sabato, 17 novembre 2018

SWAN

Porto Cervo: la Islands Long Race dei "cigni"

porto cervo la islands long race dei quot cigni quot
Roberto Imbastaro

Penultimo giorno di regate alla 20^ edizione della Rolex Swan Cup, con la Islands Long Race che ha visto l'intera flotta di 110 Swan da 17 nazioni regatare su un percorso di 34 miglia - 30,4 per la classe Sparkman&Stephens - nell'Arcipelago di La Maddalena con condizioni di vento da ovest perfette, dai 12 nodi della partenza ai 18 nodi approcciando sotto spinnaker l'Isolotto di Barettini, praticamente nelle Bocche di Bonifacio.  

La Rolex Swan Cup è organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con Nautor's Swan con il supporto del Title sponsor Rolex.

La procedura di partenza nelle acque antistanti Porto Cervo è stata avviata come da programma alle ore 11,30 con la divisione Maxi, seguita dalle tre classi One Design, successivamente Grand Prix e S&S. Il percorso prevedeva un bordeggio di bolina attraverso il Passo delle Bisce nel canale di La Maddalena, quindi doppiare Spargiotto per scendere al lasco fino all'Isolotto dei Monaci da lasciare a destra, da qui rientrare nel Golfo delle Saline, lasciare a sinistra la Secca di Tre Monti e ripassare attraverso le Bisce alle portanti, infine rientrare a Porto Cervo.

Nella divisione Maxi, diciotto barche, si è nuovamente imposto lo Swan 80 Plis-Play per 44 secondi in tempo corretto sullo Swan 90 Nefertiti. Terzo posto per lo Swan 601 Flow che consolida così la seconda posizione in classifica generale dietro a Plis-Play. Stephen Cucchiaro, armatore di Flow: "Una giornata fantastica, dove gli Swan 601 hanno regatato tutti molto vicini tra loro. È stata una sorta di match race, guadagnando acqua virata su virata. Per noi si tratta della seconda volta alla Rolex Swan Cup e devo dire che regatare a Porto Cervo è sempre un'emozione unica".

La competitiva flotta dei ClubSwan 50, che vedrà assegnare domani il primo campionato mondiale della classe, ha visto la netta affermazione di OneGroup, su un rinato Bronenosec, team russo con un equipaggio a trazione italiana con il tattico Alberto Barovier. Terzo posto per la svizzera Mathilde che ha combattuto corpo a corpo per il secondo posto per buona parte della regata.

Campionato del mondo in corso anche per gli Swan 45, dove oggi si è imposta Elena Nova su T'Ala e Porron IX, campione in carica e ancora leader della classifica provvisoria per un solo punto davanti a Elena Nova, tattico Sten Mohr: "Le condizioni non avrebbero potuto essere migliori, con un bel vento fresco fino a 20 nodi. È stata una regata molto eccitante ma dura, con le prime tre barche a pochi secondi l'una dall'altra. È stata una regata molto tattica, a Spargiotto eravamo secondi, poi siamo riusciti a conquistare la prima posizione che abbiamo mantenuto fino alla fine.

La classifica provvisoria ci vede tutti molto vicini e si deciderà tutto domani, le regate dovrebbero essere sempre essere così, combattute fino all'ultimo giorno".

Nella ClubSwan 42 Class, per la quale la Rolex Swan Cup vale anche come campionato europeo, vittoria di giornata per Natalia a seguito del ritiro volontario di Pez de Abril, primo al traguardo, per essere transitato in una zona interdetta nei pressi della Secca del Cervo. Seconda Selene Alifax e terza Mela, che mantiene il comando della classifica generale provvisoria con dieci punti di margine sul secondo.

 

Tra gli Swan della divisione Grand Prix continua la striscia positiva dello Swan 53 Solte, la cui vittoria odierna, la terza consecutiva, consolida la sua leadership davanti a Crilia e allo Swan 54 Nehalennia.

 

Gli storici Swan disegnati da Sparkman & Stephens costituiscono la classe più numerosa, con ventisei yacht di cui ben dieci sono Swan 65. Oggi, cinque esemplari di questo iconico modello della Nautor si sono piazzati ai primi cinque posti: Six Jaguar, Shirlaf, Libelula, Spirit e Venator nell'ordine. Domani, uno tra i primi tre yacht indicati conquisterà la Rolex Swan Cup 2018 della classe S&S.

Questa sera è in programma uno dei momenti sociali più ambiti, per i quali la Rolex Swan Cup è famosa: il crew party. Domani, ultimo giorno di regata, dopo il consueto briefing meteo a cura di Quantum Sails, gli Swan lasceranno gli ormeggi per l'ultimo giorno di regate della 20^ edizione della Rolex Swan Cup.

 


16/09/2018 11:14:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Route du Rhum: vince Joyon all'ultimo respiro

Battuto per soli 7 minuti François Gabart, in testa fino alle Basse Terre e bruciato nell'ultima virata

Otranto: regata di San Martino con poco vento e tanto sole

Dopo circa un mese di fermo per via del meteo poco favorevole, domenica si è svolta la seconda regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ con la flotta arricchita di 3 new entry, una per ogni Categoria

Route du Rhum: Andrea Fantini di nuovo in mare

I maxitrimarani della classe Ultime stanno per tagliare il traguardo in Guadalupa con Macif di Francois Gabart in leggero vantaggio (40 miglia) su Francis Joyon con Idec Sport

Per Beneteau una base permanente a Barcellona

Beneteau inaugura una base permanente a Port Ginesta, vicino Barcellona con le prove in mare degli ultimi modelli a vela e a motore

Per il Marina Blu di Rimini una cartella esattoriale da 1,1 mln di euro

UCINA: la complessa vicenda normativa dei canoni demaniali dei porti turistici colpisce il Marina Blu di Rimini

FVG Marinas: il Governo intervenga sui canoni demaniali

La Rete FVG Marinas con i suoi 20 marina aderenti, circa 7000 posti barca, è la Rete di porti turistici più estesa in Italia e sarà a Rimini a testimoniare la propria solidarietà al Marina Blu

Melges 40: Stig di Alessandro Rombelli è Campione del mondo

Stig di Alessandro Rombelli (con Francesco Bruni alla tattica) firma il bis confermandosi Campione del circuito Melges 40 Grand Prix dopo il trionfo nella stagione scorsa

Ferretti: Custom Line 120’ premiata ai "Boat Builder Awards" 2018

Premiata l’innovativa porta vetrata di accesso al salone di Custom Line 120’, progettata dalla Direzione Engineering Ferretti Group in collaborazione con Francesco Paszkowski Design studio

Primo smartphone satellitare al mondo: Thuraya X5-Touch

In un unico dispositivo, la moltitudine di funzioni dello smartphone e la sicurezza del servizio satellitare

Con la vittoria di Stig si chiude la stagione dei Melges 40

Lo accompagnano sul podio il giapponese Sikon di Yukihiro Ishida e Inga dello svedese Richard Goransson

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci