venerdí, 23 giugno 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nautica    vele d'epoca    altura    vela olimpica    tp52    press    optimist    fraglia vela riva    mascalzone latino    regate    rs feva    swan    52 super series    alcatel j/70    azzurra    suzuki    vela paralimpica   

GIOVANNI SOLDINI

RORC Caribbean 600: testa a testa tra Maserati Multi70 e Phaedo3

rorc caribbean 600 testa testa tra maserati multi70 phaedo3
redazione

Dopo 24 ore dalla partenza della RORC Caribbean 600 Race il trimarano Maserati Multi70 capitanato da Giovanni Soldini è ingaggiato in una battaglia testa a testa per il comando della regata con il detentore del record Phaedo3.
Nonostante i venti leggeri che non permettono al multiscafo volante di raggiungere il massimo delle performance, fin dall’inizio della regata (ieri pomeriggio ora italiana) Soldini e i sette membri dell’equipaggio si sono dati il cambio nella prima posizione con il MOD70 non foiling americano.
Nelle prime fasi le condizioni del vento sono state migliori rispetto alla calma piatta prevista per questa regata di 600 miglia che si snoda intorno a 11 isole caraibiche.
L’equipaggio di Maserati Multi70 ha guadagnato il comando salendo a nord verso Barbuda, entrando in modalità volante e sfrecciando davanti agli avversari americani a una velocità di oltre 25 nodi.
Le due barche hanno girato Barbuda appaiate e sono rimaste a distanza ravvicinata mentre superavano la prima metà della complesso percorso di regata.
Intorno alla mezzanotte - al momento di raggiungere Saint Martin, il punto più a nord nel percorso di regata - Phaedo3 ha riconquistato la prima posizione, entrando nel canale di Anguilla con un vantaggio di circa 10 minuti su Maserati Multi70.
Da allora la distanza tra le due barche è andata ampliandosi e riaccorciandosi a seconda delle variazioni del vento instabile. Le brezze più leggere hanno favorito il leader e i venti più sostenuti Maserati Multi70.
«Abbiamo corso la prima parte della regata con venti di 13-15 nodi di intensità ed eravamo molto competitivi rispetto ai nostri avversari», ha dichiarato Soldini poco prima dell’alba. «Phaedo3 sta conducendo un’ottima regata e non ha fatto errori. La brezza ora è incostante: ogni volta che cala loro riescono a guadagnare un po' di terreno, quando risale recuperiamo il distacco».
«L’intensità del vento è stata maggiore del previsto. Speriamo che continui così e che presto sia possibile navigare con venti più sostenuti e adatti al nostro trimarano volante».
Questa mattina (il primo pomeriggio in Italia), Maserati Multi70 è stata sensibilmente rallentata dalla brezza debolissima nell’avvicinamento al lato ovest di Guadalupa e Phaedo3 è stata in grado di allontanarsi rapidamente.
La barca italiana ha comunque ripreso velocità e il team ha sfruttato al meglio il vento fresco riuscendo a tratti a raggiungere velocità fino ai 26 nodi nell’inseguimento degli avversari.
Dopo aver raggiunto l’isola Iles des Saintes per puntare a nord, il distacco tra le due barche era di appena 4 miglia.
L’equipaggio di Maserati Multi70 ha continuato a guadagnare terreno e a mezzogiorno ora locale (le 17 in Italia) era a meno di mezzo miglio da Phaedo3 con 185 miglia ancora da percorrere fino all’arrivo ad Antigua.
 


21/02/2017 20:51:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Campionato Italiano Assoluto d’Altura: due prove per tutta la flotta

Ottimo avvio nelle acque di Monfalcone per il massimo appuntamento tricolore d’altura

Endlessgame si destreggia tra i buchi di vento e batte i diretti concorrenti

In una estenuante edizione della Regata della Giraglia, caratterizzata da pochissimo vento, il Red Devil Sailing Team interpreta al meglio la delicata situazione meteo e precede sul traguardo i grandi rivali della stagione, Mascalzone Latino e Kuka 3

Giraglia Rolex Cup 2017: il Tp52 Freccia Rossa vince l’edizione 65

Vadim Yakimenko, armatore di Freccia Rossa TP52, vincitore della Coppa Challenger della Giraglia Rolex Cup 2017 ha dichiarato: "Ci sono 5 eventi must della vela all'anno a livello internazionale e senza ombra di dubbio la Giraglia è uno di questi

I ragazzi di Simone Camba riportano a Cagliari Azuree

I ragazzi di NewSardiniaSail porteranno a Cagliari dalla Grecia Azuree, la barca a vela dell'associazione. Un'esperienza preziosa per i giovani in affido dal Dipartimento di Giustizia

Tutto pronto per la 21.A Edizione della Cooking Cup con il nuovo Title Sponsor Prosecco Doc

Compagnia della Vela di Venezia e Barcolana assieme per lo sport marketing nelle regate in Alto Adriatico

Record iscritti al Campionato Italiano Assoluto Altura "Trofeo Stroili"

75 imbarcazioni nelle acque di Monfalcone per il tricolore

Ferri-Colledan quarti dopo il primo giorno della Baby Coppa America

Nella classifica provvisoria gli azzurrini sono alle spalle di Nuova Zelanda (a prua la figlia di Chris Dixon...), Svezia e Gran Bretagna. Per Francesco e Alvise un 3-5-5 di giornata

Tutto pronto per il XXII Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese

Al via la manifestazione dedicata ad un uomo che ha dato tanto alla Versilia e alla città di Viareggio

Giraglia Rolex Cup 2017: Line Honour per il Maxi Momo

Dopo un impegnativo match race con il public enemy Caol Ila – separato da meno di 10 minuti dopo 241 miglia a vista – le barche sono arrivate con il contagocce per tutta la giornata di oggi.

VIDEO - America's Cup: è ancora New Zealand

Peter Burling sta massacrando James Spithill, alla faccia di chi non credeva che fosse abbastanza aggressivo o forte in partenza

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci