparticelle e con uso di biocidi. Abatox è invece un trattamento che utilizza elementi naturali, in dimensione macromolecolare, creando un ambiente fortemente ostile alla proliferazione batterica in modo totalmente sicuro".
Oltre alla linea dedicata alla Federazione Italiana Vela, U-SAIL porta a Firenze il nuovo modello delle Spider Shoes, le calzature da vela con il più alto grip della categoria, il cui concept è stato presentato lo scorso anno in anteprima mondiale al METS (Amsterdam). Le nuove scarpe, realizzate in Italia, sono disponibili in 3 versioni e danno al consumatore la possibilità di personalizzarle in base alla livrea del team o ai colori delle federazioni.
Le versioni delle Spider Shoes 2017:
Casual & Street: la scarpa è composta da materiale gommato e mesh ad eccezione della puntina e del toppone in pelle. È una versione dedicata a chi vuole camminare in sicurezza in ogni occasione.
Techno: è la versione più tecnica. Tutta la tomaia è in gomma e mesh. È pensata per gli appassionati della vela e gli atleti.
Gold: I materiali utilizzati sono di altissima qualità. È la versione deluxe, ancora più esclusiva, impreziosita in alcuni dettagli con le tonalità dell’oro e dell’argento ed è rivolta a chi è sempre alla ricerca della perfezione e di uno stile unico.
“La scelta di produrre le Spider Shoes nella provincia di Macerata nasce dalla volontà di assicurarci la qualità e il design inimitabili del Made in Italy, ma anche di dare personalità e appeal al prodotto, creando pezzi unici per i nostri clienti - conclude Carducci - Possiamo offrire questo speciale servizio di customizzazione su abbigliamento e calzature, accontentando anche i clienti più esigenti, perché il prodotto è realizzato a casa nostra, dove nasce la cultura del saper fare in modo artigianale e dove risiedono le più affermate manifatture del settore calzaturiero”.


14/06/2017 20:29:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Stazza J70, querelle infinita: lettera aperta di Carlo Alberini

"A pervadermi è ancora un sentimento di profondo rammarico, che è aumentato a dismisura questa mattina, quando ho visto la flotta lasciare gli ormeggi per andare incontro al primo giorno di regate"

Davide Sampiero vince il titolo Nazionale Meteor Match Race 2017

A Castiglione del Lago sono scesi in acqua. per contendersi il titolo, ben sei tra i primi dieci classificati dell’ultimo Campionato Nazionale Meteor compreso Lorenzo Carloia neo campione Italiano assoluto e campione match race uscente

Mondiale J70: scintille tra Vincenzo Onorato e lo YCCS

Vincenzo Onorato abbandona il Mondiale J70 in polemica con lo Yacht Club Costa Smeralda

SAAR Depositi Portuali compie 85 anni

Il più grande polo logistico di olii alimentari nel Mediterraneo festeggia la sua storia e guarda al futuro con nuovi progetti

L' 11° Childrenwidcup dell’Abe

La regata dei sorrisi con i piccoli dell'ospedale dei reparti di onco-ematologia pediatrica del Civili di Brescia

YCCS: lettera aperta in risposta alle dichiarazioni di Mascalzone Latino

Il mio compito da quando il Commodoro Gianfranco Alberini mi ha chiamato a organizzare le regate dello Yacht Club Costa Smeralda 17 anni fa è sempre stato lo stesso, garantire a tutti i partecipanti lo stesso trattamento imparziale

Allo Yacht Club Porto Rotondo la Fideuram Cup

Dal 15 al 17 settembre, la sfida tra i manager dell’istituto bancario

Ferretti Group Cantiere dell'Anno 2017 ai World Yachts Trophies

Insieme al riconoscimento come miglior Cantiere, ecco i trionfi per le premiere appena lanciate sul mercato: Ferretti Yachts 780, Riva 56’ Rivale, CRN 74 m Cloud 9 e Custom Line Navetta 33

L’ Altura è la nuova sfida dell’Invernale di Riva di Traiano

Per gli equipaggi in doppio saranno possibili una o più regate d’altura verso Giglio/Giannutri che faranno parte integrante del Campionato Invernale 2017/2018

Ferretti Yachts 920: un big a Cannes

Frutto della collaborazione fra Comitato Strategico di Prodotto e Dipartimento Engineering Ferretti Group insieme a Studio Zuccon International Project, il nuovo gigante Ferretti Yachts - LOA 28,49 metri - ha una lunghezza scafo di 23,98 metri

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci