martedí, 28 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

trofeo princesa sofia    vela olimpica    optimist    vela    seatec    suzuki    campionati invernali    regate    libri    melges    classi olimpiche    fraglia vela riva    altura    press    derive   

PLATU25

Platu 25 Palermo: la risalita di Grande Evento

platu 25 palermo la risalita di grande evento
redazione

Nel Golfo di Palermo altri due giorni di intense regate per i Platu e i Minialtura di tutta la Sicilia.  È ancora lunga la strada che porterà al Campionato Mondiale di fine settembre a Mondello, ma tutti sono decisi a non perdere occasione per allenarsi al massimo in modo da trovarsi al meglio per la rassegna iridata.

Rientrano Agilella e "Paletta" Leonardi su Menef8 dell'Armatore messinese Marco Ruggeri. La giornata di Sabato prevede vento ed il team di professionisti concentrato sul Platu peloritano arriva molto presto per mettere a punto la barca e non lasciare nulla al caso. Manca solo Wolleb, poiché la sua Brera Hotels ha riportato un'avaria all'albero a causa di un urto accidentale mentre veniva spostata. Il Comitato esce presto a mare e comunica le condizioni ai concorrenti per settare la meglio la tensione delle sartie. Su Capt Max di Massimo Barranco ritorna Gabriele Bruni mentre su Isola del Vento, attuale leader della classifica, si prepara la barca senza alcun timore reverenziale.

Si stendono 18 nodi di vento sul campo di regata e si parte puntuali. Sabato non ce n'è per nessuno. Angilella guida sicuro il suo equipaggio che si trova perfettamente a suo agio con queste condizioni. Fa sue le prime prove del weekend con un distacco di due minuti sul secondo ottenuto nei primi tre bordi e confermato nei restanti tre. Provano a contrastarlo nella prima prova solo Angelo Esposito su Five for Fighting ed il caparbio equipaggio femminile del Velaclub che chiude al terzo posto su Liberalamente. Nella seconda prova la lotta si fa più dura. Menef8 nei primi bordi è dietro Capt Max, Five for Fighting ed Isola del Vento. Angilella riesce comunque ad approfittare di ogni minimo errore degli avversari per riprendersi la testa a metà prova.

Domenica cambia tutto: giornata praticamente estiva e senza vento. Occorre pazientare un paio d'ore per avere 5 nodi. È il vento del trapanese Luigi Ciaravino, quello con cui riesce sempre a dare il massimo su Grande Evento. Infatti sarà così: vincerà le due prove della giornata festiva regolando nella prima Capt Max ed i marsalesi di Little Sciù, che dimostrano di sapere andar bene anche nelle condizioni completamente diverse da quelle dei loro mari. Nella seconda prova Grande Evento stopperà gli attacchi di Reginetta di Fabio Tulone e delle ragazze di Liberalamente.

In classifica generale, grazie anche al terzo scarto, i distacchi si minimizzano. Isola del Vento tiene con merito la testa della classifica, sopratutto perché riesce a mantenere un rendimento omogeneo. Risale in classifica Grande Evento che paga l'assenza nella prima giornata del Campionato, mentre al terzo posto si mantiene stabile Five for Fighting.

Si torna in acqua tra due week-end e la classifica può essere ancora completamente ribaltata. Tanti equipaggi migliorano giorno dopo giorno: Little Sciù ha colmato oramai le sue lacune con il vento leggero, Reginetta ha solo bisogno di dare continuità al suo operato, le ragazze di Liberalamente devono solo convincersi dei propri mezzi per primeggiare. A Menef8 basta solo un ulteriore scarto per andare a riprendersi la posizione che si merita. Di qua a fine anno ci sono ancora tante prove e le sorprese non mancheranno sicuramente.



LA CLASSIFICA PROVVISORIA DOPO 13 GIORNATE 

Angilella e Paletta - Foto di Vivienne Nuccio


17/11/2016 11:00:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Edd China lascia Affari a 4 Ruote

a nuova produzione americana (Velocity Channel) gli aveva chiesto di non effettuare tutte le riparazioni per risparmiare tempo e soldi. "Questa nuova direzione non mi trova d'accordo, perché penso che venga compromessa la qualità del mio lavoro".

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Marina Cala de’ Medici diventa ora anche palestra di preparazione

Palestra di preparazione per gli armatori che hanno di recente acquistato i loro Mylius e si accingono alle prime prove in mare di regata, in attesa dei prossimi appuntamenti a livello italiano, europeo e mondiale

Al via il calendario di attività 2017 del Club Nautico Scarlino

Il Campionato del Mondo TP52 e il Campionato del Mondo Flying Dutchman sono i due highlight di una stagione intensa e variegata

Comandanti e designer al Seatec 2017

Alla 15° edizione due delegazioni di comandanti di grandi yacht e di designer, s’incontrano con le aziende espositrici su tematiche comuni e dedicate

Tavola rotonda al Porto Marina Cala de’ Medici con l’Assessore regionale Stefano Ciuoffo

Temi cardini integrazione Porto-territorio e del prossimo salone di Viareggio

A Spagnolli-Rio la I regata Nazionale 420 di Riva del Garda

Un’ultima giornata sofferta alla I Regata Nazionale 420 di Riva del Garda, ma alla fine si sono riuscite a disputare altre 3 regate, portando a 7 il “bottino” finale

Regata Nazionale 420: prima giornata a secco di vento

Il ricordo per il giudice e arbitro di regata Flavio Marendon

Domani al via a Palma di Maiorca le regate del Trofeo Princesa Sofia

Circa 900 i velisti che per sei giorni si sfideranno nelle acque di Palma di Maiorca, alle isole Baleari, impegnati nel primo evento del circuito Europeo delle classi a cinque cerchi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci