giovedí, 19 luglio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

azzurra    barcolana    nautica    press    melges 20    vela internazionale    ucina    altura    laser 4.7    finn    contender    cnrt    vela    windsurf   

151 MIGLIA

E’ partita l’ottava edizione della 151 Miglia-Trofeo Cetilar

8217 partita 8217 ottava edizione della 151 miglia trofeo cetilar
redazione

Spettacolo maestoso al largo di Livorno ieri per la partenza dell'ottava edizione della 151 Miglia-Trofeo Cetilar, la regina delle regate d’altura in Mediterraneo organizzata da un Comitato formato da Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, Yacht Club Punta Ala e Yacht Club Livorno, che ha preso il via oggi pomeriggio con ben 190 barche in acqua.
Dopo il briefing tecnico che si è svolto alle ore 12 presso lo YC Livorno, appuntamento a cui era presente una corposa rappresentanza degli oltre 1500 velisti impegnati in questa 151 Miglia e che ha avuto come graditi ospiti il Presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre e il Presidente dell’Unione Vela d’Altura Italiana Fabrizio Gagliardi, entrambi in acqua anche per la partenza, le barche hanno lasciato gli ormeggi dal Porto di Pisa e dal Porto di Livorno, le due location dove erano distribuite prima del via, per dirigersi nell'area prevista per la partenza della regata, dove hanno trovato condizioni di vento molto leggero, intorno ai 4-5 nodi, come anticipato nel corso del briefing dal meteorologo Andrea Boscolo di MeteoSport, che ha previsto le medesime condizioni anche per la notte.
Prime a partire, con prua verso una boa di disimpegno posizionata al vento a circa un miglio e mezzo, le imbarcazioni della flotta IRC, alle 16:05, seguite dopo 14 minuti dagli scafi ORC International e alle 16:34 dai Mini 6.50. Superato il disimpegno, la mastodontica flotta della 151 Miglia si è diretta verso una seconda boa davanti a Marina di Pisa, valida per l’assegnazione della Coppa Porto di Pisa che è stata quindi vinta dal Mini Maxi R SuperNikka di Roberto Lacorte, un Vismara 62’ RC con a bordo Enrico Zennaro e Diego Cayolla, primo al passaggio nelle acque di casa davanti al Maxi di 82’ Atalanta II di Carlo Puri Negri e all’altro Maxi Pendragon di Nicola Paoleschi.
Il passaggio delle barche davanti a Marina di Pisa è andato avanti fino al tardo pomeriggio, causa un vento che si è mantenuto sempre leggero, poi la flotta si è diretta verso l’isolotto della Giraglia, dove i primi scafi sono attesi a notte inoltrata, e successivamente farà rotta a Sud, verso l’Elba (da lasciare a sinistra) e le Formiche di Grosseto, l’ultimo passaggio prima dell’arrivo posizionato davanti al Marina di Punta Ala.
Considerate le previsioni meteo, le prime barche sul traguardo sono attese domani in giornata ed è molto difficile che qualcuno riesca a battere il record stabilito da Ourdream nel 2011 in 16 ore e 25 minuti.
Cronaca della regata e tutte le informazioni possibili sono disponibili sulla APP 151 Miglia, una delle grandi novità di questa edizione 2017, in download gratuito per iOS e Android, sul sito www.151miglia.it grazie al sistema di tracciamento YB Tracking, e sull’account twitter della 151 Miglia (@151migliarace).
Da sottolineare che anche la 151 Miglia, come altre regate d’altura, ha aderito alla campagna Occhio al Mare lanciata dalla Divisione Vela di Marevivo: nel corso della regata, quindi, i partecipanti saranno coinvolti in un’operazione di avvistamento di cetacei, tartarughe, meduse e, purtroppo, rifiuti, che segnaleranno all’indirizzo email divisionevela@marevivo.it, con l’obiettivo di monitorare e difendere i nostri mari.
Nel frattempo ieri pomeriggio al Porto di Pisa ha preso il via l’intenso programma di eventi collaterali della 151 Miglia-Trofeo Cetilar, con il crew party che è stato preceduto dalla presentazione ufficiale del nuovo “Manuale della vela d’altura”, il volume, edito da De Vecchi (480 pagine), che rappresenta il primo manuale ufficiale della Federazione Italiana Vela dedicato alla regata d’altura. I prossimi appuntamenti, sabato a Punta Ala, sono il Torneo del Gioco da Tavolo della 151 Miglia, la premiazione in piazzetta al Marina e la cena di gala in riva al mare negli spazi dello YC Punta Ala.  
Tappa del Campionato Italiano Offshore, del circuito del Mediterranean Maxi Offshore Challenge organizzato dall’IMA, l’Associazione Internazionale dei Maxi Yachts, e del Trofeo Arcipelago Toscano, la 151 Miglia-Trofeo Cetilar, che si corre sotto l’egida della Federazione Italiana Vela e dell’Unione Vela d’Altura Italiana, è organizzata con il fondamentale supporto del main sponsor Cetilar®, brand della casa farmaceutica Pharmanutra, e dei partner Devitalia, SLAM e Rigoni di Asiago.


02/06/2017 14:58:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Duende (CNRT) vince la Coppa Italia, Tevere Remo la 1^ Coppa Italia per Club

Duende – Aeronautica Militare, Vismara 46 di Raffaele Giannetti, C. N. Riva di Traiano, vince la Coppa Italia 2018. Al Reale Circolo Canottieri Tevere Remo la prima Coppa Italia per Club - Trofeo Enway

Garda: al mondiale Yngling si parla solo olandese

Mondiali classe Yngling a Riva del Garda: tra i tre olandesi la spunta NED 255 con Moorman Kaj al timone

Coppa Italia: una sola prova e la vince Duende (CNRT)

Riva di Traiano. Coppa Italia - Trofeo Enway 2018 - Tanto l’entusiasmo … ma il vento tradisce la prima della Coppa

Guardia Costiera: sequestrati 11.000 metri di reti illegali

Il sequestro operato da Nave Bruno Gregoretti (CP920) della Guardia Costiera

CNRT: soddisfatti per la Coppa Italia, ma è già tempo di Roma-Giraglia

Soddisfazione per la Coppa Italia a Duende ed applausi a Reale Circolo Canottieri Tevere Remo per la Coppa Italia Trofeo Enway per Club. Ora la pausa estiva e poi si ricomincia con la Roma Giraglia

Parte domani a Domaso il Campionato Italiano H22

L’H22 One Design è un’imbarcazione monotipo di 22 piedi (6,70mt), disegnata dal progettista inglese di Coppa America Rob Humphreys, prodotta da H22 One Design s.r.l.

Cagliari: si è conclusa dopo tre giornate di regate la Coppa Italia della classe Techno 293

A premiare i vincitori delle varie categorie sono stati gli ex campioni mondiali Techno 293, Marta Maggetti, Carlo Ciabatti e Michele Cittadini

Prime regate all'Europeo Ufo 22

Al termine della prima giornata, in cima alla classifica troviamo Frisbee, ITA 049, di Michele Magagna, seguito al secondo posto da Wendl, AUT 114, di Günther Wendl e al terzo posto da GMT-Econova di Giorgio Zorzi, ex presidente della classe

Mondiali giovanili Laser 4.7: oro per Chiara Floriani e bronzo per Giorgia Cingolani

Chiara Benini Floriani (FV Riva) è Campionessa del Mondo 2018 per la classe Laser 4.7

Windsurf, Cagliari: cala domani il sipario domani sulla Coppa Italia'

Domani, 15 luglio, ultimo atto della manifestazione, con in programma nel primissimo pomeriggio delle ultime tre prove della Coppa Italia, con partenza della prima prova alle 13.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci