martedí, 21 novembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

cala de medici    campionati invernali    j24    nautica    vela    press    optimist    dolphin    volvo ocean race    porti    mini transat    formazione    campionato invernale riva di traiano    invernale    regate    protagonist   

MELGES20

A Riva del Garda il duello finale del Melges 20 World League 2017

riva del garda il duello finale del melges 20 world league 2017
redazione

La Melges 20 World League European Division, il circuito continentale riservato alla flotta Melges 20, giunge al suo epilogo con la quinta e ultima tappa della stagione 2017.
L’evento che si disputa sul campo di regata della Fraglia della Vela Riva da venerdì 1 a domenica 3 settembre (valido anche quale Russian Open) si preannuncia carico di temi; a cominciare ovviamente dal duello per designare il nome del vincitore della prima edizione della serie continentale della Melges World League (il cui circuito mondiale si suddivide in tre Divisions per le flotte di Europa, Asia e Nord America).
In Europa la sfida sembra essere un affare a due, con NIKA del russo Vladimir Prosikhin  (leader di questa Division) che deve guardarsi le spalle da colui che è indiscutibilmente il protagonista fino ad ora della stagione Melges 20, ossia RUSSIAN BOGATYRS di Igor Rytov, Campione Europeo in carica (titolo conquistato poco più di un mese fa a Sebenico) e leader del ranking mondiale davanti ad altri 83 avversari. Solo due punti separano NIKA e RUSSIAN BOGATYRS il cui intento è ovviamente anche quello di aggiudicarsi il titolo nazionale Melges 20 2017.
Per Igor Rytov oggi il compito è quello di continuare nel sogno (clamoroso ma possibile) di provare a fare suoi tutti i titoli della stagione mondiale Melges 20: lo scettro europeo è già cosa sua, il titolo nella Melges 20 World League European Division a un passo e quello nel Russian Open ampiamente alla propria portata. 
Tra i due contendenti si può inserire il nome tutto italiano di MASCALZONE LATINO Jr. di Achille Onorato, attualmente al terzo posto con un distacco di soli otto punti dal leader. Situazione che obbliga MASCALZONE alla migliore performance possibile sperando, al contempo, in un mezzo passo falso dei due team russi che lo precedono. Analoga situazione in cui si ritrova anche il polacco MAG RACING di Krzystof Krempec che, con un distacco di dieci lunghezze da colmare, può ancora sperare di effettuare un triplice sorpasso.
Lotta molto  interessante, se pur meno serrata, nella divisione corinthian dove ad oggi guida MARUSSIA dell’armatrice Marina Kaverzina forte degli otto punti fin qui incassati, con un margine di sei lunghezze sull’italiano EVINRUDE di Emanuele Savoini. 
La regata di Riva, oltre ai titoli che assegnerà, assume una valenza particolare perché è anche l’ultimo test prima dell’atteso Campionato del Mondo Melges 20 di Newport in calendario dal 3 al 7 ottobre con l’organizzazione del New York Yacht Club.
La Melges World League conta sul supporto di Helly Hansen, Toremar, Garmin Marine, Lavazza, Norda, Barracuda Communication.
Aggiornamenti in tempo reale, contenuti video e classifiche disponibili nel corso dell’evento sulle pagine ufficiali Melges 20 e sui canali social Facebook e Instagram.
Classifica generale Melges 20 World League European Division dopo 4 tappe:
 
RUS 261 NIKA – Vladimir Prosikhin: pt. 72
RUS 296 RUSSIAN BOGATYRS – Igor Rytov: pt. 70
ITA 23 MASCALZONE LATINO Jr. – Achille Onorato: pt. 64
POL 264 MAG TINY – Krzystof Krempec: pt. 62
RUS 2 PIROGOVO – Alexander Exhkov: pt. 58
AUS 167 AUDI SUNSHINE COAST – Rodndej Jones: pt. 58
ITA 270 MAOLCA – Manfredi Vianini Tolomei: pt. 44
RUS 275 VICTOR – Alexander Novoselov: pt. 43
RUS 9 KOTYARA – Oleg Evdokimenki: pt. 41
RSA 219 TNT – Tina Plattner: pt. 38


31/08/2017 10:35:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Montura presenta la linea Keep Sailing

Linea di abbigliamento destinato alla nautica e all'agonismo velico ricca di soluzioni innovative e realizzata con tecnologie applicate per la prima volta nel mondo della vela

Invernale Riva di Traiano: i Big subito in evidenza

Sole, mare calmo e poco vento. Ma la regata si fa e brilla lo Swan 45 Aphrodite

Nauta firma il Tender 48’ dei cantieri Maxi Dolphin di Erbusco

Nasce come progetto di imbarcazione veloce da appoggio e connessione per un superyacht di maggiori dimensioni; è dotata di un bottazzo continuo e morbido di protezione che agevola l’appoggio alla barca “madre”

Riva Boutique: eccellenza e artigianalità per un Natale in grande stile

Lo store online ufficiale di Riva si arricchisce di nuovi accessori realizzati con lo stile e la qualità del cantiere mito della nautica mondiale, perfette idee regalo per le festività

All'Arsenale della Marina Regia si presenta il progetto “Sirene nel blu tra mare e cielo”

Il progetto nasce dall’idea congiunta tra la Soprintendenza del Mare e “l’Associazione amici della Soprintendenza del Mare”, di volere attivare una campagna di sensibilizzazione rivolta al rispetto del mare

Besenzoni vince il Dame Design Award 2017

Besenzoni ha ottenuto il riconoscimento finale della sua straordinaria capacità di innovazione: la poltrona pilota P400 Matrix ha ricevuto il più prestigioso premio dato nell’industria marina

L’Ocean Film Festival World Tour fa tappa a Roma

Kayak, surf, vela, esplorazione subacquea: una selezione di medio e cortometraggi per tutti gli appassionati di mare e avventura - Il 20 novembre al cinema Moderno ore 20:15

Terza giornata all'Invernale del Circeo

La classifica generale IRC dopo 5 prove e uno scarto vede in testa TAHRIBA l’Elan E5 dello skipper Francesco Di Diodato portacolori del Nautilus Yacht Club con al timone Pino Stillitano

Francesco Cappuzzo campione nazionale Wave Windsurf per la seconda volta

Il campione in carica ha prima battuto nella finale del single elimination il milanese Jacopo Testa, campione nazionale Freestyle 2017, giunto terzo, e nell'avvincente finale del double elimination ha sconfitto di misura Andrea Rosati

Il nipponico Sikon si porta al comando del Melges 40 Grand Prix di Palma de Mallorca

La giornata odierna, iniziata con vento sui 15 / 17 nodi di intensità (poi andato a calare nel corso della seconda e terza prova) ed oscillante tra i 300 e 330 gradi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci