martedí, 30 maggio 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

j/70    ostar    coppa america    fraglia vela riva    fincantieri    vela day    marina di varazze    regate    motonautica    yacht club italiano    porti    j24    centri velici    nautica    cnsm    cinquecento    meteor    america's cup    calvi network    windsurf   

52 SUPER SERIES

Quantum Racing a Cascais per il titolo 2016

quantum racing cascais per il titolo 2016
redazione

I leader della serie promettono di avere ancora fame e non daranno tregua per concludere con una cinquina fantastica che li ha portati dal mediterraneo all’Atlantico con una consistenza senza precedenti. Quantum Racing cercherà dunque di sigillare in bellezza la serie, cercando di vincere il settimo evento di fila, un record nei record per il team a stelle e strisce.
Il titolo della stagione sembra essere ormai scontato, ma la battaglia per la seconda e la terza posizione della 52 SUPER SERIES è ancora aperto, praticamente spalancato. A condurre il plotone dei favoriti al podio c’è il team della famiglia Roemmers con 11 punti su Rán Racing di Niklas Zennström e 16 punti di vantaggio su Provezza, barca turca dell’armatore Ergin Imre. Quinto posto per Platoon con una stagione in ritardo, la barca tedesca di Harm Müller-Spreer ha portato nel team John Kostecki (USA) come tattico per l’ultima regata della stagione.
“Siamo tutti ancora con i nervi tesi – sono le parole di Ed Reynolds, manager di Quantum Racing – Cascais è un luogo che negli anni ha dimostrato di non offrire troppe opportunità tattiche. La maggior parte della flotta a Cascais ha ben capito che le regate saranno molto ravvicinate, così come lo è stato per tutta la stagione. Le condizioni di Minorca erano abbastanza simili con difficili condizione del mare. Io non credo che sia una sorpresa per i timonieri che hanno fatto bene a Minorca e potersi ripetere qui in Portogallo.”
Quantum Racing cercherà di integrare l’armatore del team Doug DeVos e suo figlio Dalton nella lista equipaggio alla EGNOS 52 SUPER SERIES Cup di Cascais. Teoricamente Doug DeVos correrà un paio di giorni in meno per impegni di lavoro. Dalton è stato lontano dai campi di regata e quindi non sappiamo ancora quale ruolo giocherà e quando.
“Ci aspettiamo tra i due e quattro giorni di duro lavoro, con brezza e condizioni tipiche di queste parti mescolate a venti leggeri e mare grosso. La cosa più difficile a Cascais è lo stato del mare.”
Azzurra ha già voglia di attraversare l’Atlantico per essere a gennaio alla prima regata negli Stati Uniti, le barche partiranno pochi giorni dopo il gran finale della quinta tappa delle 52 SUPER SERIES.
Guillermo Parada (ARG) skipper-timoniere di Azzurra (ITA) sottolinea:
“Abbiamo finito con forza a Menorca e non vediamo l’ora di mostrare ulteriori miglioramenti qui a Cascais. Vogliamo impostare un finale importante per avere nelle corde da subito la stagione 2017 che prenderà il via negli Stai Uniti, vogliamo dimostrare di esser cresciuti ed aver limato quelle differenze che ci hanno rallentato nella prima parte della stagione.”
La regata finale della stagione è supportata da EGNOS, il sistema europeo di aumento satellitare / GPS.
“Siamo entusiasti di avere il sostegno di EGNOS in quello che promette di essere un grande finale di stagione. La loro collaborazione e l’interesse aggiunge valore reale alla regata, un grande riconoscimento per il nostro circuito con un’operazione globale che è fondamentale per i marinai di tutto il mondo”
  – ha Commentato Agustin Zulueta, CEO delle 52 SUPER SERIES.
“Le 52 SUPER SERIES son una piattaforma ideale per incoraggiare i marinai ad utilizzare pienamente EGNOS, il nostro servizio di posizione europeo gratuito che integra il GPS (e presto Galileo). Condividiamo la stessa massima delle 52 SUPER SERIES: è tutta una questione di pure performances”
  – sono le parole di Sofia Cilla per EGNOS Europa.


08/10/2016 12:41:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caorle: la Cinquecento ha il suo "Angelo Negro"

Matteo Miceli al via in doppio su Black Angel di Paolo Striuli. E minaccia di cantare....

Salina Sailing Week 25/28 Maggio

Sarà una edizione con una leggera contrazione numerica dovuta alla immediatamente successiva tappa di Trapani dei Beneteau 25

Monfalcone: un "College" per imparare la vela alla Scuola Vela Tito Nordio

La Scuola Vela Tito Nordio dello Yacht Club Hannibal, la prima Scuola Vela riconosciuta dalla Federazione Italiana Vela è organizzata con il sistema del “college inglese”

La Cinquecento: Lazy guida la flotta a Sansego

Lazy di Mueller/Hanakamp insieme a Rocket I di Gianluca Chini/Alberto Taddei, guidano la corsa e sembrano marcarsi piuttosto stretti, dando vita a un appassionante match-race

I Mini 6.50 ricordano Simone Bianchetti

200 miglia in Adriatico per un Trofeo dedicato allo skipper romagnolo

Dicono sia iniziata l'America's Cup

Partita l'America's Cup, ma non se ne è accorto quasi nessuno

Lauderdale Yacht Club è il vincitore del XXXI Trofeo Marco Rizzotti

Sul podio anche la Nazionale Italia, uscita sconfitta solamente dallo scontro diretto con Lauderdale, e LISOT New York

E' tornata in Italia "Fiamma Nera", la barca del Duce

Ritorna in Italia “Fiamma Nera”, l'imbarcazione appartenuta a Benito Mussolini, che ha attraccato ieri sera al Porto di Roma

Il Wider 150, rinominato M/Y ‘Bartali’, è di nuovo in acqua e pronto per la consegna

"Il team Wider ha lavorato intensamente, facendo anche turni extra negli ultimi due mesi per assicurare il completamento delle modifiche richieste e rispettare la data di consegna concordata con il nuovo proprietario"

Benetti vara il nuovo BF104 MY Lejos 3

M/Y “Lejos 3” è la quarta unità del fortunato modello Fast 125’ e sarà consegnato all’armatore nei prossimi mesi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci