mercoledí, 13 dicembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

ambiente    riva    volvo ocean race    nautica    ucina    invernale    il portodimare    cala de medici    press    regate    vela    campionati invernali    laser   

ALTURA

Poche ore alla seconda giornata del Campionato Invernale di vela d’altura città di Bari

poche ore alla seconda giornata del campionato invernale di vela 8217 altura citt 224 di bari
redazione

Ci siamo, per organizzatori e partecipanti la parola passa nuovamente al mare e al vento di Bari.  Al via domenica 19 febbraio con le regate sulle boe dalle ore 11, la seconda giornata del Campionato Invernale di Vela d’Altura Città di Bari 2017. Numerosa e qualitativamente valida la flotta d'imbarcazioni che torna a sfidarsi in una serie di regate sulle boe. Quindici giorni fa, domenica 5 febbraio al termine della gara, le classifiche finali divise per categorie: ORC Altura con sotto classifiche per le categorie Gran Crociera e Crociera Regata; Minialtura e LIBERA sono state le seguenti:
Altura Overall prima in classifica Black Coconut di Corato S./Belardinelli/Ricucci (LNI Foggia) seconda classificata Morgan IV di Nicola De Gemmis (C.C. Barion) e terza classificata la barca NEO Poliba di Eugenio Di Sciascio (CUS Bari);
- Crociera/Regata in testa l’imbarcazione Black Coconut di Dicorato/Blardinelli/Ricuzzi (LNI Foggia) seguita dalla Morgan IV di Nicola De Gemmis (CC Barion) e terzo posto per NEO POLIBA di Eugenio Disciascio (CUS Bari)
- Gran Crociera, al comando l’imbarcazione Orione di Nunzio Pio Bellincontro (LNI Bari), seguita da Jolly Roger di Angelo Volpe (C.C.Barion) e Ghita di Mario Romeo (CUS Bari)
Minialtura:
-  Minialtura overall classifica è guidata da Cocò di Vitantonio Natuzzi (CN Bari), seguita da Argentina di Francesco Lorusso (CNBari) e Extravagance di Giuseppe Pannarale (CUS Bari).
- Monotipi Surprise: Un interessante testa a testa tra le imbarcazioni Argentina di Francesco Lorusso (CN Bari), Cocò di Vitantonio Natuzzi (CN Bari) e Gamberetto di Alberto Lorusso (CN Bari)
- Libera Primo gruppo in testa FaustX2 di Michelangelo Bonvino (CN Bari), secondo gruppo prima classificata l’imbarcazione Pandora di Raffaele Gangai (CUS Bari) e terzo gruppo prima posizione per Cecilia di Simon Proctor (Lymington Town). 
 
Dicevamo della grande competizione che accompagna armatori ed equipaggi alla ricerca di vittorie, una sfida piena di passione con equipaggi ambiziosi, come spiega il tattico e campione mondiale, Roberto Ferrarese primo in classifica in ORC Overall con la barca Black Coconut di Corato S./Belardinelli/Ricucci: “Il team Black Coconut ha iniziato la preparazione per la stagione 2017 e in particolare per il mondiale che si disputerà dall’1 all’8 luglio a Trieste. E’ un team molto affiatato ed è composto da velisti che nella vita hanno altre occupazioni. Il mio impegno primario è creare un buon clima a bordo e poi ovviamente ottenere risultati in linea con gli obbiettivi che il team si propone. Il fatto di essere primi in classifica è frutto della preparazione che il team ha portato avanti durante l’autunno e in particolare durante una brillante partecipazione al campionato invernale svoltosi a Manfredonia. Onore quindi a tutti i componenti del team che ammiro e sprono sempre.” E a proposito di avversari da battere ecco cosa dice Ferrarese “Non c’è una barca specifica che vogliamo battere: nelle regate ad handicap come queste l’unico avversario da battere è il tempo! Infatti regatare con barche di diversa misura è un po’ insidioso perché a volte le prestazioni in tempo compensato dipendono da vari fattori. Ad esempio se la barca più grande della flotta taglia l’arrivo e poi il vento cala rallentando l’andatura delle barche più piccole che seguono sarà difficile per le suddette barche piccole pagarsi i compensi.  Ed è vero il contrario: se la barca più grande taglia l’arrivo e poi il vento sale d’intensità saranno le barche piccole a vincere i compensi. Ecco perché in questo campionato il nostro unico avversario è il tempo. Per vincere bisogna regatare rincorrendo l’eccellenza in vari campi: velocità, manovre, strategia e tattica.”
Insomma, un campionato di eccellenza, con equipaggi ambiziosi.
Il campo di regata anche nella seconda giornata sarà il tratto di mare davanti alla città, sul lungomare a Sud. Soddisfatto il Comitato Organizzatore, composto dai sei circoli velici baresi Circolo della Vela Bari, CUS Bari, del CC Barion, Lega Navale Italiana, Circolo Nautico il Maestrale e Circolo Nautico Bari, per la grande competizione dei partecipanti.”


17/02/2017 12:09:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La Commissione Nautica della Confindustria Toscana a Marina Cala de’ Medici

Un confronto su “Nautica e Portualità”a cui hanno partecipato i più rilevanti gruppi industriali della cantieristica regionale

La Talisker Whisky Atlantic Challenge

L’oceano Atlantico attraversato a bordo di una canoa che per tutto il corso dell’impresa rappresenta l’unico riparo dalle intemperie e dai pericoli e Solbian realizza un’installazione senza precedenti

Volvo Ocean Race: domani la In-port race di Città del Capo

L'8 dicembrei torna in mare per la In-port race di Città del Capo, dopo che le barche sono state sottoposte a un'attenta manutenzione e i velisti hanno ricaricato le batterie in vista delle prossime, intense, settimane nell'Oceano meridionale

Invernale Argentario: freddo e maltempo, ma il campionato va avanti

Sabato si è regatato, domenica no. In tutte le divisioni le classifiche sono molto corte e la battaglia in campo è aperta

Pershing presenta il nuovo Owner Set by Poltrona Frau

E celebra i primi 10 anni di sodalizio fra due icone del Made in Italy

Volvo Ocean Race: Dongfeng Race Team vince la In-port di Città del Capo red-line

Secondi dopo una grande rimonta gli spagnoli di MAPFRE, che mantengono la testa della classifica e terzo AkzoNobel

Dolphin e Meteor animano il 27° Cimento del Garda

La classifica provvisoria è guidata da "Fantastica" di Anna e Giulia Navoni, alla barra Davide Bianchini, team Campione Italiano in carica

Fincantieri: varata a Marghera “Nieuw Statendam”

Madrina della cerimonia è stata Anne Marie Bartels, socia élite del programma fedeltà President’s Club di Holland America Line e che da giovane fu tra le prime ad attraversare l’Atlantico da Rotterdam a New York

Kingii premiato con la Menzione d’Onore all'ADI Compasso d’Oro International Award 2017

“Un riconoscimento che premia l’impegno di Kingii Corporation nella ricerca e nell’innovazione che caratterizzano gli sforzi progettuali alla base della nuova versione di Kingii Wearable"

Meteorsharing, il punto al termine della stagione

Cominciata nel modo migliore grazie alla vittoria di Lucia Mauro a bordo di "Gatto Nero" al Cimento Invernale di Desenzano, è proseguita con gli oramai classici Match Race organizzati a Venezia e Jesolo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci