giovedí, 18 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

veleziana    star    vela paralimpica    kite    ambiente    melges 24    porti    vele d'epoca    melges 32    circoli velici    invernali    soldini    regate    vela olimpica    barcolana    melges 20   

PERSHING

Pershing, con il nuovo 62' a Cannes e a Genova

pershing con il nuovo 62 cannes genova
redazione

Pershing, brand del Gruppo Ferretti tra i principali produttori mondiali di high performance open motor yacht dai 15 ai 35 metri, è pronto a partecipare agli appuntamenti che danno ufficialmente il via al nuovo anno nautico: dal 10 al 15 settembre Pershing sarà presente alla 36° edizione del Festival de la Plaisance de Cannes, mentre dal 2 al 6 ottobre prenderà parte al 53° Salone Internazionale di Genova.

Il brand di Mondolfo sceglie le due più importanti vetrine europee del panorama nautico per lanciare in anteprima il suo ultimo modello: il nuovo Pershing 62’.

Lunga 18,94 metri e di larghezza massima 4,80, la nuova imbarcazione, ancora una volta frutto della matita dello yacht designer Fulvio De Simoni, in collaborazione con AYTD (Advanced Yacht Technology & Design) e il team di ingegneri, architetti e designer del Gruppo Ferretti, è un modello unico, veloce ed elegante: in linea con il dna del brand, da sempre attento a realizzare prodotti che abbinino funzionalità, sicurezza e massimo comfort, questa barca è in grado di far vivere all’armatore il proprio tempo in mare nell’eccellenza assoluta.

 

Evoluzione naturale dei Pershing 56’ e Pershing 58’, due tra i modelli di maggior successo del brand, con oltre 70 unità prodotte e vendute nel complesso, il nuovo Pershing 62’ impressiona immediatamente per l’aspetto slanciato e filante: linea di carena e sovrastruttura sono state progettate per ottenere una barca snella, “veloce in banchina” che colpisce per il profilo aggressivo e lo spirito sportivo, anche grazie al taglio delle finestrature a scafo, caratteristica tipica del nuovo corso Pershing e riportata in family feeling anche su questo modello, offrendo una straordinaria illuminazione alla cabina armatore full beam a centro barca. Anche la cabina vip a prua ha beneficiato di questa innovazione, con una duplice finestratura con oblò che incrementa l’illuminazione dell’ambiente.

 

Progettato per garantire ottime prestazioni in mare, il nuovo modello è disponibile in due versioni di motorizzazione: una coppia MTU 10V 2000 M84 con potenza 1381 mhp, o due MTU – presenti su questa prima unità – 10V 2000 M93, dalla potenza di 1524 mhp.

In questa seconda versione, Pershing 62’ raggiunge i 46,5 nodi di velocità massima e i 42 di crociera (dati preliminari). Pershing 62’ in versione standard è equipaggiato con eliche di superficie Searex; su richiesta è possibile installare il sistema Autotrim.

Salendo a bordo, l’area di poppa presenta i primi elementi di novità: sul Pershing 62’, infatti, è stato installato un funzionale sistema di varo e alaggio del tender, sino ad ora presente su modelli del brand di maggiori dimensioni: una plancetta mobile e abbattibile nella parte centrale della spiaggetta, che permette di movimentare rapidamente e con semplicità il tender nel garage, senza l’utilizzo di alcuna gruetta, ma con

un argano che ne agevola la discesa in acqua.

 

Un’ampia zona prendisole caratterizza sia il pozzetto sia la prua, la quale deve la sua eleganza anche alla sovrastruttura, frutto di un’accurata lavorazione della vetroresina. La parte centrale della tuga, infatti, è ruvida e antisdrucciolo per permettere agli ospiti di accedere agevolmente al prendisole, mentre i lati risultano lisci e leggermente ondulati. Una soluzione dal duplice effetto, che coniuga estetica e funzionalità: l’alternanza di superfici lisce e ruvide crea, infatti, un gioco di chiari e scuri che enfatizza il dinamismo dell’imbarcazione.

 

Il parabrezza frontale, magnifico esempio della qualità firmata Pershing, è un unico pezzo in laminato, di ben 3,70 metri di larghezza: una caratteristica lanciata dal brand per la prima volta sul Pershing 64’ e ormai mutuata da altri marchi del Gruppo Ferretti.

 

L’accesso al salone principale - caratterizzato da essenze in ebano - avviene dal pozzetto tramite una porta scorrevole, parte di un’ampia vetrata interamente a scomparsa fornita da Besenzoni. Una caratteristica ormai celebre su molti modelli Pershing, che unisce pozzetto e salone creando un ampio spazio aperto a disposizione degli ospiti.

 

Personalizzabile in base alle esigenze del singolo armatore, la prima unità di Pershing 62’ è stata costruita secondo il layout standard, con tre cabine - armatoriale, vip a prua e ospiti verso prua, a dritta - e tre bagni con doccia separata. Il bagno ospiti - con duplice ingresso, dalla cabina e dalla lobby del piano mezzanino - funge anche da day toilet. Sulla murata di sinistra si trova invece la cucina, ulteriormente illuminata da un’apertura sul cielino. La versione alternativa prevede invece due cabine - armatoriale e vip - mentre la ospiti viene sostituita da un living arredato con divano letto queen size. In entrambe le versioni è presente una cabina equipaggio, a cui si accede dal pozzetto, con letto singolo e bagno integrato.

 

“Siamo davvero molto orgogliosi di lanciare ai prossimi saloni europei d’autunno il Pershing 62’, uno yacht che abbina le grandi prestazioni tipiche di ogni modello Pershing all’utilizzo intelligente degli spazi per offrire agli ospiti il massimo comfort a bordo” - afferma Stefano Campanelli, Sales Director EMEA del Gruppo Ferretti. “Inoltre, la possibilità di personalizzare gli ambienti, tipica delle barche di maggiore piedaggio, rende questo modello particolarmente interessante per tutti gli armatori che amano rendere sempre più ‘personale’ la propria barca”.


04/07/2013 11:33:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

FLASH - Oro per Giorgia Speciale alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Giorgia Speciale ha dominato nella classe dei Techno 293 Plus femminile ed ha conquistato l'Oro alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Barcolana, se non sono 2000 non ci si diverte

Superata la soglia dei 2000 iscritti. Spirit of Portopiccolo riconsegna la Coppa, ma è pronto a riprendersela.

Barcolana 50: prima regata per il Team MSC

Con MSC Team parte da Trieste l’esperienza velica della compagnia di navigazione con la barca classe Psaros33. In partnership con Marevivo, l’organizzazione dedicata alla conservazione marina, MSC promuoverà la passione e il rispetto per il mare

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Olimpiadi Giovanili: Speciale e Renna oggi in acqua per una medaglia

Appuntamento in acqua con primo segnale di avviso alle ore 12:00 locali (17:00 italiane) con le finali delle tavole a vela previste alle 12:05 (17:05 italiane) quella maschile e alle 12:45 (17:45 italiane) quella femminile

Muore Ian Kiernan, l'uomo della "Mission Impossible" di pulire il Mondo

E’ morto a 78 anni portato via da un cancro un grande uomo, Ian Kiernan, velista ed ecologista, che si era dato il compito di “pulire il mondo”

Una "Mare e Monti" per Giovanni Soldini

Giovanni Soldini e l'alpinista Hervé Barmasse faranno insieme una serie di traversate e di scalate con lo scopo di confrontare due mondi così diversi.

Olimpiadi Giovanili: buone notizie dalla vela azzurra

Sofia Tomasoni sale al 2° posto nei Kiteboard femminili, Nicolò Renna sempre 2° nei T293 maschili e Giorgia Speciale consolida il 1° posto nei T293 femminili

Olimpiadi Giovanili: Argento per Nicolò Renna

L'atleta del Circolo Surf Torbole ha conquistato l'argento nella classe techno 293 plus maschile

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci