martedí, 28 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

trofeo princesa sofia    vela olimpica    optimist    vela    seatec    suzuki    campionati invernali    regate    libri    melges    classi olimpiche    fraglia vela riva    altura    press    derive   

NAUTICA

Presentato a Dusseldorf il Frauscher 1017 Lido Edizione Thomas Rath

presentato dusseldorf il frauscher 1017 lido edizione thomas rath
redazione

È stata presentata in anteprima al salone di Dusseldorf l’edizione limitata del fortunato modello Frauscher 1017 Lido: Frauscher 1017 Lido Edizione Thomas Rath.
Il famoso designer Thomas Rath ha arredato la 1017 Lido con tutta una serie di piccoli extra. L’imprenditore della moda e designer tedesco, le cui creazioni sono vendute in 170 punti vendita in patria e all’estero, è rimasto qui fedele alla forma, creando un mix fra eleganza senza tempo e accenti moderni. Nobiltà e raffinatezza sono incarnate nel formidabile design del nuovo modello Frauscher.
Saranno sette le unità dal design Thomas Rath, la prima delle quali è stata presenta con una conferenza stampa al Salone di Düsseldorf 2017, lunedì 23 gennaio 2017. Così come il progetto originale, questa edizione speciale è anch’essa una meravigliosa combinazione di comfort e prestazioni. Con due motori V8 – per un totale di 700 cavalli – la barca è decisamente performante, e può facilmente arrivare a toccare i 50 nodi.
La 1017 Lido Edizione Thomas Rath ha un’imponenza discreta ed elegante grazie alla sua maneggevolezza unica, alla grande potenza e all’alto grado di comfort e di spazio nella cabina di guida, così come per le aree relax attentamente ombreggiate sia a poppa che a prua.
In termini di colore, Rath ha scelto una sofisticata tonalità di grigio tortora, che viene poi ripresa dal rivestimento, leggermente più scuro, dove un elegante punto diamante Aqua mostra la fine arte degli artigiani Frauscher. Questo contrasta con il design moderno e lineare Frauscher, e dà origine a una bellezza senza tempo del prodotto.
Rath ha anche adattato la Frauscher 1017 Lido da un punto di vista funzionale, entrando ovviamente nel dettaglio. La firma inconfondibile del designer è evidente in elementi operativi, accessori e nel timone, che è fatto di mogano.

Così come l’idea del colore personalizzato, punti salienti si ritrovano sulla striscia d’argento con il logo TR che corre lungo le murate e nel piccolo vano per smartphone con connessione per la ricarica e copertura di cuoio, ma anche nella targa con il numero individuale della barca con la firma di Thomas Rath. Il suo amore per i dettagli è evidente anche nella battagliola progettata singolarmente con applicazioni in pelle.
Il bar è stato ridisegnato e ha ora due frigoriferi a cassetto per champagne e simili, un lavandino e due cestini da picnic. Ci sono anche due vani portaoggetti supplementari contenenti flûte originali e solari firmati Thomas
Rath skin-couture. Nello spogliatoio la toilette è nascosta da una panchetta, completa l’arredamento il lavello con i suoi nuovi impianti in stile retrò.
Rath estende la sua visione personale dell’uso del colore dal tendalino esterno a copertura del solarium al design degli interni, declinandolo quindi in molti modi, attraverso anche ai molteplici dettagli dell’imbarcazione. In questo modo, "il progettato da Thomas Rath" si applica, ad esempio, alla copertura dei parabordi, agli asciugamani e al portachiavi.
Le funzionalità sono completamente studiate su misura dei più esigenti armatori e rendono il tempo a bordo una confortevole e piacevole esperienza, grazie anche ai diversi optional:

• Salpancora elettrico con àncora di design inox e catena in acciaio inox

• Sistema audio Bose con connessione Bluetooth, lettore cd oltre al collegamento USB per iPhone, ecc

• Sistema di navigazione Raymarine 9 "chart plotter e schermo touchscreen

• Elica di prua, assistenza all’ormeggio in acqua

• Scaletta bagno e piattaforma in teak con doccia

• Portaoggetti in acciaio inox che contengono bicchieri firmati Thomas Rath

• Due frigoriferi a cassetto con un volume totale di 70 litri per le bevande fredde a bordo

• Illuminazione della cabina di guida a led e luce di navigazione a led


24/01/2017 11:46:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Edd China lascia Affari a 4 Ruote

a nuova produzione americana (Velocity Channel) gli aveva chiesto di non effettuare tutte le riparazioni per risparmiare tempo e soldi. "Questa nuova direzione non mi trova d'accordo, perché penso che venga compromessa la qualità del mio lavoro".

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Marina Cala de’ Medici diventa ora anche palestra di preparazione

Palestra di preparazione per gli armatori che hanno di recente acquistato i loro Mylius e si accingono alle prime prove in mare di regata, in attesa dei prossimi appuntamenti a livello italiano, europeo e mondiale

Al via il calendario di attività 2017 del Club Nautico Scarlino

Il Campionato del Mondo TP52 e il Campionato del Mondo Flying Dutchman sono i due highlight di una stagione intensa e variegata

Comandanti e designer al Seatec 2017

Alla 15° edizione due delegazioni di comandanti di grandi yacht e di designer, s’incontrano con le aziende espositrici su tematiche comuni e dedicate

Tavola rotonda al Porto Marina Cala de’ Medici con l’Assessore regionale Stefano Ciuoffo

Temi cardini integrazione Porto-territorio e del prossimo salone di Viareggio

A Spagnolli-Rio la I regata Nazionale 420 di Riva del Garda

Un’ultima giornata sofferta alla I Regata Nazionale 420 di Riva del Garda, ma alla fine si sono riuscite a disputare altre 3 regate, portando a 7 il “bottino” finale

Regata Nazionale 420: prima giornata a secco di vento

Il ricordo per il giudice e arbitro di regata Flavio Marendon

Domani al via a Palma di Maiorca le regate del Trofeo Princesa Sofia

Circa 900 i velisti che per sei giorni si sfideranno nelle acque di Palma di Maiorca, alle isole Baleari, impegnati nel primo evento del circuito Europeo delle classi a cinque cerchi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci