domenica, 26 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

altura    fraglia vela riva    regate    press    derive    seatec    turismo    formazione    barcolana    suzuki    cala de medici    vela oceanica    guardia costiera    circoli nautici   

52 SUPER SERIES

Quantum Re delle 52 Super Series, Azzurra Regina della EGNOS 52 Super Series Cascais Cup

quantum re delle 52 super series azzurra regina della egnos 52 super series cascais cup
redazione

Quantum Racing vince il titolo di campione 2016 delle 52 SUPER SERIES, condito anche dal titolo mondiale 2016. Si chiude una stagione da record e delle meraviglie per la coppia Hutchinson-Baird che insieme alla famiglia DeVos sono riusciti a compiere un’impresa miscelando al timone il più titolato Ed al patron Doug, sette eventi vinti di fila sono proprio un bel risultato in previsione anche del nuovo avvio in terra americana per la stagione 2017. Azzurra, della famiglia Roemmers, capitanata dall’argentino Guillermo Parada e coadiuvato dall’istrionico Vasco Vascotto alla tattica si gode un finale stagione in crescita, con ben 9 prove vinte nelle ultime 18, lasciandosi alle spalle un inizio lento, sopratutto nell’ottimizzazione dell’imbarcazione, a volte si è pensato che il set up fosse già quello per la nuova stagione che prenderà il via a gennaio. Lo scopriremo fra poche settimane, nel frattempo Azzurra si gode un secondo posto nelle series e una vittoria di tappa proprio nell’ultimo appuntamento europeo, non si può sempre arrivare primi, ma un secondo posto in questo circuito ha un valore “inestimabile”. Rán Racing fa bottino pieno, un terzo assoluto e un titolo owner-driver cucito sulla maglia di Niklas Zennström per, essere miglior armatore della stagione è un traguardo di tutto rispetto, a tratti imprevedibile, il team svedese è riuscito a rimbalzare gli attacchi di Provezza, Platoon e Bronenosec. Il team russo della coppia Ivaldi & Barovier e timonata dal suo armatore Vladimir Liubomirov paga, un pò come tutti, la non consistenza nella prima parte di stagione, un gran recupero nelle prestazioni della barca e sul lavoro a bordo fanno ben sperare per l’avvio di stagione negli Usa a gennaio.
La quinta giornata a Cascais parte con sole e vento intorno a dieci nodi di intensità, le migliori condizioni della settimana per questa gran chiusura. Rán, Sled e Phoenix sono le più agguerrite al via. La pressione va a destra e proprio li si posiziona Platoon, Azzurra e Quantum, c’è voglia di far bene da parte di tutti, Quantum gira alla boa in testa davanti a Platoon e Azzurra, lo spettacolo non finisce neanche a classifiche fatte. La poppa è in controllo per Hutchinson and co. si fila verso il gate e l’ordine non cambia, Rán, Bronenosec e Provezza si marcano da vicino, c’è in palio un posto sul podio e il titolo per l’owner-driver. Una bella bolina in controllo per Quantum che gira ancora davanti, Platoon si prende la seconda posizione ai danni di Azzurra, ultimo lato tutto da vivere. Il podio rimane lo stesso, gli americani esultano sulla linea, Platoon rosicchia qualche punto e Azzurra controlla il proprio vantaggio. Race 8 arriva con un vento in aumento e condizioni perfette per il gran finale. Azzurra, Quantum e Provezza si mettono in evidenza al via, chi parte bene riesce poi a concretizzare, Azzurra gira davanti alla prima bolina, Sled e Alegre appaiati seguono la barca italiana. Vascotto chiama la sinistra in profondità per poi strambare sotto il gate, leadership per Azzurra, seguita da Sled e Quantum, tutti e tre vanno a destra, Provezza, Platoon e Rán si marcano sulla sinistra, Bronenosec sembra fuori dai giochi in questo finale, in palio il terzo posto nella generale del circuito. Bolina in controllo, il plotone non cambia l’ordine nelle posizioni di testa, Azzurra cerca l’allungo in poppa verso una vittoria meritata, finisce con l’esultanza a bordo del team tricolore, la classifica non cambia molto nelle retrovie, Platoon chiude secondo davanti a Sled. Gli svedesi di Ràn mantengono il terzo posto nella classifica generale e vincono il titolo per owner-driver.

Lorenzo Mazza (ITA) tailer di Quantum Racing (USA):

“Dispiace un pò non aver vinto anche l’ultima tappa ed esser il top del top, però la stagione è stata una una grande annata, abbiamo chiuso molto bene, sopratutto perchè si sono viste delle evoluzioni anche in previsione della nuova stagione che inizia fra poche settimane sono una buona base di riflessione per esser subito pronti. Molte barche della flotta hanno dimostrato di esser cresciute, questo periodo che manca servirà per delle piccole modifiche alle vela e all’attrezzatura ma poco di più. Questa classe è una classe dove ci sono i top della vela mondiale, è una grande soddisfazione vincere qui.”

Vasco Vascotto (ITA) tattico Azzurra (ITA):

“Di certo aver vinto nove delle ultime diciotto prove vuol dire qualcosa, nel momento in cui raggiungi questo obbiettivo vuol dire che quello che hai fatto ha avuto un significato logico, siamo riusciti a capire come migliorare, sotto il punto di vista tecnico ma anche della barca, del setup delle vele e delle regolazioni, quando nello sport sai qual’è il tuo valore e capisci come dare il massimo è già una vittoria. Per assurdo siamo messi meglio quest’anno a fine stagione che lo scorso anno anche se avevamo vinto il titolo, visto che Quantum aveva vinto le ultime due tappe ed era già avanti nella programmazione e nello sviluppo della barca. Ancora adesso loro sono avanti, ma vincere qui e nelle ultime prove ci fa sentire bene, abbiamo molto lavoro per questo inverno, sappiamo che sarà un inverno corto perchè la stagione inizierà presto, se ci rilassiamo, questi scappano via e non li vediamo per un altro anno. Dobbiamo capire cosa hanno fatto gli altri, avere l’intelligenza di evolverci e di crescere ancora in base a quello che abbiamo imparato e abbiamo visto, ricordandoci di partire con la giusta cattiveria agonistica che ci è mancata ad inizio stagione”


EGNOS 52 SUPER SERIES Cascais Cup
Classifica finale (dopo 8 prove)

1 Azzurra, ITA (Pablo/Alberto Roemmers ARG) (1,1,2,8,1,2,3,1) 19 pts
2 Quantum Racing, USA (Doug DeVos USA) (4,2,3,3,5,3,1,6) 27 pts
3 Sled, USA (Takashi Okura USA) (2,6,4,2,2,8,5,2) 31 pts
4 Platoon, GER (Harm Müller-Spreer GER) (5,7,7,1,6,7,2,3) 38 pts
5 Bronenosec, RUS (Vladimir Liubomirov RUS) (8,8,1,4,4,1,7,8) 41 pts
6 Rán Racing, SWE (Niklas Zennström SWE) (7,3,8,5,9,5,8,5) 50 pts
7 Provezza, TUR (Ergin Imre TUR) (3,4,9,6,3,9,9,9) 52 pts
8 Alegre, GBR (Andrés Soriano USA) (10,10,5,7,10,6,6,4) 58 pts
9 Gladiator, GBR (Tony Langley GBR) (6,5,10,9,8,10,4,7) 59 pts
10 Phoenix, USA (Richard Cohen USA) (9,9,6,10,7,4,10,10) 65 pts


52 SUPER SERIES overall intera stagione

1 Quantum Racing, 140 pts
2 Azzurra, 199 pts
3 Rán Racing, 241 pts
4 Platoon, 245pts
5 Provezza, 248 pts
6 Bronenosec Gazprom, 251 pts
7 Sled, 275 pts
8 Alegre, 283 pts
9 Gladiator, 342 pts


15/10/2016 22:13:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

La conclusione del CICO 2017 di Ostia

I titoli Italiani sono andati a Mattia Camboni (RS:X M), Francesco Marrai (Laser Standard), Joyce Floridia (Radial), Marta Maggetti (RS:X F), Ratti-Porro (Nacra 17), Tita-Zucchetti (49er)

Tavola rotonda al Porto Marina Cala de’ Medici con l’Assessore regionale Stefano Ciuoffo

Temi cardini integrazione Porto-territorio e del prossimo salone di Viareggio

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

L'Arcipelago 650 in salsa francese

All’1 e 44 minuti della mattina del 19 marzo i primi a tagliare il traguardo sono gli skipper di FRA 868 Alternative Sailing, i bravissimi Remì Aubrun e Nicolas Ferrelel

Regata Nazionale 420: prima giornata a secco di vento

Il ricordo per il giudice e arbitro di regata Flavio Marendon

Marina Cala de’ Medici diventa ora anche palestra di preparazione

Palestra di preparazione per gli armatori che hanno di recente acquistato i loro Mylius e si accingono alle prime prove in mare di regata, in attesa dei prossimi appuntamenti a livello italiano, europeo e mondiale

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci