giovedí, 22 febbraio 2018

GIOVANNI SOLDINI

RORC Caribbean 600: testa a testa tra Maserati Multi70 e Phaedo3

rorc caribbean 600 testa testa tra maserati multi70 phaedo3
redazione

Dopo 24 ore dalla partenza della RORC Caribbean 600 Race il trimarano Maserati Multi70 capitanato da Giovanni Soldini è ingaggiato in una battaglia testa a testa per il comando della regata con il detentore del record Phaedo3.
Nonostante i venti leggeri che non permettono al multiscafo volante di raggiungere il massimo delle performance, fin dall’inizio della regata (ieri pomeriggio ora italiana) Soldini e i sette membri dell’equipaggio si sono dati il cambio nella prima posizione con il MOD70 non foiling americano.
Nelle prime fasi le condizioni del vento sono state migliori rispetto alla calma piatta prevista per questa regata di 600 miglia che si snoda intorno a 11 isole caraibiche.
L’equipaggio di Maserati Multi70 ha guadagnato il comando salendo a nord verso Barbuda, entrando in modalità volante e sfrecciando davanti agli avversari americani a una velocità di oltre 25 nodi.
Le due barche hanno girato Barbuda appaiate e sono rimaste a distanza ravvicinata mentre superavano la prima metà della complesso percorso di regata.
Intorno alla mezzanotte - al momento di raggiungere Saint Martin, il punto più a nord nel percorso di regata - Phaedo3 ha riconquistato la prima posizione, entrando nel canale di Anguilla con un vantaggio di circa 10 minuti su Maserati Multi70.
Da allora la distanza tra le due barche è andata ampliandosi e riaccorciandosi a seconda delle variazioni del vento instabile. Le brezze più leggere hanno favorito il leader e i venti più sostenuti Maserati Multi70.
«Abbiamo corso la prima parte della regata con venti di 13-15 nodi di intensità ed eravamo molto competitivi rispetto ai nostri avversari», ha dichiarato Soldini poco prima dell’alba. «Phaedo3 sta conducendo un’ottima regata e non ha fatto errori. La brezza ora è incostante: ogni volta che cala loro riescono a guadagnare un po' di terreno, quando risale recuperiamo il distacco».
«L’intensità del vento è stata maggiore del previsto. Speriamo che continui così e che presto sia possibile navigare con venti più sostenuti e adatti al nostro trimarano volante».
Questa mattina (il primo pomeriggio in Italia), Maserati Multi70 è stata sensibilmente rallentata dalla brezza debolissima nell’avvicinamento al lato ovest di Guadalupa e Phaedo3 è stata in grado di allontanarsi rapidamente.
La barca italiana ha comunque ripreso velocità e il team ha sfruttato al meglio il vento fresco riuscendo a tratti a raggiungere velocità fino ai 26 nodi nell’inseguimento degli avversari.
Dopo aver raggiunto l’isola Iles des Saintes per puntare a nord, il distacco tra le due barche era di appena 4 miglia.
L’equipaggio di Maserati Multi70 ha continuato a guadagnare terreno e a mezzogiorno ora locale (le 17 in Italia) era a meno di mezzo miglio da Phaedo3 con 185 miglia ancora da percorrere fino all’arrivo ad Antigua.
 


21/02/2017 20:51:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La X-Yachts Med Cup 2018

L'evento che coniugherà un week end di regate a momenti di socializzazione tra armatori, si svolgerà nel golfo del Tigullio, a Chiavari nei giorni 18-20 Maggio

Wine: Prosecco e Chianti star sul web

Kristina Isso a Londra con la sua Prosecco House e Sting in Toscana hanno catalizzato l'attenzione sul web in questa settimana. Cordoglio per la morte di Bruno Giacosa, storico produttore di Barolo e Barbaresco. Due vini foggiani premiati in Giappone

Volvo Ocean Race: Turn the Tide on Plastic incontra barca alla deriva

Turn The Tide on Plastic ha avvistato Sea Nymph mercoledì 14 febbraio a circa 360 miglia ad est di Guam (VIDEO)

Nasce Seatec Academy, un centro di formazione per ingegneri e architetti nautici

In programma dal 5 al 7 aprile, IMM CarraraFiere lancia Seatec Academy un’offerta formativa rivolta ai professionisti della nautica da diporto che necessitino di CFP, Crediti Formativi Professionali

Ferretti Group conquista anche l’America

Al “Miami Yacht Show” il Gruppo espone 17 modelli, fra cui tre première per il mercato statunitense: Custom Line Navetta 33, Riva 56’ Rivale e Ferretti Yachts 920

Fumo in spiaggia, la sfida verde di Bibione

Permane il divieto sulla battigia, mentre sotto l’ombrellone si punta a un patto con i turisti

Gommoni a gas e con tecnologia Foil il progetto di Coastal Boat e Newtak

Le due importanti innovazioni emerse, che potrebbero rivoluzionare il settore della nautica, sono HEB (Hybrid Ecological Boat) e FRB (Foil Rubber Boat).

De Magistris: “Nauticsud, bilancio positivo per l’economia del mare”

63mila presenze e trend positivo di vendite, il resoconto del 45° salone nautico di Napoli. Nauticsud Award 2018 per le aziende: Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Rinviata causa allerta meteo la ripresa del Memorial Pirini

È al comando il vincitore delle ultime due edizioni, Kismet, armato da Francesca Focardi e timonato da Dario Luciani, battente bandiera del circolo ospitante

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci