giovedí, 27 aprile 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

alinghi    gc32    regate    coppa del mondo    j70    andrea mura    protagonist    barcolana    solitari    vela    turismo    vele d'epoca    cio    nautica    half ton    rotte golose    5.5    j24   

REGATE OCEANICHE

Regate oceaniche al Circolo Canottieri Ichnusa di Cagliari

Sabato 28 gennaio alle ore 18:00, presso la sede del Circolo Canottieri Ichnusa di Cagliari, Antonello Ciabatti coordinerà l’incontro con Andrea Mura (socio onorario del club), Gaetano Mura, Michele Zambelli e Pasquale de Gregorio.
Quattro grandi velisti, che non hanno bisogno di presentazioni, in una serata da tutto esaurito dedicata alle imprese che li hanno visti e li vedranno impegnati nei mari di tutto il mondo.
In particolare Andrea Mura parlerà della complessa preparazione della sua prossima impresa, la difesa della difficilissima OSTAR 2017.
La Ostar è la regata più antica e leggendaria per navigatori solitari che si svolge ogni 4 anni sul percorso da Plymouth (UK) sino a Newport R.I. (USA), 2.850 miglia. E’ considerata la più dura delle regate oceaniche in solitario perché contro vento, contro corrente, contro mare e a temperature polari intorno ai 5° sia dell'aria che dell'acqua per le alte latitudini (sino al 52° parallelo nord).
L'ultima edizione si è svolta nel 2013 e ha visto Andrea Mura vincitore assoluto tagliando per primo il traguardo negli USA dopo circa 20 giorni di navigazione. Aveva giurato di non farla mai più per le infernali condizioni meteo marine avendo riportato la "pelle" a casa e la barca integra dopo aver subito cinque terribili e gelide burrasche, ma caso vuole che Andrea si debba rimangiare il giuramento.
Gaetano Mura racconterà la recente esperienza in giro per il mondo in solitario con il suo Class 40 "Italia", interrotta in Australia dopo 65 giorni di navigazione.
Anche Michele Zambelli si prepara alla OSTAR, che affronterà con l’Open 9.50.
Ultimo ma non ultimo, Pasquale De Gregorio (ex proprietario dell'Open 50 ribattezzato "Ubiquity - Vento di Sardegna") un precedente al Vendée Globe 2000-2001 con un quindicesimo posto assoluto.
Andrea Mura dichiara: “Mi complimento con il mio circolo per questa iniziativa rara nel mondo velico internazionale.
E’ sempre bello il confronto tra velisti oceanici provenienti da scuole molto diverse tra loro ma con in comune la forte passione per il mare e la vela.
È anche un modo per stuzzicare l’interesse di tutti gli appassionati di sport avvicinandoli alla vela e per trasmettere ai più piccoli passione e valori.”


26/01/2017 19:50:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il CNRT contro i "Furbetti del Trackerino"

Dalla prossima regata verranno certificati i tracking delle barche e la loro traccia costituirà una prova in sede di proteste

Torna la Duecento: la XXIII edizione dal 5 al 7 maggio

A meno 2 settimane dal via, oltre 50 iscritti

Prosecco moldavo? No grazie!

La questione riguarda la vicenda – ben nota al Consorzio Prosecco Doc - del "Prosecco Pronto", prodotto in Moldavia dalla Bulgari Winery

Torna Corri sull’acqua – Windsurf 4 Amputees

Oltre 20 ragazzi con diverse amputazioni agli arti inferiori grazie ai quali è stato possibile, modificando l'aspetto tecnico e la didattica, studiare e approfondire le problematiche specifiche per l'apprendimento del windsurf

FIV: un concorso per il Poster della Coppa Primavela

Il disegno di Letizia Turturiello vincitore nel 2016

Dopa la RomaX2 che fai? TATtacchi alla Lunga Bolina!

Tanti reduci dalla Roma per si troveranno alla partenza della Lunga Bolina, calendarizzata strategicamente una settimana dopo con cui parte il TAT

222 Minisolo, al via la II edizione

Modalità solitario per il terzo appuntamento del Campionato Italiano Mini 6.50

Winexpress, il bicchiere di vino monodose entra in cambusa

E' una novità tutta italiana, pensata, realizzata e distribuita dalla Vinicola Consoli di Olevano Romano

Iniziata la 1^ Selezione Nazionale Optimist di Bari

Vento sui 10 nodi in calare ha visto primi di batteria i romani Nuccorini e Gradoni

Sport Images di Stefano Fusco vince la 6ª edizione della Coastal Race

È stata una bella regata e siamo felicissimi di aver vinto - sono le parole di Stefano Fusco, armatore e timoniere di Sport Images - ha premiato il lavoro di gruppo"

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci