venerdí, 19 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vele d'epoca    kite    vela    melges 32    cnsm    circoli velici    campionati invernali    veleziana    star    vela paralimpica    ambiente    melges 24    porti    invernali    soldini    regate   

REGATE

Regata in solitario sul Balaton, ispirata alla Vendée Globe

regata in solitario sul balaton ispirata alla vend 233 globe
redazione

Dopo i mondiali di nuoto e la Finn Gold Cup, il lago Balaton torna a far parlare di sé. Da sabato 7 a lunedì 9 ottobre si svolgerà sul lago più grande dell’Europa centrale la regata in solitario Gran Premio MOL, fondata nel 2001 dal leggendario velista ungherese Nándor Fa che ha doppiato Capo Horn cinque volte e reduce quest’anno dalla sua terza Vendée Globe, dove stavolta si è classificato ottavo e dove nel 1993 era arrivato quinto, da primo velista non francese, (e proveniente da un Paese senza sbocco al mare), a essere riuscito a concludere la gara, per giunta a bordo di un’Imoca 60 da lui disegnata e costruita. 
Il Gran Premio MOL si ispira proprio alla Vendée Globe: i velisti devono fare il giro del lago Balaton (la cui superficie misura circa una volta e mezza quella del lago di Garda e la cui lunghezza è di 79 km) senza scalo e senza assistenza esterna. Il Balaton non sarà certo l’oceano, ma lo chiamano anche il mare ungherese ed è noto per il suo carattere indecifrabile che può fare degli scherzi anche ai velisti esperti. “Questa regata è talmente complessa e richiede così tanti tipi di conoscenza che neanche la barca più veloce, con a bordo il velista più esperto è garanzia di vincita. Il Balaton è un luogo piuttosto particolare, con delle condizioni meteo spesso imprevedibili, dove conta molto l’esperienza fatta sul lago e la conoscenza del territorio”, ha dichiarato il direttore di gara Nándor Fa. 
L’obiettivo della regata in solitario intorno al Balaton è sempre stato anche quello di stimolare l’innovazione e oggi metà dei partecipanti affronta la gara a bordo di imbarcazioni (monoscafi di 8 metri), progettate e costruite appositamente per questa regata. Tra i 19 velisti in gara figurano anche nomi noti a livello internazionale, come ad esempio András Keller, medaglia argento agli Europei e titolare di buoni piazzamenti nelle regate sul Garda. D’altronde, che gli ungheresi siano dei buoni lupi di mare, nonostante il mare non ce l’abbiano, lo dimostra anche il primo posto conquistato dal duo magiaro al recente Campionato del mondo di FD svoltosi a Scarlino.  
La regata partirà sabato 7 ottobre alle 10.00 da Balatonfüred e dovrà essere conclusa entro le 10.00 di lunedì 9 ottobre. 


04/10/2017 19:17:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

FLASH - Oro per Giorgia Speciale alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Giorgia Speciale ha dominato nella classe dei Techno 293 Plus femminile ed ha conquistato l'Oro alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Elements Race: Cagliari ospiterà la 3a edizione

Dopo le prime edizioni organizzate nell'Arcipelago della Maddalena, la manifestazione che unisce Vela e Off Road si sposta nel Sud della Sardegna, a Cagliari, con nuove rotte e a bordo dei GIRO 34

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Muore Ian Kiernan, l'uomo della "Mission Impossible" di pulire il Mondo

E’ morto a 78 anni portato via da un cancro un grande uomo, Ian Kiernan, velista ed ecologista, che si era dato il compito di “pulire il mondo”

Parte domenica l'Autunnale Peloritano

Prende il via domenica 21 il Campionato Autunnale Peloritano al Marina di Capo d'Orlando che riapre le sue braccia, ovvero le su banchine, ai velisti dopo il successo del Vela Cup del mese scorso

Olimpiadi Giovanili: Speciale e Renna oggi in acqua per una medaglia

Appuntamento in acqua con primo segnale di avviso alle ore 12:00 locali (17:00 italiane) con le finali delle tavole a vela previste alle 12:05 (17:05 italiane) quella maschile e alle 12:45 (17:45 italiane) quella femminile

Una "Mare e Monti" per Giovanni Soldini

Giovanni Soldini e l'alpinista Hervé Barmasse faranno insieme una serie di traversate e di scalate con lo scopo di confrontare due mondi così diversi.

Garda: il Trofeo dell'Odio a Diavolasso

“Diavolasso” della scuderia velica “Ac&e-Sicurplanet” con lo skipper veronese Andrea Farina (Cn Brenzone) ha vinto la 66° edizione e del Trofeo dell’Odio, classica autunnale del Circolo Vela Gargnano.

Olimpiadi Giovanili: Argento per Nicolò Renna

L'atleta del Circolo Surf Torbole ha conquistato l'argento nella classe techno 293 plus maschile

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci