martedí, 23 aprile 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

open bic    regate    optimist    circoli velici    vela olimpica    laser    rs feva    libri    press    normative   

CENTRI VELICI

Presentato il Progetto Healing Wings del Centro Velico Caprera e l'Istituto Europeo di Oncologia

presentato il progetto healing wings del centro velico caprera istituto europeo di oncologia
redazione

Doppiata la boa dei 50 anni, Il CVC Centro Velico Caprera mette prua verso i successivi 50 ponendo la felicità dell’uomo al centro di nuove iniziative che lo vedranno impegnato nei prossimi anni.
La più autorevole associazione italiana nella formazione velica, infatti, ha scelto di festeggiare questa importante ricorrenza aprendo a una collettività sempre più ampia, esperienze di mare, di vela e di vita inedite, e per questo straordinarie. Una sfida ambiziosa che intreccia i valori su cui l’associazione ha costruito la propria storia: rispetto per il mare, integrazione e condivisione. Un patrimonio che il CVC Centro Velico Caprera mette a disposizione della sostenibilità ambientale e sociale, nella convinzione che la bellezza del mare, la forza del vento e la libertà di veleggiare possano avere un’efficacia terapeutica sull’individuo. 
Il CVC apre a Healing Wings, il progetto di sostenibilità sociale e ricerca scientifica che ha l’obiettivo di migliorare il benessere pisco-emotivo delle persone affette da patologie oncologiche grazie a un’esperienza marinara totalizzante. In un clima di grande rispetto per l’uomo e l’ambiente e grazie alla collaborazione con lo IEO – Istituto Europeo di Oncologia, nasce un corso integrato di psicologia e pratica della vela che oggi è pronto a salpare dalla base di Porto Palma. Qui, da sabato 10 giugno per un’intera settimana, infatti, il CVC Centro Velico Caprera accoglie 15 pazienti oncologiche che hanno accettato di partecipare a un percorso psicoterapeutico inedito, basato su un’esperienza unica e intensa, sia dal punto di vista fisico che emozionale: quella di veleggiare nello splendido Arcipelago de La Maddalena. 
Assistite da un’equipe di Psicologi IEO e guidate dagli Istruttori del CVC, le pazienti diventano allieve e le differenze si annullano. Il mare diventa il grande maestro con cui confrontarsi e trovare nuova energia e determinazione nell’affrontare la vita di bordo per riprendere in mano il timone delle sfide personali. L’individuo torna al centro delle proprie scelte. Gli orizzonti si allargano, la natura con la sua forza riconnette l’uomo a una dimensione più profonda, inedita, positiva. 

 “Ascoltare il vento, osservare il mare, conoscere e comprendere come reagisce la propria barca aiutano il navigatore  a capire come gestirla. Non si possono scegliere le onde che si incontreranno, ma si può sempre scegliere come navigarle. La mia barca sono io, con il mio corpo, la mia mente, le mie emozioni, le mie relazioni e il modo in cui tutto questo reagisce agli eventi che si presentano; eventi che non sempre posso scegliere, ma che sempre posso decidere come affrontare”, su questo concept la Divisione di Psicologia dello IEO Istituto Europeo di Oncologia, collabora con il CVC Centro Velico Caprera  al progetto Healing Wings.  
Obiettivo dello studio è mettere a punto nuovi strumenti e metodi in grado di fare la differenza rispetto ai modelli oggi proposti a chi si trova ad  affrontare il percorso psicologico legato alla terapia oncologica. A Caprera gli psicologi vivranno l’esperienza della vela insieme alle pazienti e gli istruttori e da questo vissuto straordinario trarranno nuovi dati utili per lo sviluppo di nuovi approcci di psicoterapia. 
L’idea è di costruire una “toolbox”, una cassetta degli attrezzi da consegnare a ogni persona che si confronta con un tumore,  per aiutarla a superare la sua malattia anche mentalmente. “La psicologia potrebbe fare molto di più per migliorare la qualità di vita dei pazienti durante e dopo la cura clinica – dichiara Gabriella Pravettoni, Direttore della Divisione di Psicologia IEO e Professore all’Università Statale di Milano- In particolare la psiconcologia ha un potenziale inespresso enorme per la complessità delle dinamiche mentali legate a una diagnosi di cancro. Purtroppo il suo ruolo fondamentale non è abbastanza chiaro e riconosciuto nei nostri ospedali, al di fuori dei centri di eccellenza. Il senso ultimo del progetto CVC- IEO è di dimostrare che la ricerca in psiconcologia è vitale e in pieno sviluppo per il bene dei pazienti di oggi e di domani. Vorremmo arrivare presto al giorno in cui nessun centro oncologico dimetterà un paziente senza il suo toolbox psicologico”.



06/06/2017 20:48:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Optimist: sul Garda Erik Scheidt macina vittorie

7° Meeting del Garda Optimist . Oggi in acqua per determinare Gold e Silver fleet

Il Friuli Venezia Giulia comunica le sue bellezze

La promozione del mare del Friuli Venezia Giulia continua. Nuovo allestimento tematico a Trieste Airport

O’pen Skiff, Palermo: a Procida c’è un nido di campioncini

Eurochallenge a Palermo, sessantcinque O'pen Skiff da 4 nazioni danno spettacolo a Mondello

Grimaldi Lines sostiene gli atleti paralimpici della LNI Palermo Centro

Grimaldi Lines ospiterà sulle sue navi gli equipaggi palermitani e le quattro imbarcazioni paralimpiche Hansa 303 che parteciperanno alla Settimana Velica Internazionale Accademia Navale di Livorno 2019

Gargnano: parte giovedì l'Easter Meeting dedicato agli RS Feva e 500

Le regate si correranno dal 18 al 20 aprile nelle acque tra Gargnano e Bogliaco

Cresce l’attesa per il XXIV Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese

Al CN Versilia pronti per una nuova edizione della manifestazione dedicata ad un uomo che ha dato tanto alla Versilia e alla città di Viareggio. La regata è anche la prima tappa dei Trofei Altura CCVV e Artiglio per le vele d’epoca e storiche

Genova, World Cup Series: tre equipaggi italiani in Medal Race

Sono Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene), Lorenzo Bressani con Cecilia Zorzi (CC Aniene/Marina Militare) e Carlotta Omari e Matilda Distefano (Sirena CN Triestino/Soc.Triestina Vela)

Cielo grigio e poco vento a Genova per le World Cup Series

Una fitta coltre di nuvole ha impedito alla termica di svilupparsi intorno alle 12 come solitamente accade a Genova, e così la maggior parte delle flotte ha trascorso la giornata in attesa a terra

Palermo: parte la prima tappa del circuito europeo O'pen Bic

Tutto pronto a Palermo per la prima tappa europea del Circuito riservato alla classe O’pen Bic. Mondello e la Sicilia danno il meglio di sé con temperature estive ed acque dai colori caraibici

Gaeta Trofeo Punta Stendardo 2019, tre giorni di grande vela

Nella splendida cornice del Golfo di Gaeta dal 26 al 28 aprile si svolgerà la 24ma edizione del Trofeo Punta Stendardo, la regata è valida per la Qualificazione Nazionale per il Campionato Italiano Assoluto d’Altura 2019

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci