lunedí, 27 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

classi olimpiche    fraglia vela riva    altura    regate    press    derive    seatec    turismo    formazione    barcolana    suzuki    cala de medici    vela oceanica   

PLATU25

Platu 25, Anzio: Culmadè Slotter subito in testa

platu 25 anzio culmad 232 slotter subito in testa
redazione

Ha preso il via il campionato invernale Platu 25 di Anzio ed è Cumadè Slotter a comandare la classifica dopo il primo weekend di regate. Il team di Marco Belcastro ha infatti ottenuto un quarto e quinto posto sabato per poi scatenarsi nella giornata di domenica, con due prime e una terza posizione. Tre i punti di vantaggio sulla seconda in classifica, Bonaventura, del Presidente della Classe, Edoardo Barni. Terzo posto per Ferdinando Dandini con Di Nuovo Simpatia, che precede di due punti gli abruzzesi di Nannarella, una delle tante novità di quest'anno. Quarta posizione per il campione uscente, Astragalo, che sabato aveva iniziato bene con un primo e un secondo posto per poi domenica perdere posizioni, terminando addirittura con un OCS, un'infrazione in partenza. Un OCS nell'ultima regata anche per Mirò, sesto in classifica, mentre Gigiò segue in settima posizione a quota 28 punti. Ottava posizione per Ghibly, l'imbarcazione della Marina che sfrutterà il campionato invernale per prepararsi al meglio al campionato nazionale e mondiale, entrambi in programma il prossimo anno in Sicilia: “In barca, me compreso, ci sono 3 siciliani. Potete capire quanto ci teniamo a far bene – le parole del timoniere, Ignazio Bonanno -. Sabato siamo andati bene con un secondo e un primo posto mentre domenica era programmato che non potessimo gareggiare. Il livello del campionato è buono e sabato ho visto alcuni team interessanti, tra cui Astragalo, Bonaventura e Di Nuovo Simpatia. Per noi era un ritorno in acqua dopo alcuni anni. Eravamo ovviamente un pochino arrugginiti ma tra un paio di mesi saremo al top”. Il grande entusiasmo che sta infiammando la Classe Platu 25 sta coinvolgendo tutti a tutti i livelli. Da Nannarella che, dall'Abruzzo, si è spostata fino ad Anzio per regatare fino a Jerry Speed, iscritta sempre ad Anzio e tra i team più competitivi italiani. Gli organizzatori hanno anche messo a disposizione due barche in charter. Bonanno e il suo equipaggio sono così tornati a divertirsi in acqua: “C'è un'atmosfera positiva attorno alla Classe e siamo contenti di essere tornati a gareggiare. Il Platu 25 è una barca divertente e anche molto fisica, dobbiamo solamente riprendere la mano e torneremo ai nostri livelli”. Dopo Ghibly troviamo Nanù mentre in ultima posizione c'è Marlin Blu: “Lo ammetto: la prima giornata ci aveva un pochino demoralizzato perché le cose non erano andate benissimo – le parole dell'armatore, Alessio Primavera -. Nella prima regata siamo arrivati terz'ultimi e ben lontani dal resto della flotta mentre nella seconda prova abbiamo strappato lo spi. Nella seconda giornata siamo stati invece sempre in mezzo alla flotta, sfiorando anche il terzo posto nella seconda regata. È andata decisamente meglio e questo ci dà fiducia. L'obiettivo è di migliorare sempre di più per poi, magari, arrivare a centro classifica. Per il campionato mi sbilancio e dico che Cumadè può tenere il ritmo. Si sono allenati bene e i risultati si vedono. Sono il team da battere”.


22/11/2016 11:37:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Edd China lascia Affari a 4 Ruote

a nuova produzione americana (Velocity Channel) gli aveva chiesto di non effettuare tutte le riparazioni per risparmiare tempo e soldi. "Questa nuova direzione non mi trova d'accordo, perché penso che venga compromessa la qualità del mio lavoro".

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Marina Cala de’ Medici diventa ora anche palestra di preparazione

Palestra di preparazione per gli armatori che hanno di recente acquistato i loro Mylius e si accingono alle prime prove in mare di regata, in attesa dei prossimi appuntamenti a livello italiano, europeo e mondiale

Tavola rotonda al Porto Marina Cala de’ Medici con l’Assessore regionale Stefano Ciuoffo

Temi cardini integrazione Porto-territorio e del prossimo salone di Viareggio

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

Regata Nazionale 420: prima giornata a secco di vento

Il ricordo per il giudice e arbitro di regata Flavio Marendon

Comandanti e designer al Seatec 2017

Alla 15° edizione due delegazioni di comandanti di grandi yacht e di designer, s’incontrano con le aziende espositrici su tematiche comuni e dedicate

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci