domenica, 25 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

altura    regate    marevivo    volvo ocean race    reale yacht club canottieri savoia    ucina    perini    press    soldini    saetec    nautica    crn    radar    mascalzone latino    giovanni soldini    pesca   

PLATU25

Platu 25 Palermo: la risalita di Grande Evento

platu 25 palermo la risalita di grande evento
redazione

Nel Golfo di Palermo altri due giorni di intense regate per i Platu e i Minialtura di tutta la Sicilia.  È ancora lunga la strada che porterà al Campionato Mondiale di fine settembre a Mondello, ma tutti sono decisi a non perdere occasione per allenarsi al massimo in modo da trovarsi al meglio per la rassegna iridata.

Rientrano Agilella e "Paletta" Leonardi su Menef8 dell'Armatore messinese Marco Ruggeri. La giornata di Sabato prevede vento ed il team di professionisti concentrato sul Platu peloritano arriva molto presto per mettere a punto la barca e non lasciare nulla al caso. Manca solo Wolleb, poiché la sua Brera Hotels ha riportato un'avaria all'albero a causa di un urto accidentale mentre veniva spostata. Il Comitato esce presto a mare e comunica le condizioni ai concorrenti per settare la meglio la tensione delle sartie. Su Capt Max di Massimo Barranco ritorna Gabriele Bruni mentre su Isola del Vento, attuale leader della classifica, si prepara la barca senza alcun timore reverenziale.

Si stendono 18 nodi di vento sul campo di regata e si parte puntuali. Sabato non ce n'è per nessuno. Angilella guida sicuro il suo equipaggio che si trova perfettamente a suo agio con queste condizioni. Fa sue le prime prove del weekend con un distacco di due minuti sul secondo ottenuto nei primi tre bordi e confermato nei restanti tre. Provano a contrastarlo nella prima prova solo Angelo Esposito su Five for Fighting ed il caparbio equipaggio femminile del Velaclub che chiude al terzo posto su Liberalamente. Nella seconda prova la lotta si fa più dura. Menef8 nei primi bordi è dietro Capt Max, Five for Fighting ed Isola del Vento. Angilella riesce comunque ad approfittare di ogni minimo errore degli avversari per riprendersi la testa a metà prova.

Domenica cambia tutto: giornata praticamente estiva e senza vento. Occorre pazientare un paio d'ore per avere 5 nodi. È il vento del trapanese Luigi Ciaravino, quello con cui riesce sempre a dare il massimo su Grande Evento. Infatti sarà così: vincerà le due prove della giornata festiva regolando nella prima Capt Max ed i marsalesi di Little Sciù, che dimostrano di sapere andar bene anche nelle condizioni completamente diverse da quelle dei loro mari. Nella seconda prova Grande Evento stopperà gli attacchi di Reginetta di Fabio Tulone e delle ragazze di Liberalamente.

In classifica generale, grazie anche al terzo scarto, i distacchi si minimizzano. Isola del Vento tiene con merito la testa della classifica, sopratutto perché riesce a mantenere un rendimento omogeneo. Risale in classifica Grande Evento che paga l'assenza nella prima giornata del Campionato, mentre al terzo posto si mantiene stabile Five for Fighting.

Si torna in acqua tra due week-end e la classifica può essere ancora completamente ribaltata. Tanti equipaggi migliorano giorno dopo giorno: Little Sciù ha colmato oramai le sue lacune con il vento leggero, Reginetta ha solo bisogno di dare continuità al suo operato, le ragazze di Liberalamente devono solo convincersi dei propri mezzi per primeggiare. A Menef8 basta solo un ulteriore scarto per andare a riprendersi la posizione che si merita. Di qua a fine anno ci sono ancora tante prove e le sorprese non mancheranno sicuramente.



LA CLASSIFICA PROVVISORIA DOPO 13 GIORNATE 

Angilella e Paletta - Foto di Vivienne Nuccio


17/11/2016 11:00:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Volvo Ocean Race: donne al comando

La skipper britannica Dee Caffari e il suo giovane team (tra cui c'è Francesca Clapcich) si stanno preparando a guidare la flotta nella zona della seconda barriera corallina più grande del pianeta

La lunga stagione velica dei "Protagonist" sul Lago di Garda

Un calendario agonistico ricco e variegato dunque, con molte conferme e importanti novità. Alle tradizionali regate suddivise tra i circuiti Sailing Series, Long Distance e Campionato Nazionale, si aggiunge il Trofeo Protagonist nella sua prima edizione

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Invernale Riva di Traiano: un week end che vale doppio

Si regaterà sabato e domenica per il recupero delle prove perse questo inverno. Iniziano a crescere le iscrizioni alla Roma per 1/2/Tutti

Soldini e Maserati a 1.000 miglia dall'arrivo

Ultime 1000 miglia per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Consegnato il “Premio Perini Navi” nei Premi di Laurea del Comitato Leonardo

Ad aggiudicarsi il premio è stato il progetto denominato “Soluzioni tecnologiche innovative per un diporto ecosostenibile integrate nel design di un sailing luxury yacht” a cura di Giuseppe Sorrenti

Record per il Nauticsud: in crescita del 13% i visitatori

Trend positivo di vendite per la 45.ma edizione. Award 2018 a Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design ed ai giornalisti Antonino Pane (Il Mattin) e Sandro Donato Grosso (Sky)

Volvo Ocean Race: alla ricerca del vento

La flotta della Volvo Ocean Race sta affrontando altre ore di navigazione difficile, essendo entrata in pieno in una ampissima zona di aria leggera

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci