mercoledí, 20 settembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    laser    azzurra    disabili    52 super series    mare    swan    nautica    melges 24    salone nautico    volvo ocean race    campionato invernale riva di traiano    j70    j24    porti   

AZZURRA

Rolex TP52 Words, Azzurra all'attacco dei leader

rolex tp52 words azzurra all attacco dei leader
redazione

Le regate di oggi, quarto giorno del Rolex TP52 World Championship, si sono svolte con vento da sud in rotazione a sudovest tra i 10 e 12 nodi, con alcuni buchi d’aria.
In entrambe le prove Azzurra è partita molto bene, ma non è riuscita a capitalizzare i suoi buoni avvii, concludendo entrambe le regate al quarto posto, per un totale di 8 punti, gli stessi di Alegre, secondo e sesto. Nella prima prova Azzurra è partita perfettamente sul pin allungando sulla sinistra assieme a Quantum ma, a metà circa del lato, la pressione del vento è aumentata a destra, favorendo Sled, Ran e Alegre  che si trovavano da quel lato del percorso. Azzurra è risultata la migliore tra gli inseguitori, avendo messo in atto per prima la giusta tattica per sfuggire dall’angolo sinistro. Nel corso della regata ha ben difeso la sua posizione dagli attacchi di Provezza mentre Platoon e Quantum hanno chiuso rispettivamente sesto e settimo.
La seconda prova ha visto Azzurra partire centrale, sopravento a Quantum e condurre nelle prime fasi. Questa volta il lato sinistro è rimasto il più vantaggioso così Gladiator, partito al pin, si è portato al comando andando a vincere la prova seguito da Quantum. Azzurra ha ben interpretato il vento portandosi in terza posizione ma nel corso della seconda bolina Quantum l’ha portata oltre la lay line di sinistra, consentendo così a Platoon posizionato a destra di girare la boa al vento terzo. Posizioni invariate nel corso dell’ultima poppa, nonostante un pericoloso attacco di Azzurra che l’ha portata a un arrivo in volata con Platoon e, subito dietro, Provezza.
Guillermo Parada, skipper:“Penso che oggi sia stata una giornata importante perché abbiamo fermato l’emorragia di punti nei confronti dei nostri avversari, questo era il primo obiettivo. Il secondo era quello di confermare la velocità della barca e mi pare che anche questa sia a posto. Detto ciò abbiamo avuto due risultati medi in un giorno molto complicato, in definitiva posso dire che la giornata è stata positiva. Adesso ci aspetta la giornata conclusiva, nella quale dovremo mettercela tutta. Dobbiamo migliorare ancora qualche dettaglio e ci auguriamo di poter chiudere la regata molto vicini al vertice della flotta”.
Vasco Vascotto, tattico: “Anche se oggi abbiamo totalizzato un parziale migliore di Platoon e Quantum, non possiamo ritenerci soddisfatti a causa di qualche punticino perso. Alcune piccole sbavature e un salto di vento a destra nella prima prova ci sono costate più del dovuto. Non solo, quando davanti ci sono dei team con vele a marchio “Q” è abbastanza complicato sfuggire al loro gioco di squadra, ma ragionando sul prosieguo della stagione, sono positivo perché stiamo costantemente migliorando e non stiamo più perdendo punti rispetto ai nostri avversari di vertice”.
Domani le regate riprendono alle ore 13 con previsione di Maestrale fino a 20 nodi. Sui siti web  www.azzurra.it e su www.52superseries.com sarà possibile vedere la diretta streaming con commento in inglese grazie alla produzione dell’organizzazione del circuito. Sulla pagina FB  e sull’account Twitter di Azzurra verrano postati gli aggiornamenti.
 
 
Rolex TP52 World Championship – Day 4 after 7 races

1. Platoon (GER, Harm Müller-Spreer), (2,3,2,2,2,6,3) 20 points.
2. Quantum Racing (Doug DeVos, USA), (1,2,8,1,1,7,2) 22 p.
3. Alegre (Andrés Soriano GBR/USA), (5,6,4,4,3,2,6) 30 p.
4. Azzurra (Familia Roemmers, ITA/ARG), (3,1,6,8,6,4,4) 32 p.
5. Gladiator (Tony Langley, GBR) (6,10,1,3,8,10,1) 39 p.
6. Provezza (Ergin Imre, TUR) (RDG6.3,8,10,6,4,5,5) 44.3 p.
7. Sled (Takashi Okura, USA), (4,9,7,9,7,1,8) 45 p.
8. Rán Racing (Niklas Zennström, SWE), (10,5,5,7,9,3,7) 46 p.
9. Sorcha (Peter Harrison, GBR), (7,4,3,10,10,8,10) 52 p.
10. Bronenosec (Vladimir Liubomirov, RUS), (8,7,9,5,5,9,9) 52 p.


19/05/2017 20:59:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Stazza J70, querelle infinita: lettera aperta di Carlo Alberini

"A pervadermi è ancora un sentimento di profondo rammarico, che è aumentato a dismisura questa mattina, quando ho visto la flotta lasciare gli ormeggi per andare incontro al primo giorno di regate"

Davide Sampiero vince il titolo Nazionale Meteor Match Race 2017

A Castiglione del Lago sono scesi in acqua. per contendersi il titolo, ben sei tra i primi dieci classificati dell’ultimo Campionato Nazionale Meteor compreso Lorenzo Carloia neo campione Italiano assoluto e campione match race uscente

Mondiale J70: scintille tra Vincenzo Onorato e lo YCCS

Vincenzo Onorato abbandona il Mondiale J70 in polemica con lo Yacht Club Costa Smeralda

SAAR Depositi Portuali compie 85 anni

Il più grande polo logistico di olii alimentari nel Mediterraneo festeggia la sua storia e guarda al futuro con nuovi progetti

L' 11° Childrenwidcup dell’Abe

La regata dei sorrisi con i piccoli dell'ospedale dei reparti di onco-ematologia pediatrica del Civili di Brescia

YCCS: lettera aperta in risposta alle dichiarazioni di Mascalzone Latino

Il mio compito da quando il Commodoro Gianfranco Alberini mi ha chiamato a organizzare le regate dello Yacht Club Costa Smeralda 17 anni fa è sempre stato lo stesso, garantire a tutti i partecipanti lo stesso trattamento imparziale

Allo Yacht Club Porto Rotondo la Fideuram Cup

Dal 15 al 17 settembre, la sfida tra i manager dell’istituto bancario

Ferretti Group Cantiere dell'Anno 2017 ai World Yachts Trophies

Insieme al riconoscimento come miglior Cantiere, ecco i trionfi per le premiere appena lanciate sul mercato: Ferretti Yachts 780, Riva 56’ Rivale, CRN 74 m Cloud 9 e Custom Line Navetta 33

Ferretti Yachts 920: un big a Cannes

Frutto della collaborazione fra Comitato Strategico di Prodotto e Dipartimento Engineering Ferretti Group insieme a Studio Zuccon International Project, il nuovo gigante Ferretti Yachts - LOA 28,49 metri - ha una lunghezza scafo di 23,98 metri

Conclusa con successo la regata Daunia Cup Lions

Vince l’imbarcazione “L’Amante Rossa”

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci