giovedí, 26 aprile 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

accademia navale    volvo ocean race    regate    nautica    dinghy    star    press    tp52    este 24    j24    porti    yacht club italiano    formazione    inquinamento marino    accademia navale livorno    mini6.50   

J24

Pelle Nera di Paolo Cecamore sempre al comando dell'Invernale di Anzio e Nettuno

pelle nera di paolo cecamore sempre al comando dell invernale di anzio nettuno
redazione

Quello appena trascorso è stato un weekend ricco di regate nel golfo di Anzio e Nettuno: le prove portate a termine complessivamente dai ventiquattro equipaggi della Flotta romana J24 impegnati nel 43° Campionato Invernale di Anzio-Nettuno, la manifestazione riservata a chi vuole regatare in sicurezza anche nei mesi invernali in un campo di gara molto tecnico ed apprezzato, sono, infatti, salite a undici. 
“L’Invernale si è disputato sia sabato (recupero previsto dal Bando di Regata nel caso in cui alla data del 10 febbraio non fossero state disputate almeno otto regate) che domenica e anche le regate del Trofeo Lozzi si sono svolte in entrambe le giornate- ha spiegato Federico Miccio timoniere di Jumpin' Jack Flash -Sabato sono state portate a termine due prove: la prima è stata caratterizzata da un maestralino che si è andato via via spegnendo, costringendo il Comitato di Regata a ridurre la gara al secondo lato di bolina. All'arrivo si è presentata la Superba Ita 416 (quest’anno con l'imbarcazione della Marina Militare Nuvola) capitanata da Ignazio Buonanno, al secondo posto un sorprendete Massimo d'Eramo al timone di Molla l’Osso Ita 399 e al terzo posto il pluricampione di classe Soling Litkey Farkas, alla guida del suo equipaggio italiano Pelle Nera Ita 447. Dopo la prima prova di sabato, il vento ha cominciato a stendersi per 320° con raffiche di 12/13 nodi. Alla partenza della seconda prova sono state ben quattro le imbarcazioni rilevate dal comitato di Regata in posizione OCS. Ita 416 Nuvola, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare, bissa il successo precedendo Pelle Rossa Ita 428 e Avoltore Ita 501 armato da Massimo Mariotti. Domenica, un maestrale costante ha permesso alla flotta di Roma di disputare altre due splendide prove, indiscutibilmente dominate da Pelle Nera Ita 447 che ha ottenuto due primi piazzamenti in netto vantaggio sulla Superba Ita 416. Il terzo posto se lo è aggiudicato in entrambe le gare Pelle Rossa Ita 428 che si è confermato terzo in classifica generale e primo equipaggio della flotta tra i non professionisti.”
La classifica provvisoria dell’Invernale stilata dopo undici prove e due scarti vede sempre al comando Ita 447 Pelle Nera armato da Paolo Cecamore (15 punti; 1,1,1,13,3,2,2,3,6,1,1 Nettuno YC) in testa fin dalla prima tappa e vincitore della prima manche. Segue, sempre più insidioso, Ita 416 Nuvola timonato da Ignazio Bonanno (Centro Sportivo Agonistico della Marina Militare; 34 punti; dnc,20,dnc,3,1,3,1,1,1,2,2). Terzo Ita 428 Pellerossa di Gianni Riccobono (36 punti, 7,6,5,4,5,1,9,8,2,3,3 Nettuno YC) seguito da Ita 487 American Passage del Capo Flotta Paolo Rinaldi (43 punti; 2,2,3,12,dnf,4,4,13,4,4,8 Lni Anzio) e da Ita 210 Cesare Julio di Pietro Massimo Meriggi (LNI Anzio; 50 punti; 4,3,4,5,4,15,12,10,7,7,6). 
Nella classifica provvisoria della seconda manche (stilata dopo 6 prove con 1 scarto), invece, è Ita 416 Nuvola al comando (7 punti), seguito da Ita 447 Pelle Nera (9), Ita 428 Pellerossa (17), Ita Ita 487 American Passage (24) e Ita 458 Enjoy due di Luca Silvestri (33).
Impeccabile anche in questa seconda manche il campo di regata posizionato dal CdR presieduto da Mario de Grenet coadiuvato da Giovanni Colucci. Molto gradito nel dopo regata il piacevole pasta party sulla terrazza del Circolo della Vela di Roma che allietata tutti i regatanti.
Il 43° Campionato Invernale di Anzio-Nettuno, ben organizzato dal Circolo della Vela di Roma, Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, Lega Navale Italiana sez. di Anzio, Nettuno Yacht Club e con la collaborazione della Half Ton Class Italia, Sezione Velica di Anzio Marina Militare, Marina di Nettuno e Marina di Capo d’Anzio, proseguirà domenica 25 febbraio e si concluderà l’11 marzo.
Anche quest’anno, contemporaneamente all’Invernale, la Flotta romana J24 sta regatando anche per il Trofeo Lozzi, manifestazione voluta per ricordare l'entusiasmo, la generosità e la passione dell’armatore e timoniere del J24 ITA 428 prematuramente scomparso, e articolata su cinque week end, uno al mese. 
Sedici gli equipaggi in acqua. 
Grazie alle vittorie nelle due regate disputate nella giornata di sabato Ita 416 Nuvola, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno (Centro Sportivo Agonistico della Marina Militare; 22,5 punti; dnc,dnc,1,1,1,1,1) si è portato al comando della classifica provvisoria stilata dopo le prime sette prove. Sale in seconda posizione Ita 458 Enjoy 2 di Luca Silvestri (24 punti; 3,6, 2,6,4,3,6 Lni Anzio) seguito da Ita 190 Don J di Marco D’Aloisio (CdV Roma, 25 punti; 1,1,9,5,5,4,9) che scivola dal vertice della classica al terzo posto. Seguono Ita 447 Pelle Nera di Paolo Cecamore timonato da Farkas Litkey (33 punti; dnc,dnc,4,3,2,2,5) e Ita 333 Daiquiri di Fabrizio Sabatini (43 punti, dsq,2,3,11,10 ,7,10 CdV Roma). Il Trofeo Lozzi si concluderà il 10 e 11 marzo.


13/02/2018 20:02:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Francesca e Giovanna, facce da Mini

La Marina Militare e l'Aeronautica militare hanno affidato i loro colori a due ottime veliste come Giovanna Valsecchi e Francesca Komatar

Regate: largo ai Millennials

Simone Busonero, un ’97 di Orbetello, è il responsabile per la navigazione e per l’elettronica a bordo di Luduan. E fa la differenza

Luise Group: nuovi uffici a Portofino, Viareggio, Capri e Castellammare di Stabia

Il viaggio partito da Napoli nel 1847 della famiglia Luise continua dunque nei porti più importanti al mondo, con l'apertura di nuovi uffici e creando addirittura a Napoli nuovi dipartimenti tecnici

“Una Vela Senza Esclusi” diventa una tappa del progetto Sailing For Health

Tante le novità di questa edizione, a partire dalla flotta che accanto alle Azzurre 600 vedrà sfidarsi anche le nuove Hansa 303, imbarcazioni affidate dal Panathlon Club Palermo alla L.N.I. e finalizzate alla formazione atletica dei ragazzi diversabili

A Brenzone i monotipi d'acqua dolce

Nella flotta dei Dolphin vince proprio il detentore del titolo tricolore, "Fantastica" della sorelle Navoni della Fraglia Desenzano, scafo condotto da Davide Bianchini (Canottieri Garda) con ben 4 primi posti su 6 manche

La Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno 2018”

600 imbarcazioni, 1000 regatanti e 9 circoli velici impegnati in 15 classi di regate

VOR: Scallywag è arrivato, oggi la Itajaì In-Port Race

Scallywag è arrivato nel porto di Itajaì dopo un lungo viaggio dal Cile, e affronta una corsa contro il tempo per poter prendere parte alla ottava tappa. Gli altri sei team invece si preparano per la Itajaí In-Port Race di oggi

Ieri Norwegian Cruise Line ha preso in consegna la Norwegian Bliss

La nuova nave di Norwegian Cruise Line debutta in Europa prima di iniziare il suo tour inaugurale intorno agli Stati Uniti. La cerimonia ufficiale di battesimo si terrà a Seattle, nello Stato di Washington

La Regata dell'Accademia Navale

Alla gara, che sarà valida anche come tappa di qualificazione per la regata “Madeira Race 950”, possono partecipare le imbarcazioni d’altura Maxi, IRC/ORC e 9.50

Wista Italy incontra il mondo della nautica a Genova presso lo Yacht Club

Convegno sul tema “Nautica da diporto: aggiornamenti giuridici, tecnici e fiscali. Novità e prospettive”

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci