sabato, 24 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    reale yacht club canottieri savoia    ucina    perini    press    volvo ocean race    soldini    saetec    altura    nautica    crn    radar    mascalzone latino    giovanni soldini    pesca    marevivo   

AZZURRA

Rolex TP52 Words, Azzurra all'attacco dei leader

rolex tp52 words azzurra all attacco dei leader
redazione

Le regate di oggi, quarto giorno del Rolex TP52 World Championship, si sono svolte con vento da sud in rotazione a sudovest tra i 10 e 12 nodi, con alcuni buchi d’aria.
In entrambe le prove Azzurra è partita molto bene, ma non è riuscita a capitalizzare i suoi buoni avvii, concludendo entrambe le regate al quarto posto, per un totale di 8 punti, gli stessi di Alegre, secondo e sesto. Nella prima prova Azzurra è partita perfettamente sul pin allungando sulla sinistra assieme a Quantum ma, a metà circa del lato, la pressione del vento è aumentata a destra, favorendo Sled, Ran e Alegre  che si trovavano da quel lato del percorso. Azzurra è risultata la migliore tra gli inseguitori, avendo messo in atto per prima la giusta tattica per sfuggire dall’angolo sinistro. Nel corso della regata ha ben difeso la sua posizione dagli attacchi di Provezza mentre Platoon e Quantum hanno chiuso rispettivamente sesto e settimo.
La seconda prova ha visto Azzurra partire centrale, sopravento a Quantum e condurre nelle prime fasi. Questa volta il lato sinistro è rimasto il più vantaggioso così Gladiator, partito al pin, si è portato al comando andando a vincere la prova seguito da Quantum. Azzurra ha ben interpretato il vento portandosi in terza posizione ma nel corso della seconda bolina Quantum l’ha portata oltre la lay line di sinistra, consentendo così a Platoon posizionato a destra di girare la boa al vento terzo. Posizioni invariate nel corso dell’ultima poppa, nonostante un pericoloso attacco di Azzurra che l’ha portata a un arrivo in volata con Platoon e, subito dietro, Provezza.
Guillermo Parada, skipper:“Penso che oggi sia stata una giornata importante perché abbiamo fermato l’emorragia di punti nei confronti dei nostri avversari, questo era il primo obiettivo. Il secondo era quello di confermare la velocità della barca e mi pare che anche questa sia a posto. Detto ciò abbiamo avuto due risultati medi in un giorno molto complicato, in definitiva posso dire che la giornata è stata positiva. Adesso ci aspetta la giornata conclusiva, nella quale dovremo mettercela tutta. Dobbiamo migliorare ancora qualche dettaglio e ci auguriamo di poter chiudere la regata molto vicini al vertice della flotta”.
Vasco Vascotto, tattico: “Anche se oggi abbiamo totalizzato un parziale migliore di Platoon e Quantum, non possiamo ritenerci soddisfatti a causa di qualche punticino perso. Alcune piccole sbavature e un salto di vento a destra nella prima prova ci sono costate più del dovuto. Non solo, quando davanti ci sono dei team con vele a marchio “Q” è abbastanza complicato sfuggire al loro gioco di squadra, ma ragionando sul prosieguo della stagione, sono positivo perché stiamo costantemente migliorando e non stiamo più perdendo punti rispetto ai nostri avversari di vertice”.
Domani le regate riprendono alle ore 13 con previsione di Maestrale fino a 20 nodi. Sui siti web  www.azzurra.it e su www.52superseries.com sarà possibile vedere la diretta streaming con commento in inglese grazie alla produzione dell’organizzazione del circuito. Sulla pagina FB  e sull’account Twitter di Azzurra verrano postati gli aggiornamenti.
 
 
Rolex TP52 World Championship – Day 4 after 7 races

1. Platoon (GER, Harm Müller-Spreer), (2,3,2,2,2,6,3) 20 points.
2. Quantum Racing (Doug DeVos, USA), (1,2,8,1,1,7,2) 22 p.
3. Alegre (Andrés Soriano GBR/USA), (5,6,4,4,3,2,6) 30 p.
4. Azzurra (Familia Roemmers, ITA/ARG), (3,1,6,8,6,4,4) 32 p.
5. Gladiator (Tony Langley, GBR) (6,10,1,3,8,10,1) 39 p.
6. Provezza (Ergin Imre, TUR) (RDG6.3,8,10,6,4,5,5) 44.3 p.
7. Sled (Takashi Okura, USA), (4,9,7,9,7,1,8) 45 p.
8. Rán Racing (Niklas Zennström, SWE), (10,5,5,7,9,3,7) 46 p.
9. Sorcha (Peter Harrison, GBR), (7,4,3,10,10,8,10) 52 p.
10. Bronenosec (Vladimir Liubomirov, RUS), (8,7,9,5,5,9,9) 52 p.


19/05/2017 20:59:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La X-Yachts Med Cup 2018

L'evento che coniugherà un week end di regate a momenti di socializzazione tra armatori, si svolgerà nel golfo del Tigullio, a Chiavari nei giorni 18-20 Maggio

Wine: Prosecco e Chianti star sul web

Kristina Isso a Londra con la sua Prosecco House e Sting in Toscana hanno catalizzato l'attenzione sul web in questa settimana. Cordoglio per la morte di Bruno Giacosa, storico produttore di Barolo e Barbaresco. Due vini foggiani premiati in Giappone

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

De Magistris: “Nauticsud, bilancio positivo per l’economia del mare”

63mila presenze e trend positivo di vendite, il resoconto del 45° salone nautico di Napoli. Nauticsud Award 2018 per le aziende: Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design

La lunga stagione velica dei "Protagonist" sul Lago di Garda

Un calendario agonistico ricco e variegato dunque, con molte conferme e importanti novità. Alle tradizionali regate suddivise tra i circuiti Sailing Series, Long Distance e Campionato Nazionale, si aggiunge il Trofeo Protagonist nella sua prima edizione

Gommoni a gas e con tecnologia Foil il progetto di Coastal Boat e Newtak

Le due importanti innovazioni emerse, che potrebbero rivoluzionare il settore della nautica, sono HEB (Hybrid Ecological Boat) e FRB (Foil Rubber Boat).

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Volvo Ocean Race: donne al comando

La skipper britannica Dee Caffari e il suo giovane team (tra cui c'è Francesca Clapcich) si stanno preparando a guidare la flotta nella zona della seconda barriera corallina più grande del pianeta

Soldini e Maserati a 1.000 miglia dall'arrivo

Ultime 1000 miglia per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci