domenica, 22 aprile 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

formazione    volvo ocean race    regate    calvi network    melges 20    fraglia vela    cnsm    lega italiana vela    primavela    kitesurf    press    151 miglia    pesca    marina di varazze    superyacht   

NAUTICA

Presentato a Dusseldorf il Frauscher 1017 Lido Edizione Thomas Rath

presentato dusseldorf il frauscher 1017 lido edizione thomas rath
redazione

È stata presentata in anteprima al salone di Dusseldorf l’edizione limitata del fortunato modello Frauscher 1017 Lido: Frauscher 1017 Lido Edizione Thomas Rath.
Il famoso designer Thomas Rath ha arredato la 1017 Lido con tutta una serie di piccoli extra. L’imprenditore della moda e designer tedesco, le cui creazioni sono vendute in 170 punti vendita in patria e all’estero, è rimasto qui fedele alla forma, creando un mix fra eleganza senza tempo e accenti moderni. Nobiltà e raffinatezza sono incarnate nel formidabile design del nuovo modello Frauscher.
Saranno sette le unità dal design Thomas Rath, la prima delle quali è stata presenta con una conferenza stampa al Salone di Düsseldorf 2017, lunedì 23 gennaio 2017. Così come il progetto originale, questa edizione speciale è anch’essa una meravigliosa combinazione di comfort e prestazioni. Con due motori V8 – per un totale di 700 cavalli – la barca è decisamente performante, e può facilmente arrivare a toccare i 50 nodi.
La 1017 Lido Edizione Thomas Rath ha un’imponenza discreta ed elegante grazie alla sua maneggevolezza unica, alla grande potenza e all’alto grado di comfort e di spazio nella cabina di guida, così come per le aree relax attentamente ombreggiate sia a poppa che a prua.
In termini di colore, Rath ha scelto una sofisticata tonalità di grigio tortora, che viene poi ripresa dal rivestimento, leggermente più scuro, dove un elegante punto diamante Aqua mostra la fine arte degli artigiani Frauscher. Questo contrasta con il design moderno e lineare Frauscher, e dà origine a una bellezza senza tempo del prodotto.
Rath ha anche adattato la Frauscher 1017 Lido da un punto di vista funzionale, entrando ovviamente nel dettaglio. La firma inconfondibile del designer è evidente in elementi operativi, accessori e nel timone, che è fatto di mogano.

Così come l’idea del colore personalizzato, punti salienti si ritrovano sulla striscia d’argento con il logo TR che corre lungo le murate e nel piccolo vano per smartphone con connessione per la ricarica e copertura di cuoio, ma anche nella targa con il numero individuale della barca con la firma di Thomas Rath. Il suo amore per i dettagli è evidente anche nella battagliola progettata singolarmente con applicazioni in pelle.
Il bar è stato ridisegnato e ha ora due frigoriferi a cassetto per champagne e simili, un lavandino e due cestini da picnic. Ci sono anche due vani portaoggetti supplementari contenenti flûte originali e solari firmati Thomas
Rath skin-couture. Nello spogliatoio la toilette è nascosta da una panchetta, completa l’arredamento il lavello con i suoi nuovi impianti in stile retrò.
Rath estende la sua visione personale dell’uso del colore dal tendalino esterno a copertura del solarium al design degli interni, declinandolo quindi in molti modi, attraverso anche ai molteplici dettagli dell’imbarcazione. In questo modo, "il progettato da Thomas Rath" si applica, ad esempio, alla copertura dei parabordi, agli asciugamani e al portachiavi.
Le funzionalità sono completamente studiate su misura dei più esigenti armatori e rendono il tempo a bordo una confortevole e piacevole esperienza, grazie anche ai diversi optional:

• Salpancora elettrico con àncora di design inox e catena in acciaio inox

• Sistema audio Bose con connessione Bluetooth, lettore cd oltre al collegamento USB per iPhone, ecc

• Sistema di navigazione Raymarine 9 "chart plotter e schermo touchscreen

• Elica di prua, assistenza all’ormeggio in acqua

• Scaletta bagno e piattaforma in teak con doccia

• Portaoggetti in acciaio inox che contengono bicchieri firmati Thomas Rath

• Due frigoriferi a cassetto con un volume totale di 70 litri per le bevande fredde a bordo

• Illuminazione della cabina di guida a led e luce di navigazione a led


24/01/2017 11:46:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Banque Polulaire IX: Armel Le Cléac'h racconta la scuffia e il salvataggio

Un elicottero della Marina Reale del Marocco li ha tratti in salvo nel pomeriggio e trasportati a Casablanca

Marina Cala de' Medici, rimettiti in forma con Ego e Volvèr

È un’attività aperta a tutti, è sufficiente iscriversi

North Sails invela il Farr 400 Freccia del Chienti

Ad occuparsi del progetto vele è stato Stefano Schiaffino del team North Sails che, su mandato di Paniccia, ha sviluppato un set completo, pensato per coprire qualsiasi regime di vent

Tutti i vincitori della Garmin Marine Roma per 1/2/Tutti

O' Guerriero si prende la rivincita sul secondo posto in reale perso per soli 8" e vince la Roma per Tutti in IRC e ORC. Conferma del primo posto di Fantini. Alberto Bona e Oris D'Ubaldo vincono la X2 in IRC e ORC

Al via la campagna di solidarietà 2018 di Nave Italia

Equipaggi “speciali” da tutta Italia e dall’estero navigheranno per progetti di educazione, formazione, riabilitazione e inclusione sociale

Evo Yachts torna negli USA per il Newport Boat Show

Prossima tappa: Newport Boat Show. Dal 19 al 22 aprile Il cantiere partenopeo sarà presente a uno dei saloni più attesi della stagione grazie alla nuova partnership con Walter Johnson Yachts

Campionato Italiano per Club 2018: al via la 1ª tappa di selezione

L'evento è organizzato dal Circlo Vela Antignano insieme all’Accademia Navale di Livorno e farà parte del programma velico della celebre “Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno 2018”

Perini Navi partecipa a YARE 2018

Perini Navi ospiterà i workshop dedicati a comandanti, yacht manager e imprese, che potranno confrontarsi su temi specifici di interesse per il mercato del refit

Mostre: apre domani "D'Aprés la nature" personale di Virgilio Guzzi

l percorso stilistico dell'artista, scomparso 40 anni fa, ha attraversato i decenni più fervidi della storia mondiale dell’arte, partendo da una impostazione ottocentesca sino a giungere alla sua personale scomposizione del reale

Luise Group: nuovi uffici a Portofino, Viareggio, Capri e Castellammare di Stabia

Il viaggio partito da Napoli nel 1847 della famiglia Luise continua dunque nei porti più importanti al mondo, con l'apertura di nuovi uffici e creando addirittura a Napoli nuovi dipartimenti tecnici

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci