sabato, 25 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

turismo    formazione    fraglia vela riva    barcolana    regate    suzuki    press    cala de medici    vela oceanica    guardia costiera    circoli nautici    altura    nautica    fincantieri   

REGATE

Pronti Sul Garda gli “Scafoidi” della “27°Trans Lac En Du – Memorial Tarolli”

pronti sul garda gli 8220 scafoidi 8221 della 8220 27 176 trans lac en du 8211 memorial tarolli 8221
Roberto Imbastaro

27° edizione della “Trans Lac en du”, è l’evento che celebra l’inizio della nuova stagione velica (se si escludono i vari Campionati invernali spalmati tra le due annate). D’obbligo la luna piena, molta allegria, sfide dirette, partenza a terra, come avveniva nelle gare endurance delle auto (Sebring, Daytona e Le Mans), diventato un mezzo “Must” grazie alla famosa frase di un amministratore (si dice regionale) che durante la presentazione di una delle prime edizioni ebbe a dire: “Che scafoide mi avete preparato per la regata”. E in platea, formata da un gruppo di velisti burloni, qualcuno che disse: “Veramente un bel discorso ad avambraccio”. Suo malgrado la regata divenne una sorta di "mito" consumando sul lago, tra Salò, Gardone, Maderno, Gargnano, qualche volta addirittura fino al “Prato” di Tignale, una serie infinita di virate e strambate.
Marco Maroni, attuale presidente del Club organizzatore, con il Past president della Canottieri Garda Giorgio Bolla, si perse nella nebbia, giungendo sul traguardo quasi alle prime ore del mattino. E via così. Il rito si ripeterà sabato.  La gara, da qualche anno, è dedicata a Cristian Tarolli, uno degli ideatori della competizione, vincitore della prima edizione. Regata con equipaggi a due e due tappe. Si parte dal lungolago di Salò (verso le 17.30) e si andrà al porticciolo di Marina di Bogliaco, ospiti del Circolo Vela Gargnano, ritorno con arrivo al molo del canottaggio, sempre nel golfo salodiano.
I “campioni uscenti” sono i  salodiani Michele Pasotti e Filippo Amonti primi lo scorso anno davanti all’ex Campione Mondiale Melges 24 Carlo Fracassoli.


09/02/2017 19:15:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Mini 6.50: all'Arcipelago 650 si cerca il vento

Corrono insieme anche due dei protagonisti della prossima Roma per 1/2/Tutti, Ambrogio Beccaria e Luca Sabiu. DOpo i 10 nodi di ieri, oggi solo 4 nodi da Ovest per una flotta compatta

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

CICO 2017: Mattia Camboni è Campione Italiano con un giorno d'anticipo

Un titolo che invece è ancora in ballo nella flotta femminile, dato il distacco tra la leader Marta Maggetti (Fiamme Gialle) e l’Olimpionica di Rio Flavia Tartaglini (Fiamme Gialle)

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Coppa Adriatico, la novità targata Il Portodimare

La regata si disputerà a Chioggia dal 12 al 14 maggio ed ai vincitori di classe garantirà l'iscrizione gratuita al Campionato Italiano Assoluto di vela d'altura di Monfalcone

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

La conclusione del CICO 2017 di Ostia

I titoli Italiani sono andati a Mattia Camboni (RS:X M), Francesco Marrai (Laser Standard), Joyce Floridia (Radial), Marta Maggetti (RS:X F), Ratti-Porro (Nacra 17), Tita-Zucchetti (49er)

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

L'Arcipelago 650 in salsa francese

All’1 e 44 minuti della mattina del 19 marzo i primi a tagliare il traguardo sono gli skipper di FRA 868 Alternative Sailing, i bravissimi Remì Aubrun e Nicolas Ferrelel

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci