domenica, 22 aprile 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

formazione    volvo ocean race    regate    calvi network    melges 20    fraglia vela    cnsm    lega italiana vela    primavela    kitesurf    press    151 miglia    pesca    marina di varazze    superyacht   

CIRCOLO NAUTICO RIVA DI TRAIANO

Roma per1/2/Tutti: partenza da Paradiso della vela

roma per1 tutti partenza da paradiso della vela
Roberto Imbastaro

Era una notte buia e tempestosa... quella della vela d'altura italiana, ma è finita qui, in una meravigliosa mattinata a Riva di Traiano da dove è  partita una splendida edizione della "Roma". Dieci solitari, diciannove barche in doppio e la solita grande flotta della Per Tutti, hanno dato vita ad una delle più belle partenze che si siano registrate negli ultimi anni. "Uno spettacolo meraviglioso" ha commentato il presidente di Uvai Fabrizio Gagliardi, e gli hanno fatto eco un po' tutti, a partire dal presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano Alessandro Farassino:" E' stata una partenza fantastica, assolutamente precisa e senza intoppi. Se avessi potuto immaginarla non avrei potuto fare di meglio. Equipaggi dalla Francia, dall'Inghilterra, dalla Germania e da tutta Italia. Con tanti solitari e tanti equipaggi in doppio, mi sembra che siano tornati i tempi d'oro dell'altura, quando c'era in tutti noi una grande voglia di regatare e di avventurarci in mare".

Nella flotta del 9.50, a proposito di avventura, spiccava "l'avventuriero" Maurizio Vettorato, una vita a tentare l'impossibile in montagna, in bicicletta, a vela. "Mi sono svegliato all'alba -  ci dice Vettorato -  e sono pieno di adrenalina. Non vedo l'ora di partire. E farla in solitario mi riempie di emozione". Sentimenti forti che accompagnano tutti i velisti impegnati in solitario. Per Alberto Bona, favorito d'obbligo tra i Per1 con il suo Class 40 Magalé, un impegno a fare miglia non banali con la sua nuova barca. "E' una regata difficile - ha commentato alla partenza - e devo fare queste esperienze formative prima di affrontare l'Oceano. E' un percorso duro e sono pronto ad affrontarlo". Stefano Chiarotti ha cooptato a bordo il minista Boggi Beccaria. "Quest'anno, anche se può sembrare presuntuoso - ha dichiarato Chiarotti - voglio tentare di ottenere un grande risultato assoluto e non solo in doppio. Non dico che vincerò in assoluto qui o al Campionato Offshore, ma cercherò di competere per il podio, perché la vela in doppio è oramai competitiva ai massimi livelli." 

Per Boggi Beccaria, appena nominato presidente della Classe Mini 6.50, è un'esperienza nuova: "Ho la barca a La Rochelle e con il mio Mini farò il Campionato Francese. Quella con NTT Data e Lunatika è una grande opportunità che mi è stata data per navigare su una barca più grande che impiega anche tanta elettronica. Per me è tutta esperienza da mettere nel mio bagaglio, perché su Mini 6.50 non abbiamo assolutamente elettronica a bordo".

Matteo Miceli partecipa in doppio, con il suo Este 35 Perché Si, e si confronterà con l'altro Este 35 gemello di Valerio Brinati. "Sarà una lotta tra barche gemelle e se verranno confermate le ariette leggere dovremmo anche fare una regata sorprendente. D'altronde Valerio è un vero professionista ed è anche il decano di questa regata. Non ha mai saltato un'edizione".

Futuro in Oceano anche per Matteo, che non perde occasione per promuovere un giro del mondo da Roma a Roma fatto nel 2019 con i Class 40. 

La partenza è stata impeccabile: tra i solitari il francese Michel Cohen sul Figaro Tintorel, ha bruciato tutti ed è partiti in testa virando quasi subito per poi lasciare la boa di disimpegno a dritta. 

Il resto della flotta è partito 15 minuti dopo tra gli applausi degli spettatori presenti sotto la Torre del porto. 

La flotta si sta aprendo dopo le prime miglia e Alberto Bona, su Magalé, ha preso il comando tra i solitari, davanti a YFFAR (Viva Mozart) di Angelo Ciciriello, e a Tintorel di Marc Cohen. In doppio partenza sprint di Giancarlo Simeoli su Aeronautica Militare, che ha già messo 3 miglia tra lui e Bora Fast di Piercarlo Antonelli. La flotta della "PerTutti" è condotta da Ottavo Peccato, che viaggia affiancato con Costellation. 

Attualmente il vento viene da sud (174°) e ha un'intensità di 8.1 nodi.

 


09/04/2017 17:09:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Banque Polulaire IX: Armel Le Cléac'h racconta la scuffia e il salvataggio

Un elicottero della Marina Reale del Marocco li ha tratti in salvo nel pomeriggio e trasportati a Casablanca

Marina Cala de' Medici, rimettiti in forma con Ego e Volvèr

unattivit aperta a tutti, sufficiente iscriversi

North Sails invela il Farr 400 Freccia del Chienti

Ad occuparsi del progetto vele stato Stefano Schiaffino del team North Sails che, su mandato di Paniccia, ha sviluppato un set completo, pensato per coprire qualsiasi regime di vent

Tutti i vincitori della Garmin Marine Roma per 1/2/Tutti

O' Guerriero si prende la rivincita sul secondo posto in reale perso per soli 8" e vince la Roma per Tutti in IRC e ORC. Conferma del primo posto di Fantini. Alberto Bona e Oris D'Ubaldo vincono la X2 in IRC e ORC

Al via la campagna di solidarietà 2018 di Nave Italia

Equipaggi speciali da tutta Italia e dallestero navigheranno per progetti di educazione, formazione, riabilitazione e inclusione sociale

Evo Yachts torna negli USA per il Newport Boat Show

Prossima tappa: Newport Boat Show. Dal 19 al 22 aprile Il cantiere partenopeo sar presente a uno dei saloni pi attesi della stagione grazie alla nuova partnership con Walter Johnson Yachts

Campionato Italiano per Club 2018: al via la 1ª tappa di selezione

L'evento organizzato dal Circlo Vela Antignano insieme allAccademia Navale di Livorno e far parte del programma velico della celebre Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Citt di Livorno 2018

Perini Navi partecipa a YARE 2018

Perini Navi ospiter i workshop dedicati a comandanti, yacht manager e imprese, che potranno confrontarsi su temi specifici di interesse per il mercato del refit

Mostre: apre domani "D'Aprés la nature" personale di Virgilio Guzzi

l percorso stilistico dell'artista, scomparso 40 anni fa, ha attraversato i decenni pi fervidi della storia mondiale dellarte, partendo da una impostazione ottocentesca sino a giungere alla sua personale scomposizione del reale

Luise Group: nuovi uffici a Portofino, Viareggio, Capri e Castellammare di Stabia

Il viaggio partito da Napoli nel 1847 della famiglia Luise continua dunque nei porti pi importanti al mondo, con l'apertura di nuovi uffici e creando addirittura a Napoli nuovi dipartimenti tecnici

Utilizzando questo sito accetti luso di cookie per analisi e pubblicit.  Approfondisci