mercoledí, 23 gennaio 2019

REGATE

Presentata a Bari la 13^ edizione della regata internazionale "Est 105"

presentata bari la 13 edizione della regata internazionale quot est 105 quot
redazione

È stata presentata nel corso di una conferenza stampa questa mattina nella sala consiglio dell'Ateneo barese la XIII^ edizione della regata internazionale EST 105 Bari - Bocche di Cattaro, evento sportivo organizzato dal Centro Universitario Sportivo (CUS) di Bari con lo Yachting Club Porto Montenegro (YCPM).
Della manifestazione velica che continua, come da tradizione, ad unire le sponde dell'Adriatico hanno parlato il Presidente CUS Bari Giuseppe Seccia, il Club Manager dello YCPM Jenny Pattock, il Rettore dell'Università degli
Studi "Aldo Moro" di Bari Antonio Uricchio, il Rettore del Politecnico Eugenio Di Sciascio, il Coordinatore dell'evento Pasquale Triggiani,l 'Assessore allo Sport del Comune di Bari Pietro Petruzzelli, il Presidente
dell'VIII Zona FIV Alberto La Tegola e, il Presidente del Comitato Sport Universitario Silvio Tafuri.
Tante e importanti le novità di questa nuova edizione, tra queste, l'unificazione delle regate Orc e Libera, che partiranno entrambe dalle acque antistanti il CUS Bari nel pomeriggio del 27 aprile e arriveranno nell'unico porto di approdo Porto Montenegro Yachting Club di Tivat, considerato uno dei porti turistici più prestigiosi e interessanti d'Europa per le imbarcazioni nelle Bocche di Cattaro. Un motivo d'orgoglio per gli organizzatori, ma anche e soprattutto per la città di Bari, sempre più protagonista grazie ad una manifestazione che coinvolgerà numerose imbarcazioni.
Dal 27 al 30 aprile, gli oltre 55 equipaggi impegnati nelle centone miglia marine, con partenza da Bari, concluderanno la regata nell'incantevole fiordo del Montenegro, con i suoi prestigiosi e interessanti porti
turistici.
Anche quest'anno l'iniziativa, diventata uno strumento di promozione del marchio Puglia, è confermata la partnership con Oliveti d'Italia. Fotografa ufficiale dell'evento Antonella Battista.
Nell'intervento di avvio della conferenza stampa il Presidente del CUS Bari Giuseppe Seccia ha ringraziato tutti coloro che si sono impegnati in questi anni con grande professionalità sacrificando il proprio tempo libero,
decretando il successo dell'Evento Velico. "Un ringraziamento particolare - ha aggiunto Seccia - lo rivolgo agli sponsor che ci hanno sostenuto in tutti questi anni ed in particolare a quelli di quest'anno nonché al Consorzio
Oliveti D'Italia partner del nostro Evento". "Con orgoglio e soddisfazione - ha concluso il Presidente rivolgendosi agli armatori - prendo atto che, grazie alla collaborazione degli amici montenegrini, anno dopo anno l'accoglienza e l'ospitalità a voi dedicate sono di grande spessore."
ll Club Manager del PMYC Jenny Puttock nel ringraziare tutti coloro che sono impegnati per il successo di questo Evento dichiara "Siamo felici di accogliere gli armatori partecipanti alle EST 105 una regata che apre la
nostra stagione sportiva e turistica a P.M.. Quest'anno abbiamo organizzato il giorno successivo all'arrivo una regata interna la BOKA BAY che darà l'opportunità di veleggiare nelle splendide acque delle Bocche di Cattaro.
Il Team di Porto Montenegro non vede l'ora di vedere le imbarcazioni veleggiare ed accogliere al traguardo i regatanti."
"La Est 105 - ha detto il Rettore dell'Università degli Studi "Aldo Moro" di Bari Antonio Uricchio - non è solo una manifestazione sportiva, ma un prezioso momento di incontro con i nostri vicini del Montenegro con i quali
l'Università di Bari ha già realizzato importanti sinergie. Con il Montenegro condividiamo lo stesso mare, l'Adriatico, che dobbiamo insiemepreservare e valorizzare ragionando in una ottica di "macroregione" come
risorsa strategica, da un punto di vista ambientale, economico e sportivo.
Tra l'altro, in questa regata, parteciperà una imbarcazione che porterà nome e simbolo di UNIBA"
"La regata Est 105 - ha detto il Rettore del Politecnico Eugenio Di Sciascio - è ormai per il Politecnico un appuntamento imperdibile, amanti come siamo dello sport inteso non soltanto come attività salutare e veicolo di valori positivi, ma anche come un vero e proprio strumento di ricerca e sperimentazione. Per questo abbiamo promosso e sostenuto, tra gli altri, il progetto "Polimare", che ha portato alla realizzazione di una imbarcazione ad alto contenuto tecnologico in collaborazione con un partner privato.
Seguiremo, perciò, anche questa edizione della regata con lo spirito di avventura che ci contraddistingue. E buon vento a tutti!» "La EST 105 - ha poi aggiunto il Coordinatore dell'evento Pasquale Triggiani - è in continua crescita organizzativa. Il nuovo accordo con PM vede un programma di sviluppo importante nei prossimi anni. Puntiamo a sviluppare la regata attraverso la partecipazione di equipaggi delle nazioni dalla sponda
opposta e siamo contenti di avere iscrizioni dall'Ungheria, dalla Serbia e Montenegro. Gli equipaggi partecipanti, provenienti dai più prestigiosi circoli nautici internazionali saranno divisi nelle classi LIBERA e ORC, quest'ultima con le categorie regata, gran crociera, crociera/regata e, in base a queste categorie, verrà creata la classifica finale per raggruppamenti".
Alle 18,30 di venerdì 27 nelle acque antistanti la Fiera del Levante (ingresso monumentale) il segnale di partenza da Bari, fino alla boa di disimpegno posizionata nello specchio di mare di fronte a Torre Quetta. Al
pubblico da terra, sarà offerto uno spettacolo eccezionale, che vedrà sfilare tutte le imbarcazioni vele al vento, partecipanti alla regata. Nel pomeriggio di sabato 30 aprile, la cerimonia di premiazione.
Vari e prestigiosi i premi da assegnare complessivamente, fra trofei e coppe: fra i più curiosi, il "Gender EST 105" riconoscimento riservato alla prima imbarcazione classificata con un equipaggio al 50% femminile, la
"Couple EST 105" il cui equipaggio è formato da una coppia. Premio "Barca D'epoca" in legno varate prima del 1970.


19/04/2018 09:58:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Otranto: IV regata "Più Vela per Tutti"

Il campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ continua a singhiozzo per via del meteo che regala sempre condizioni estreme, bufere di vento o calma piatta

Invernale Riva di Traiano: pioggia e vento per due belle regate

Tevere Remo Mon Ile continua a dominare la classe Regata, mentre Malandrina non lascia spazio a nessun rivale in Crociera

Spindrift 2 partito per il Jules Verne Trophy

Per conquistare il Jules Verne Trophy devono tagliare il traguardo entro il 26 febbraio alle 11h 16h 16m 57sec UTC per battere il record, detenuto dal 2017 da Francis Joyon e dal suo equipaggio, di 40 giorni 23h 30m 30s.

Un mistero dietro il naufragio agli scogli della Meloria?

La Guardia Costiera indaga perché non convinta delle spiegazioni dello skipper francese. Imperizia o traffici illeciti?

Riva di Traiano: domenica riparte l'invernale

Nella classe regina, la Regata IRC, è Tevere Remo-Mon Ile la barca da battere

Ferretti Group protagonista al Boot 2019

Inizio d’anno sfavillante per Ferretti Group e le sue incredibili novità, svelate per la prima volta al BOOT, il più importante appuntamento nautico della stagione invernale, in programma a Düsseldorf dal 19 al 27 gennaio

FIV: stage Nacra 15 a Cagliari dal 7 al 10 febbraio

Il settore giovanile della Federazione Italiana Vela ha programmato, in collaborazione con la III Zona, a Cagliari presso il Windsurfing Club Cagliari, per i giorni 7-10 febbraio uno Stage per la classe Nacra 15

Trofeo Jules Verne: per Spindrift è record all'Equatore

Inizia bene il tentativo di Spindrift 2 di conquistare il Trofeo Jules Verne con un primo passaggio record all’Equatore, attraversato oggi 21 gennaio alle 07h45 UTC

Campionato invernale di Napoli, domenica il Trofeo Martinelli

Quinto appuntamento con il Campionato Invernale di vela d’altura del Golfo di Napoli, edizione 2018-19, la 48 esima della rassegna velica partenopea

La Fremm “Carlo Margottini” in missione nell’Oceano Indiano

Il 17 gennaio, la Fregata Europea Multi Missione (FREMM) Carlo Margottini è partita dalla base navale di La Spezia, per iniziare una campagna navale che la vedrà impegnata in Oceano Indiano, Medio Oriente e Mare Arabico

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci