lunedí, 26 giugno 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

52 super series    alcatel j/70    altura    vela paralimpica    azzurra    swan    fraglia vela riva    calvi network    optimist    vela olimpica    j/70   

REGATE

Pendragon secondo al Trofeo Bernetti

pendragon secondo al trofeo bernetti
redazione

Tempo grigio, pioggia e bonaccia. La partenza del Trofeo Bernetti, regata costiera di quindici miglia tra Trieste e Sistiana giunta alla 45^ edizione, non sembrava offrire grandi emozioni nonostante un bel numero di yacht competitivi, che tradizionalmente colgono questa occasione agonistica per  allenarsi in vista della Barcolana.
Invece non sono mancate le emozioni: la favorita Jena penalizzata per partenza anticipata, mentre nell’ arietta impalpabile i leggeri open adriatici si portavano al comando. Con buon intuito tattico, la ben più pesante Pendragon è riuscita ad agganciare un nuovo vento sui 10 nodi che stava entrando da est, iniziando così una veloce cavalcata che l’ha vista concludere seconda dietro la barca slovena Adriatic Europa, ex Esimit Europa, velocissima nell’aria leggera così come il 72’ Shining, giunta terza.
Le previsioni meteo parlano di Bora in arrivo nel corso della settimana, mentre domenica 9 ottobre alla Barcolana dovrebbe esserci borino, una condizione adatta a Pendragon, che non teme affatto condizioni di vento più sostenuto.
Molto soddisfatto lo skipper Lorenzo Bodini, fresco vincitore del Campionato Nazionale Ufo 28: “Sabato ho avuto una soddisfazione speciale, la vittoria al Campionato Ufo 28 su Re Nero, un bell’intermezzo di sport puro, un campionato di altissimo livello al timone di monotipo tutt’ora valido, le cui prestazioni non hanno nulla da invidiare a barche one design più moda. Sono felice sia del risultato al Nazionale Ufo che della prima uscita di Pendragon, come da programma, al Trofeo Bernetti. Tutto è andato al meglio, nonostante la bonaccia in partenza abbia penalizzato una barca oceanica pesante come la nostra, favorendo invece i leggeri open adriatici, quali l’ex Esimit Europa 1 e Shining. Sono molto soddisfatto del comportamento della barca anche con aria così leggera, le nuove vele danno quello spunto in più che cercavamo. Abbiamo issato le vele più adatte al vento sui lati corti del percorso, recuperando bene, inoltre la regata ci ha fornito ulteriori informazioni per la messa a punto. Infine, un plauso ai giovani velisti triestini imbarcati, hanno manovrato benissimo assecondando tutte le chiamate che ci hanno consentito questo bel risultato. Si sono mossi come gli esperti professionisti che ci raggiungeranno nei prossimi giorni, per la Barcolana”.
Conclude il Team Principal, Giorgio Pitter: “E’ stata una giornata di grande soddisfazione, per quanto impegnativa dal punto di vista meteo. Le barche concorrenti erano molto competitive e la regata ci ha fornito indicazioni utili in vista della Barcolana, in particolare siamo soddisfatti di una nuova vela per vento medio-leggero. Desidero ringraziare i giovani velisti imbarcati per l’impegno profuso e la bravura dimostrata, in settimana proseguiremo gli allenamenti e la messa a punto con l’equipaggio titolare di professionisti”.
PENDRAGON, oggi armato da Nicola Paoleschi, è un maxi yacht di 70 piedi disegnato dal progettista neozelandese di America’s Cup Laurie Davidson per partecipare alla Transpacific Yacht Race da Los Angeles a Honolulu. Dalle sue linee sono derivati i TP52, attualmente le barche a chiglia più competitive.


03/10/2016 10:40:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Campionato Italiano Assoluto d’Altura: due prove per tutta la flotta

Ottimo avvio nelle acque di Monfalcone per il massimo appuntamento tricolore d’altura

I ragazzi di Simone Camba riportano a Cagliari Azuree

I ragazzi di NewSardiniaSail porteranno a Cagliari dalla Grecia Azuree, la barca a vela dell'associazione. Un'esperienza preziosa per i giovani in affido dal Dipartimento di Giustizia

Tutto pronto per la 21.A Edizione della Cooking Cup con il nuovo Title Sponsor Prosecco Doc

Compagnia della Vela di Venezia e Barcolana assieme per lo sport marketing nelle regate in Alto Adriatico

Dopo il trionfo europeo Petite Terrible-Adria Ferries rientra in Italia per il terzo evento di stagione

Alcatel J/70 Cup, che prenderà il via venerdì 23 giugno grazie all'organizzazione di J/70 Italian Class, con il supporto della Fraglia Vela Riva

Sled si porta al comando nella prima giornata dell'Audi Sailing Week

L'americano Sled timonato dall'armatore Takashi Okura ha condotto i giochi fin dal primo gate di poppa, con un distacco di circa 150 metri sul secondo classificato, l'inglese Alegre con alla tattica il velista di America's Cup, Andy Horton

Tutto pronto per il XXII Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese

Al via la manifestazione dedicata ad un uomo che ha dato tanto alla Versilia e alla città di Viareggio

VIDEO - America's Cup: è ancora New Zealand

Peter Burling sta massacrando James Spithill, alla faccia di chi non credeva che fosse abbastanza aggressivo o forte in partenza

Silvia Zennaro sale in prima posizione nella terza giornata di regata a Kiel

Carolina Albano (CV Muggia) scende in 16° posizione a causa dei tre 14° posti di oggi e Valentina Balbi (YCI) scende anche lei in classifica e ora occupa la 23° posizione

Una frizzante prima giornata a Riva del Garda

Un pomeriggio tipico gardesano, con un'Ora inizialmente raffinata e tesa fino a 20 nodi, poi in diminuzione, ha assegnato la prima vittoria della serie alla neocampionessa europea Claudia Rossi a bordo di Petite Terrible-Adria Ferries

Conclusa l’Argentario Sailing Week - Panerai Classic Yachts Challenge 2017

Una menzione particolare va a Linnet (1905) di Patrizio Bertelli con Pietro D’Alì al timone, che ha girato la prima boa di bolina del percorso odierno al primo posto in tempo reale davanti a imbarcazioni di maggiori dimensioni e dello stesso progettista

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci