martedí, 16 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

porti    vele d'epoca    melges 32    circoli velici    invernali    soldini    regate    vela olimpica    barcolana    melges 20    melges20    nautica   

PLATU25

Platu25; Mondello, l'italiana Euz II Villa Schinosa si laurea campione del mondo

platu25 mondello italiana euz ii villa schinosa si laurea campione del mondo
redazione

Euz II Villa Schinosa si laurea per la quarta volta campione del mondo Platu25. Nell'ultimo giorno del mondiale, disputatosi nelle acque di Mondello, ieri non si è potuto regatare a causa dell'assenza di vento, arrivato a un massimo di 5 nodi ma crollato immediatamente dopo. L'equipaggio pugliese di Francesco Lanera si attesta a quota 9 punti, mantenendo il vantaggio di 6 lunghezze su Five For Fighting 3: “Una bella soddisfazione – esordisce l'armatore di Euz II Villa Schinosa, Francesco Lanera -. Tenevamo in particolar modo a questo titolo perché il mondiale dello scorso anno, in Svizzera, non è andato come speravamo anche perché non eravamo al completo. C'erano sei olimpionici, che portano esperienza e fanno la differenza sulle barche. Il livello è stato molto alto”.

Si ritiene soddisfatto anche Tommaso De Bellis, armatore di Five For Fighting 3: “Siamo soddisfatti. È da qualche anno che arriviamo secondi al Mondiale, siamo contenti di questo risultato. Con sei olimpionici il livello era molto alto, abbiamo regatato bene. Complimenti agli organizzatori, abbiamo passato una bella settimana”. Medaglia di bronzo per l'equipaggio palermitano di Brera Hotels, che vince il derby con i catanesi di Jhaplin 007. Quinto posto per Easy Tiger, l'equipaggio australiano che ha anticipato Menef8 Parellelo 38 e Ghibli, la Marina Militare. Trentacinque le imbarcazioni in acqua per cinque giorni, con dieci prove svolte e due scarti. Il titolo Under 25 viene invece assegnato a Palermo Sport, davanti a Irritante e Liberalamente La Fabbrica della Ceramica. Il titolo femminile va invece all'equipaggio di Ladybug.


01/10/2017 11:24:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

FLASH - Oro per Giorgia Speciale alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Giorgia Speciale ha dominato nella classe dei Techno 293 Plus femminile ed ha conquistato l'Oro alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Barcolana, se non sono 2000 non ci si diverte

Superata la soglia dei 2000 iscritti. Spirit of Portopiccolo riconsegna la Coppa, ma è pronto a riprendersela.

Barcolana 50: prima regata per il Team MSC

Con MSC Team parte da Trieste l’esperienza velica della compagnia di navigazione con la barca classe Psaros33. In partnership con Marevivo, l’organizzazione dedicata alla conservazione marina, MSC promuoverà la passione e il rispetto per il mare

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Olimpiadi Giovanili: la Speciale sempre in testa, Nicolò Renna sale al 2° posto

Nel Techno 293 Plus Giorgia Speciale scarta il terzo posto quale peggior risultato. Nicolò Renna vince una prova e sale al 2° posto in classifica

Olimpiadi Giovanili: Speciale e Renna oggi in acqua per una medaglia

Appuntamento in acqua con primo segnale di avviso alle ore 12:00 locali (17:00 italiane) con le finali delle tavole a vela previste alle 12:05 (17:05 italiane) quella maschile e alle 12:45 (17:45 italiane) quella femminile

Olimpiadi Giovanili: buone notizie dalla vela azzurra

Sofia Tomasoni sale al 2° posto nei Kiteboard femminili, Nicolò Renna sempre 2° nei T293 maschili e Giorgia Speciale consolida il 1° posto nei T293 femminili

Olimpiadi Giovanili: Argento per Nicolò Renna

L'atleta del Circolo Surf Torbole ha conquistato l'argento nella classe techno 293 plus maschile

Una "Mare e Monti" per Giovanni Soldini

Giovanni Soldini e l'alpinista Hervé Barmasse faranno insieme una serie di traversate e di scalate con lo scopo di confrontare due mondi così diversi.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci