domenica, 24 giugno 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

tp52    regate    altura    volvo ocean race    mini 6.50    press    melges 20    circoli velici    ucina    gc32    cnrt   

AZZURRA

Rolex TP52 Words, Azzurra all'attacco dei leader

rolex tp52 words azzurra all attacco dei leader
redazione

Le regate di oggi, quarto giorno del Rolex TP52 World Championship, si sono svolte con vento da sud in rotazione a sudovest tra i 10 e 12 nodi, con alcuni buchi d’aria.
In entrambe le prove Azzurra è partita molto bene, ma non è riuscita a capitalizzare i suoi buoni avvii, concludendo entrambe le regate al quarto posto, per un totale di 8 punti, gli stessi di Alegre, secondo e sesto. Nella prima prova Azzurra è partita perfettamente sul pin allungando sulla sinistra assieme a Quantum ma, a metà circa del lato, la pressione del vento è aumentata a destra, favorendo Sled, Ran e Alegre  che si trovavano da quel lato del percorso. Azzurra è risultata la migliore tra gli inseguitori, avendo messo in atto per prima la giusta tattica per sfuggire dall’angolo sinistro. Nel corso della regata ha ben difeso la sua posizione dagli attacchi di Provezza mentre Platoon e Quantum hanno chiuso rispettivamente sesto e settimo.
La seconda prova ha visto Azzurra partire centrale, sopravento a Quantum e condurre nelle prime fasi. Questa volta il lato sinistro è rimasto il più vantaggioso così Gladiator, partito al pin, si è portato al comando andando a vincere la prova seguito da Quantum. Azzurra ha ben interpretato il vento portandosi in terza posizione ma nel corso della seconda bolina Quantum l’ha portata oltre la lay line di sinistra, consentendo così a Platoon posizionato a destra di girare la boa al vento terzo. Posizioni invariate nel corso dell’ultima poppa, nonostante un pericoloso attacco di Azzurra che l’ha portata a un arrivo in volata con Platoon e, subito dietro, Provezza.
Guillermo Parada, skipper:“Penso che oggi sia stata una giornata importante perché abbiamo fermato l’emorragia di punti nei confronti dei nostri avversari, questo era il primo obiettivo. Il secondo era quello di confermare la velocità della barca e mi pare che anche questa sia a posto. Detto ciò abbiamo avuto due risultati medi in un giorno molto complicato, in definitiva posso dire che la giornata è stata positiva. Adesso ci aspetta la giornata conclusiva, nella quale dovremo mettercela tutta. Dobbiamo migliorare ancora qualche dettaglio e ci auguriamo di poter chiudere la regata molto vicini al vertice della flotta”.
Vasco Vascotto, tattico: “Anche se oggi abbiamo totalizzato un parziale migliore di Platoon e Quantum, non possiamo ritenerci soddisfatti a causa di qualche punticino perso. Alcune piccole sbavature e un salto di vento a destra nella prima prova ci sono costate più del dovuto. Non solo, quando davanti ci sono dei team con vele a marchio “Q” è abbastanza complicato sfuggire al loro gioco di squadra, ma ragionando sul prosieguo della stagione, sono positivo perché stiamo costantemente migliorando e non stiamo più perdendo punti rispetto ai nostri avversari di vertice”.
Domani le regate riprendono alle ore 13 con previsione di Maestrale fino a 20 nodi. Sui siti web  www.azzurra.it e su www.52superseries.com sarà possibile vedere la diretta streaming con commento in inglese grazie alla produzione dell’organizzazione del circuito. Sulla pagina FB  e sull’account Twitter di Azzurra verrano postati gli aggiornamenti.
 
 
Rolex TP52 World Championship – Day 4 after 7 races

1. Platoon (GER, Harm Müller-Spreer), (2,3,2,2,2,6,3) 20 points.
2. Quantum Racing (Doug DeVos, USA), (1,2,8,1,1,7,2) 22 p.
3. Alegre (Andrés Soriano GBR/USA), (5,6,4,4,3,2,6) 30 p.
4. Azzurra (Familia Roemmers, ITA/ARG), (3,1,6,8,6,4,4) 32 p.
5. Gladiator (Tony Langley, GBR) (6,10,1,3,8,10,1) 39 p.
6. Provezza (Ergin Imre, TUR) (RDG6.3,8,10,6,4,5,5) 44.3 p.
7. Sled (Takashi Okura, USA), (4,9,7,9,7,1,8) 45 p.
8. Rán Racing (Niklas Zennström, SWE), (10,5,5,7,9,3,7) 46 p.
9. Sorcha (Peter Harrison, GBR), (7,4,3,10,10,8,10) 52 p.
10. Bronenosec (Vladimir Liubomirov, RUS), (8,7,9,5,5,9,9) 52 p.


19/05/2017 20:59:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Joshua e Suhaili, ecco la Storia della Vela

Eccole, affiancate dopo 50 anni a Les Sables d'Olone, JOSHUA, la barca di Bernard Moitessier, e SUHAILI di Sir Robin Knox-Johnston

Panerai Classic Yacht Challenge: vincono Bertelli su Linnet e Ferruzzi con Il Moro di Venezia I

Vittoria per Patrizio Bertelli su ‘Linnet' nella categoria Vintage e di Massimiliano Ferruzzi con 'Il Moro di Venezia I' nei Classic

Italiano Altura: due prove con vento leggero nella seconda giornata ischitana

Nelle acque dell’isola verde si sono svolte due prove di giornata nonostante un vento debole e instabile che ha costretto il Comitato di Regata di rinviare la prima partenza di quasi due ore

Assegnati a Forio i titoli di Campione Italiano ORC 2018

Altair 3 di Sandro Paniccia conferma il suo titolo. Nel Gruppo B successo diExtrema, X35 di Andrea Bazzini

Prosecco Doc - Cooking Cup: vince Keep Cool

Francesco Dal Bon e Davide Cori vincono per il terzo anno consecutivo con a bordo il cuoco professionista Alessando Ramel

Kiel: Cesare Barabino oro nel Laser 4.7

Cesare Barabino dello Yacht Club di Olbia si aggiudica la medaglia d’oro nella classe Laser 4.7 distaccando il secondo classificato, l’olandese Paul Hameeteman di ben 41 punti ...

Volvo Ocean Race: Vestas vince la Gothenburg In-Port Race, MAPFRE le Series

Spettacolare regata costiera nelle acque di Göteborg, piena di azione e di cambi al vertice. La vittoria va a Vestas 11th Racing ma con il terzo posto di oggi gli spagnoli di MAPFRE si sono matematicamente aggiudicati le In-Port Series

Un'estate di grandi eventi per il Circolo Vela Gargnano

Tante regate prima di Gorla & Centomiglia, anticipate dal Circuito Internazionale del Catamarano M 32. Il 22 settembre la Childrenwindcup. Si parte a fine giugno con il trofeo Danesi, a metà luglio il Trofeo Alpe del Garda alla base di Campione Univela

Forio d'Ischia: parte il Campionato Italiano Altura

Le acque dell’isola di Ischia faranno da palcoscenico alle sessantatré imbarcazioni, per un totale di oltre ottocento atleti che si daranno battaglia per quattro giorni sui due campi di regata al largo di Forio d’Ischia

Volvo Ocean Race: tappa decisiva

E’ quella in cui veramente ci si gioca il titolo. La leg 11 partirà giovedì 21 giugno da Göteborg, in Svezia, diretta all’Aja nei Paesi Bassi e sarà una sfida totale per i primi tre team della classifica generale, MAPFRE, Team Brunel e Dongfeng Race Team

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci