sabato, 10 dicembre 2016


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

gaetano mura    altura    marina di varazze    52 super series    press    alinghi    vela oceanica    guardia costiera    suzuki    regate    campionati invernali    windsurf    yacht club sanremo    laser    nautica   

VELA OLIMPICAIMPICA

Rio 2016, vela: giornata difficile, ma i ragazzi non demordono

rio 2016 vela giornata difficile ma ragazzi non demordono
redazione

Sesta giornata di regate Olimpiche a Rio de Janeiro, sotto un sole nuovamente splendente e con un vento che è variato tra gli 8 e i 16 nodi intensità: condizioni eccezionali che hanno nuovamente esaltato lo splendore della baia di Guanabara, una location scenograficamente perfetta per la Vela Olimpica.
In attesa delle Medal races di domani delle due flotte della Tavola a Vela RS:X, con l’azzurra Flavia Tartaglini che parte da prima della classifica femminile e quindi in corsa per una medaglia, e il giovane Mattia Camboni che, pur non avendo chance di podio, punta a chiudere una bella Olimpiade con un altro risultato di rilievo, ieri sono scesi in acqua gli Skiff 49er (Uomini) e 49er FX (Donne), i Catamarani per Equipaggi Misti Nacra 17, i Singoli Laser Standard (uomini), Laser Radial (donne) e Finn (uomini).
A riposo i Doppi 470 (Uomini e donne) e appunto le Tavole, in preparazione per la grande giornata di domani.
Ieri la giornata per gli azzurri dell’Italia Team è stata più difficile rispetto alle precedenti: nel Nacra 17, Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, quando mancano tre prove al termine della serie di 12 (più la Medal Race, come le altre riservata i migliori dieci della classifica e a punteggio doppio), hanno ottenuto un 6-13-13 e sono sesti nella classifica generale, a soli 11 punti dai leader australiani, mentre nel 49er FX, Giulia Conti e Francesca Clapcich, che oggi hanno disputato ben quattro prove, sono quinte nella classifica generale dopo un 7-6-10-8, e nel 49er Ruggero Tita e Pietro Zucchetti occupano la 19ma posizione (oggi 20-11-16-8).
Giornata purtroppo difficile anche per Giorgio Poggi, che a due regate dal termine della serie di dieci (più la Medal) è 16mo (7-19 oggi), mentre concludono la loro esperienza Olimpica a Rio de Janeiro sia Francesco Marrai (Laser Standard) che Silvia Zennaro (Radial), avendo mancato entrambi l’accesso alle Medal in programma lunedì per queste due classi. La Zennaro chiude 22ma, Marrai (oggi 13-23), è invece fuori dai top ten per un solo punto e con parecchio amaro in bocca per un risultato sfuggito di un soffio, soprattutto dopo che aveva ottenuto un 5-1 nelle due prove di ieri.


14/08/2016 09:01:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Tir: sicurezza stradale a rischio per autisti stranieri senza formazione

Sono circa il 20% della forza lavoro alla guida nelle imprese di autotrasporto italiane, ma il coinvolgimento di patenti estere nel totale degli incidenti che vedono protagonisti mezzi pesanti supera ampiamente il 40%

Gaetano Mura: danni per Italia sdraiata da 65 nodi di vento

Gaetano Mura:"Ho lottato invano per 40 minuti che mi sono sembrati un' eternità, sotto quello sforzo, spendendo sino all'ultima goccia di energia e di forza dentro le mie braccia e tutto il mio corpo".

Invernale Riva di Traiano: di Lunatika il primo centro nella "Per2"

Vincono Lunatika (Per2), Ulika (Regata), Twins (Crociera) e Giuly del Mar (Gran Crociera) in una giornata caratterizzata da un grande equilibrio in tutte le classi

Campionato Meteor del Golfo di Napoli: Yanez vince il Trofeo Circolo Canottieri Napoli

Una flotta di 30 imbarcazioni che ospita anche alcuni team provenienti da Bracciano e dal Trasimeno

Matteo italo Ratti nuovo Presidente sezione cantieristica Confindustria Livorno Massa Carrara

Inoltre è stato eletto Graziano Giannetti, Amministratore dell’Azienda Metalquattro di Cecina

Extreme Sailing Series: Alinghi in testa dopo la prima giornata

Condizioni di vento extreme a Sydney, ma Alinghi c’è e guida la classifica provvisoria. Spettacolari le foto delle regate odierne con le imbarcazioni in full foiling

L’austriaco Christian Binder vince la 12ª edizione dell’International Christmas J24 Match Race

Atleti da 8 nazioni del vecchio continente si sono dati battaglia in un week end di regate a match race a bordo dei J24, organizzato dalla Sezione di Trieste della Lega Navale

Gaetano Mura e Italia, con il vento forte arriva il record di percorrenza in 24 ore

Passato il meridiano di Greenwich, Capo di Buona Speranza è a un passo. In arrivo un fronte con vento a 40-45 nodi

Giro di boa per la Monteargentario Winter Series e l’Argentario Coastal Race

Ottimo riscontro di partecipanti e gradimento per l’innovativa formula proposta dai Circoli dell’Argentario

RORC Transatalntic Race: MaseratiMulti70 a 142 miglia da Grenada

Vittoria per Phaedo nella categoria multiscafi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci