giovedí, 16 agosto 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

pesca    rs feva    420    fiv    attualità    les sables-les açores-les sables    mini 650    turismo    circoli velici    luna rossa    farr 40    vela olimpica    nacra 17    optimist    windsurf   

REGATE

Racer,Vistona e Vela vincono la 24a Regata dei Legionari

racer vistona vela vincono la 24a regata dei legionari
redazione

Una regata per veri marinai, per quei Legionari, amanti della vela in ogni sua forma che il nostromo Andrea Campesi, storico nostromo della Marina di Porto Rotondo, tanto apprezzava. Così è stata, ieri, la 24a edizione della Regata dei Legionari appunto, la classica che ha steso il sipario sulla stagione 2017 dello Yacht Club Porto Rotondo.
Un maestrale da ricordare, previsto e temuto con i suoi picchi di 35 nodi, ha imposto la massima attenzione e abilità alla flotta, giunta rimaneggiata al traguardo. A tagliarlo, solo 29 equipaggi sui 71 iscritti, molti usciti in mare ma presto rientrati in banchina, dove già stazionavano i catamarani e le vele latine, lasciate per prudenza all’ormeggio. Da registrare anche una collisione in partenza e l’infortunio durante una strambata a un partecipante, ferito al volto.
Le 15 miglia hanno condotto le barche più grosse, o meglio attrezzate per condizioni tanto estreme, tra Poveri e Soffio fino alla boa di Nibani e infine al rientro, una volta lasciate a dritta Mortoriotto e le altre isole.   
L’ordine d’arrivo, senza rating come da tradizione, ha visto primeggiare Vela di Alexander Riklin, vincitore anche della categoria Regata / Crociera. A Vistona di Gianbattista Borea d’Olmo e Racer di Pietro Di Ludovico, il successo rispettivamente nelle divisioni Epoca/Lavoro e Classica.
Durante la cerimonia di premiazione, alla presenza del presidente Roberto Azzi e del presidente onorario Conte Luigi Donà delle Rose, sono stati assegnati anche i premi speciali in palio: il trofeo Campesi per l’equipaggio più giovane a Racer, il trofeo Carpaneda a Hilde per la grande maestria dei suoi tre velisti e la bellezza dello scafo, infine il trofeo Oggiano a Noemi per la maggiore presenza femminile a bordo
“E’ stata una regata impegnativa, ma l’ampia partecipazione dimostra il crescente affetto nei confronti di questo appuntamento, che chiude una stagione ricca di eventi su più fronti, nella quale abbiamo lavorato per l’intero territorio: la vela ha dimostrato di essere un volano fondamentale, per il turismo locale e l’allungamento della stagione”, il commento del presidente dello Yacht Club Porto Rotondo, Roberto Azzi. 
 


30/10/2017 11:01:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mini 650, SAS: Ambrogio Beccaria domina tra i Serie

Ecco la sua prima intervista una volta a terra. Il milanese, ha vinto entrambe le tappe e ha conquistato il titolo di Campione di Francia di Course au Large

Caorle, "Festa del Pesce": una sfida a colpi di sarde

La Festa del Pesce - A settembre l’evento culinario più tradizionale di Caorle (VE)

Mondiali Aarhus: Carolina Albano qualifica l'Italia nel Laser Radial a Tokyo 2020

L’Italia conquista oggi ad Aarhus la terza qualifica per le Olimpiadi di Tokyo 2020! Si tratta del Laser Radial e a compiere l’impresa è stata la giovane Laserista triestina Carolina Albano (CV Muggia) non ancora ventenne

Nacra 17: oro per l'Italia ai Mondiali di Aarhus

La coppia formata da Ruggero Tita e Caterina Banti ha vinto il titolo della classe Nacra 17 al termine della 'medal race' di oggi

Mondiali Aarhus: sei le classi qualificate per Tokio 2020

Triplete per Tita-Banti che aggiungono il titolo mondiale all'europeo e all'italiano già conquistati nel 2018

Tokio 2020: altre 3 qualifiche per l'Italia ai mondiali di Aarhus

L’Italia è qualificata alle Olimpiadi di Tokyo 2020 anche nelle classi RS:X maschile, RS:X femminile con Marta Maggetti e il Nacra 17 con Ruggero Tita e Caterina Banti

Techno 293: 3 volte Campioni del mondo con Speciale, Graciotti e Renna

Mondiale da incorniciare per gli azzurri quello appena conclusosi a Liepāja in Lettonia.

Iniziati a Newport i mondiali classe 420

In rappresentanza dell’Italia nella classifica Open con 73 iscritti provenienti da 15 nazioni abbiamo 7 equipaggi:

Benetti vara lo "Spectre", nuovo omaggio a James Bond

Lo scafo, concepito dallo studio olandese Mulder Design, punta a ottenere prestazioni straordinarie per yacht di queste dimensioni e dispone della nuova tecnologia Ride Control di Naiad Dynamics

Gargnano festeggia l'argento di Waink e Gambarin

Ferragosto di festa al Circolo Vela Gargnano-lago di Garda grazie a Michelle Waink e Claudia Gambarin, vice campionesse d'Europa 29Er alle regate disputate sul mare finlandese di Helsinki

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci